Tutti le sognano, ma la realtà supera l'immaginazione: la bellezza delle Seychelles va davvero oltre le più sfrenate fantasie di isole coralline, spiagge candide, e mare turchese. Spesso riconosciute come il gruppo di isole più belle al mondo, patrocinate dalla parola esperta dell'esploratore subacqueo Jacques Cousteau che qui vedeva il posto migliore per praticare immersioni e godere della fauna marina. In passato ritenute la dimora del mitico Eden, il paradiso terrestre, grazie allo spettacolo offerto dalla sua fitta vegetazione unito al panorama lagunare. Insomma, le isole hanno referenze non da poco, e la fama che si sono costruite è mitica: peccato che si faccia pagare cara.

Foto di Remy Amouroux
in foto: Foto di Remy Amouroux

Già perché purtroppo le Seychelles non sono altrettanto famose per essere economiche, e vengono annoverate tra le destinazioni turistiche di lusso. I resort e i villaggi turistici regalano delle vacanze al mare da sogno che possono arrivare a costare anche sugli 8.000 $ la settimana. Naturalmente cifre così sono alla portata di chi può permettersi delle vacanze extra-lusso, ma le Seychelles non tagliano fuori il viaggiatore zaino in spalla. Solo che un paio di conti bisogna farseli. Il viaggiatore provetto che deciderà di alloggiare in una guesthouse o una struttura di media categoria può spendere dai 50 ai 100 $ al giorno incluso il cibo. Questo, ovviamente, non tenendo conto di spese extra, quali escursioni organizzate o cene deliziose a base di pesce fresco. E l'aereo che, come si sa, influisce parecchio sulla spesa. Ma andiamo con ordine, e vediamo cosa ci può offrire un viaggio alle Seychelles.

Quando andare
Isole
Cosa vedere

QUANDO ANDARE

L'arcipelago consta di 115 isole e si trova nell'Oceano Indiano al largo delle coste dell'Africa, tra Zanzibar, Madagascar e le Maldive: per raggiungerlo occorrono 8-9 ore di volo. Il clima delle Seychelles è caldo e tropicale e le condizioni meteo permettono una vacanza praticamente in qualsiasi periodo dell'anno. Chi viaggia nell'arcipelago, infatti, programma generalmente le sue vacanze in base alle attività che vuole svolgere. Gli amanti della vela, del surf e del windsurf seguono gli alisei che soffiano da ottobre a marzo e da maggio a settembre.

spiaggia delle seychelles

Da aprile a maggio e da ottobre a novembre i venti calano, il mare è calmo e la temperatura si assesta sui 29°: è questo il periodo migliore per lo snorkeling e le immersioni. Chi va a pesca predilige il periodo da ottobre ad aprile, mentre per le passeggiate da marzo a settembre. Dicembre, gennaio, luglio e agosto sono i periodi più cari per prenotare un albergo. Le Seychelles si raggiungono dall'Italia principalmente con voli charter organizzati dai tour operator che atterrano sull'Aeroporto Internazionale delle Seychelles, situato sull'isola di Mahé.

ISOLE

L'arcipelago è composto da una miriade di isole, isolotti e scogli, ma le tre principali sono Mahé, Praslin e La Digue. A Mahé è situata la capitale, Port Victoria: l'unica vera città di tutto l'arcipelago, laddove gli altri insediamenti sono solo dei villaggi. Qui potrete trovare per lo più musei di storia naturale e culturale e dare un occhio ai giardini botanici. Ma, a parte mostrarsi come una capitale grazie alla sua modernità e all'estensione della rete stradale asfaltata, Port Victoria non offre molto di caratteristico. In effetti le Seychelles sono una Repubblica molto giovane, dalla storia coloniale. Non ci sono abitanti originali, la popolazione è creola ed è composta da un misto di europei, africani e asiatici. Le lingue ufficiali sono l'inglese e il francese, quelle dei due popoli che in passato si sono battuti per il loro dominio. Viene parlato però anche il creolo secellese.

Foto di Tiare Scott
in foto: Foto di Tiare Scott

La cultura creola è l'elemento di maggiore attrattiva di questo arcipelago, tra cucina, danze popolari e artigianato. L'altro è ovviamente la natura: le Seychelles godono di un panorama floreale e faunistico ricchissimo. La vegetazione è molto fitta e ricca di specie endemiche. Un esempio emblematico lo si trova nell'isola di Praslin: qui si trova il parco di Vallée de Mai, un'area protetta Patrimonio dell'Umanità Unesco. Tra le piante della foresta preistorica troviamo il Coco de mer: una particolare pianta da cocco che in natura cresce solo su quest'isola, e che nasce dai semi vegetali più grandi del mondo. Altra creatura unica da osservare è il pappagallo nero delle Seychelles, anch'esso osservabile solo su quest'isola. A La Digue vi dirigerete per potervi calare in quella zona delle Seychelles che, pur essendo parte dei circuiti turistici, conserva ancora i suoi aspetti tradizionali: i pochi residenti si dedicano tutto il giorno ad attività come la lavorazione del cocco e si spostano solo su biciclette o carri trainati da buoi.

COSA VEDERE

Come è facile intuire, tutte i luoghi di interesse e le attività praticabili alle Seychelles sono legate al mare. Le escursioni tra un'isola e l'altra vi permetteranno di visitare i punti naturalistici più interessanti dell'arcipelago. Come abbiamo accennato, infatti, non troviamo monumenti o strutture di particolare importanza, né ci sono particolari attività da praticare per divertirsi: ma se siete amanti della natura o degli sport acquatici siete finiti nel posto giusto.

Foto di Fabio Achilli
in foto: Foto di Fabio Achilli

Le isole più belle fanno a gara per offrirvi il miglior snorkeling nella barriera corallina o il trekking più avventuroso. E, a parte le tre isole principali sulle quali si può approdare tramite il servizio di traghetti, tutte le altre si raggiungono solo tramite imbarcazioni private. Ecco perché dovete essere sempre pronti a sborsare un po' di denaro. Soprattutto perché non tutte le isole dell'arcipelago sono vicine, ma si distinguono gruppi di isole interne e gruppi di esterne. Alcune piccole isole sono sede di esclusivi resort turistici, come Cousine e Bird Island. Altre invece sono per lo più disabitate e di interesse esclusivamente naturalistico. Sei di queste fanno parte del Parco Nazionale Marino di Ste Anne, dove oltre a praticare immersioni si possono fare incontri con animali quali le leggendarie tartarughe giganti.

Assolutamente da visitare è Aldabra, un atollo corallino incontaminato: qui vi risiedono solo degli scienziati in determinati periodi dell'anno, e per raggiungerlo occorre un'imbarcazione privata. Ma ne vale la pena, perché si tratta di un posto dove la mano dell'uomo non ha potuto fare danni ed è per questo che è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità. Qui potrete osservare numerose specie marine, terrestri e volatili. Se però alla fine tutto ciò che desiderate da una vacanza alle Seychelles è un bagno a mare, vi consigliamo di restare su Mahé: lì trovate spiagge bellissime, come quella di Beau Vallon di Port Victoria, o le più difficili da raggiungere (e per questo più belle) Anse Soleil e Anse Petite Police. La spiaggia ritenuta unanimemente più bella di tutte le Seychelles è l'Anse Lazio di Praslin. Ma è difficile dare un giudizio così categorico su un arcipelago che offre tante isole, molte ancora incontaminate, con spiagge che davvero sembrano non aver mai visto la presenza umana. Un vero e proprio Eden.