7 Luglio 2016
21:00

San Firmino, al via la festa tradizionale di Pamplona

Al via la settimana di festeggiamenti in onore di San Firmino che si tiene ogni anno a Pamplona, in Spagna. Dal 6 al 14 luglio nel capoluogo della Navarra le strade si colorano di adrenalina con l’encierro, la corsa dei tori più famosa del mondo.
A cura di Angela Patrono
Festa di San Firmino, Plaza de toros, Pamplona – Foto <a href="https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Sanfermines–vaquillas.JPG" target="_blank" rel="nofollow">Wikimedia Commons</a>
Festa di San Firmino, Plaza de toros, Pamplona – Foto Wikimedia Commons

Il 6 luglio è ufficialmente partita a Pamplona la festa di San Firmino, uno dei principali eventi della tradizione iberica o meglio basca: quella dei Sanfermines è una ricorrenza celebrata in onore di San Firmino, patrono della città, e resa famosa dal romanzo Fiesta di Ernest Hemingway. La sua origine risale al Medioevo e le prime testimonianze rimandano al XIV secolo.

San Firmino si tiene dal 6 al 14 luglio. I festeggiamenti iniziano il 6 luglio nella piazza del Municipio con il lancio del chupinazo, un razzo che viene sparato a mezzogiorno in punto, mentre il sindaco o un consigliere annuncia l'inizio della festa e la gente intorno grida "Viva San Fermin". Da qui, è tutto un proliferare di divertimenti e ubriacature collettive: si viene catapultati nell'occhio del ciclone di una festa che catalizza ogni anno migliaia di turisti e residenti, in un'allegra e coloratissima baraonda. Vino e sangria scorrono a fiumi e l'atmosfera si riscalda fino a diventare incandescente.

Ma il vero clou della festa è costituito dall'encierro. Decine di persone sono letteralmente inseguite da sei tori selvatici che vengono lasciati liberi di correre per 875 metri fino alla Plaza de toros per due o tre minuti. In tutto sono previsti otto encierros, dal 7 al 14 luglio alle 8 di mattina. L'adrenalina è alle stelle e solo i più temerari possono cimentarsi nella folle impresa. Anche perché l'encierro presenta un lato oscuro e tragico. La corsa comporta infatti numerosi rischi, come quello di essere feriti o incornati dai tori, o addirittura di rimetterci la vita. Nel frattempo, come racconta El Pais, la prima corsa avvenuta questa mattina è stata "rapida" e "pulita": nessuno è stato colpito da cornate e si segnalano solo quattro feriti per cadute. Il 14 luglio, infine, si chiude l'evento e i partecipanti salutano i Sanfermines con canti e candele: appuntamento all'anno successivo.

Al via la corsa dei tori di San Firmino, a Pamplona: 4 feriti
Al via la corsa dei tori di San Firmino, a Pamplona: 4 feriti
259 di Cronaca
La Festa di San Patrizio a Londra
La Festa di San Patrizio a Londra
Festa di San Patrizio: la bellissima Parigi si illumina di verde
Festa di San Patrizio: la bellissima Parigi si illumina di verde
194 di ViralVideo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni