soho

[Foto di Sergio Ruiz]

New York è una città dai mille aspetti, ogni quartiere ha una sua personalità, come la tranquillità di Central Park, la vertigine dei grattacieli di Times Square e la movimentata vita notturna tutti aspetti che rendendo una vacanza in questa metropoli un’esperienza assolutamente unica e indimenticabile. SoHo, tra questi, è uno dei quartieri più alla moda e chic di tutta Manhattan, si trova nella zona sudest del borough delimitata a nord da Houston Street, da La fayette a est da Canal Street a sud e dalla Sixth Avenue a ovest. Qui rispetto alla zona di Midtown, c'è meno maestosità, pochi grattacieli e nessun grande museo, le costruzioni sono più basse, le strade spesso alberate, bellissimi negozi e tanti ristoranti, che fanno di questa la parte più rilassante e piacevole di tutta Manhattan. Soho significa South of Houston, cioè quartiere a sud di Houston Street e vale davvero la pena visitarlo durante il nostro viaggio negli Usa.  A SoHo sono state filmate molte scene di film famosi, come Men in Black, Spiderman, Unfaithful e tante scene pubblicitarie .  Molte star della televisione e del cinema hanno appartamenti qui e girano per le strade del quartiere, quindi tenete gli occhi ben aperti perchè potreste incontrare il vostro personaggio preferito.

Uno dei soprannomi di Soho è Cast Iron District (quartiere della ghisa) che deriva dai suoi edifici industriali in ghisa risalenti alla metà del XIX secolo, poi trasformati in loft. Un tempo infatti era un quartiere industriale, successivamente divenne un quartiere famoso durante gli anni 60 e 70, quando gli artisti iniziarono a trasferirsi nelle fabbriche e nei magazzini abbandonati. Qui è dove ebbe inizio la richiesta degli yuppie di loft; i personaggi più vari, sbandati e regolari, folli e normali, ricchi e poveri, abitavano questi grandi spazi dove dipingevano e vivevano. Dopo gli artisti, arrivarono i galleristi e le loro gallerie d’arte hanno richiamato clienti e soldi. Così Soho si è trasformata, con edifici restaurati e trasformati in appartamenti bellissimi, anche i prezzi degli affitti sono aumentati, costringendo molti artisti a sloggiare. Soho è divenuta una zona residenziale, chic e costosa. Si è trasformata nell'ultimo decennio in una seconda Madison Avenue dello shopping, con negozi di alta moda oltre ad essere ora sede di ristoranti sofisticati, locali ricchi di atmosfera, architettura ben in ferro e strade acciottolate, che attraggono molti turisti e amanti dello shopping.

Cosa vedere tra le strade del quartiere
Le gallerie d'arte
Dove dormire
Lo shopping
Come muoversi a Soho

soho palazzi di ghisa

[Foto di Denilson]

Cosa vedere tra le strade del quartiere

A Soho tutto è estremamente raffinato e rappresenta un fiore all'occhiello della city. In questo quartiere sorge probabilmente la più alta concentrazione al mondo di strutture in ghisa, molto usate per le costruzioni dell'800, e ora questi palazzi sono diventati rarità di arte industriale e nel suo insieme il quartiere dà vita ad un complesso architettonico armonioso e inimitabile, composto da edifici che risalgono addirittura al 1869. Uno degli esempi più importanti di queste costruzioni è la Queen of Greene Street, che si trova al 28 e 30 esimo di Greene Street.  Fu costruita nel 1872 in stile Secondo Impero Francese e per non lasciare la regina tutta da sola, nel 1873 fu costruito il King of Greene Street.  Questo si trova al 72 di Greene Street e come la regina, anche questo ha una facciata gloriosa tutta in ghisa e in stile architettonico chiamato Secondo Impero Francese.

Un altro edificio degno di nota del quartiere è il Singer Building, costruito nel 1904 per la famosa compagnia di macchine per cucire. Si tratta di un palazzo di 12 piani con la facciata di terracotta, vetro e acciaio, molto all'avanguardia per l’epoca, abbellito da balconi in ferro battuto e deliziosi archi dipinti. L'Haughwout Building è un altro esempio di costruzione con struttura in mattoni rivestimenti e decorati in ghisa. Questo palazzo fu costruito nel 1858 e l’architetto si inspirò al palazzo veneziano San Sorvino, ed è il primo dove fu installare un ascensore a vapore.

soho streat

[Foto di Vivienne]

Altra perla del quartiere è Crosby street, che si raggiunge attraversando la Broadway che all’incrocio con Soho è sovrappopolata di negozi, di mercatini ambulanti, e di giovani che ti invitano, urlando, ad entrare nei negozi dove ci sono i saldi. Se vi va di fare un tuffo nella cultura qui troverete il Guggenheim Museum Soho dove c'è anche il negozio di Prada. Scendendo lungo la Broadway fino a Spring street, potrete ammirare le vetrine del MoMA Design Store, il negozio del museo dove ogni piccolezza è ideata e realizzata da un designer.

Una attrazione di SoHo è il New York Fire Museum o Museo dei Vigili del Fuoco, che si trova in Spring street. Questa esposizione raccoglie collezioni di camion, scale, maschere per ossigeno, giacche e cappelli di pompieri americani, tra cui il camion dei pompieri più antico degli Stati Uniti costruito nel 1790. Se viaggia in famiglia con i più piccoli, un percorso divertente è Children’s Museum of the Arts, situato al 182 Lafayette Street. I bambini si divertono con  molte attività come la scultura, la musica, la recitazione in costumi fantasiosi e tuffi in una piscina di pallette di gomma. Per un momento di relax durante il vostro tour a New York vi potrete dirigere verso SoHo Piers lungo il fiume Hudson. La zona è ricca di verde dove passeggiare all'area aperta, oppure giocare a golf o a baseball, girare con i roller blades e perfino scalare rocce.

galleria d'arte soho

[Foto di Bruno Borghetti]

Le Gallerie d'arte

Le Gallerie d'arte sono un altro appuntamento imperdibile a Soho, dato il grande numero di artisti che l'hanno abitata in passato. Ricordiamo la Franklin Bowles Galleries al 431 Broadway, che espone opere di Rembrandt, Matisse, Chagall, Dali e Mirò e la Luois K. Meisel Gallery al 141 Prince Street, che ha la più grande collezione di arte pin-up nel mondo. Una galleria espositiva particolare è la Diesel Denim Gallery, che si trova tra Spring e Broome sts, un'altra si trova solo a Tokio. Questa è una galleria – negozio, i jeans sono trattati come opere d’arte, sistemati all’interno del negozio come fossero sculture, vengono venduti a un prezzo maggiore, perché nascono in numero limitato e ricevono trattamenti di resistenza particolari. Viene anche spiegato come lavarli, affinché non si rovinino o non perdano il colore d’origine. Viene addirittura offerta la possibilità di portarli lì a lavare, per avere garanzia di riuscita ottimale.

La Yellow Korner, è una delle gallerie più belle di Soho. Situata al numero 100 di Wooster Street, è una delle tappe fisse dei turisti europei. All'interno c'è un'atmosfera affascinante con luci soffuse, musica indie-pop, pareti nere e più di cento fotografie di artisti internazionali esposte, in tutti i formati. I prezzi variano dai 35 dollari per i formati più piccoli ai 600 dollari per i più grandi. Proprio vicino a Yellow Korner, al numero 77 di Wooster Street c’è la Lumas Gallery. In questa galleria, a differenza dalla precedente predomina il bianco, la musica classica e l’ambiente è più sofisticato ed elegante. All'interno si possono ammirare fotografie di artisti internazionali e spesso si può assistere ad interessanti mostre.

Da non perdere poi la Peter Lik, al numero 419 di West Broadway, che ricorda uno chalet di montagna poichè è fatta tutta in legno e pietra. Qui sono esposte le opere del famoso fotografo Peter Lik, i cui prezzi sono però esorbitanti e possono arrivare anche ad 1 milione di dollari. Tra le stradine di Soho troverete anche una minuscola galleria, la Soho Gallery for Digital Art. E’ veramente molto piccola e vi basteranno circa 15 minuti per visitarla ma ne vale comunque la pena, le fotografie sono presentate in piccoli schermi ed i prezzi variano dai 6 ai 100 dollari a seconda delle dimensioni delle opere.

shopping natale soho

[Foto di Everita]

Dove dormire

Gli hotel a Soho sono in genere abbastanza costosi e molto frequentati dalle star americane. Il consiglio però è di alloggiare sempre verso il centro perchè questa posizione vi permetterà di poter risparmiare tempo prezioso per gli spostamenti e di godere di tutta la bellezza di New York anche di notte. In periferia il costo è inferiore ma spenderete molto tempo per recarvi in centro la mattina e rientrare la sera. Tra gli alberghi spicca lo splendido Mercer Hotel, all’incrocio tra Mercer e Prince Street che è stato il primo hotel di lusso di SoHo e rappresenta un tipico edificio del cast iron district. Al piano terra dell’hotel si trova il Mercier Kitchen, il cui bar è solitamente frequentato dagli abitanti di Manhattan come luogo di ritrovo, mentre il sottostante ristorante francese, è sempre prenotato con settimane di anticipo.

Se si cerca affondo si possono trovare dei buoni hotel che non incideranno troppo sul vostro budget e vi permetteranno di pernottare nelle zone più vicine alle principali attrazioni. Sulla Broome streat c'è il Sohotel, tra Chinatown e Little Italy, è un alloggio ricco di sistemazioni economiche però curate  ben tenute. Il Sohotel tra l’altro ha anche il vantaggio di essere in una zona molto densa di locali e ristoranti. Un altro alloggio sempre a Soho è il Solita Soho Hotel, situato sulla Grand Street, sembra quasi una sequenza di casette nordiche, che offre un alloggio centrale con tutti i comfort.

soho shopping

[Foto di Nour Mouralla]

Lo shopping

Quando si visita SoHo è d'obbligo fare un pò di shopping, la città è ricca di negozi eleganti di famosi stilisti, ma anche di bancarelle di artigianato, che è impossibile tornare a casa a mani vuote. Nelle strade del quartiere, ed in particolare sul tratto di Broadway, Prince Street e in Spring Street, dove si trova una sequenza di boutique e negozi che espongono tutte le più moderne creazioni di design, moda, arredamento o semplice oggettistica, intervallati da ristoranti e bar per ritemprarsi dalle fatiche dello shopping. A SoHo è possibile acquistare praticamente di tutto, dai capi d'alta moda fino a preziosi oggetti di arte indiana; si può fare un salto da Foot Loose, probabilmente la più straordinaria e assortita boutique di calze e calzini sul pianeta, o scegliere un paio di occhiali da sole da 7.000 euro nella prima catena di ottica extra lusso Llori. In questo quartiere si trova anche l’Apple Store SoHo, il negozio Adidas, DKNY Jeans, Burberry e ancora tanti altri.

Visualizzazione ingrandita della mappa

Come muoversi a Soho

Il miglior modo per muoversi a Soho sono i mezzi pubblici, mezzi che utilizzano anche i residenti che raramente viaggiano con le loro auto private. Questo è dovuto sia alla presenza di una buona ed efficiente rete di trasporto pubblico, con le metropolitane più estese del mondo, sia grazie a disincentivi all'uso del mezzo privato, come gli elevati costi dei pedaggi e dei parcheggi e il notevole traffico, soprattutto nelle ore di punta. Molto celebri sono sicuramente i taxi di colore giallo, disponibili a tutte le ore del giorno e della notte ed i prezzi non sono particolarmente elevati. In metropolitana le linee che collegano Soho sono la A, C, E e la stazione di fermata è Spring Street, le linee 1, 2 arrivano alla stazione di Houston Street, mentre le linee N, R alla stazione Prince Street.