L’Empire State Building, il Chrysler, i taxi gialli, e tutto gli altri simboli più riconosciuti di New York si trovano qui a Midtown, quartiere centrale di Manhattan. È la zona del business, della gente che corre per prendere la metro e cammina con i tazzoni di caffè in mano, ed è l'area con la più alta concentrazione di grattacieli.  La zona Est del quartiere è la patria degli uomini in giacca e cravatta e delle donne in tailleur: avvocati, esperti di finanza, imprenditori, consulenti delle multinazionali, broker di Wall Street. Dalle 9 del mattino alle 5 di sera sono questi gli abitanti frenetici del quartiere. Mentre la sera le strade si animano, e bar e ristoranti si riempiono di abitanti e turisti. Se siete a New York durante il Natale, potrete ammirare le meraviglie che fanno i grandi negozi per festeggiare l’evento. L’albero viene acceso dal sindaco ai primi di dicembre, con una celebrazione dell’evento tale da far arrivare migliaia di persone.

Il quartiere di Midtown si trova tra la 30° e la 59° strada, riunisce la maggior parte dei monumenti ed attrazioni che rendono New York un vero e proprio mito in tutto il mondo. In questo quartiere si trova anche il famoso Macy's, il più grande magazzino del mondo, noto soprattutto per la parata del ringraziamento. La zona meridionale, ospita monumenti architettonici incredibili, come l'Empire State Building, il Chrysler building, o ancora la Central Station, l'immensa stazione centrale della città. La zona più a Nord è considerata il vero cuore di Manhattan, con la Times Square e Broadway, la mecca mondiale delle commedie musicali e altri show di successo. Times Square è animata di giorno ed è ancora più impressionante di notte, totalmente inondata dalla luce artificiale. I temi di una visita a Midtown sono tre: cultura, shopping e divertimento, vediamo quali sono le zone assolutamente da non perdere.

Broadway
Chrysler Building
Empire State Building
Fifth Avenue
St. Patrick’s Cathedral
Top of the Rock e Rockefeller Center
Sede delle Nazioni Unite
Times Square
I Musei

Broadway

[Foto di Craig Dietrick]

Broadway

Una delle principali attrazioni di New York è la mitica Broadway Avenue, originariamente un antico sentiero indiano, mentre oggi è un ampio viale che attraversa il distretto di Manhattan in diagonale, dall'estremità meridionale di Bowling Green a quella settentrionale di Broadway Bridge, per poi continuare fino alla contea di Westchester. Nel suo tratto più celebre Broadway è intervallata da varie piazze, la più famosa delle quali è Times Square. Lungo la magnifica strada di Broadway è possibile incontrare e scorgere tantissimi particolari della storia e dell'immaginario collettivo legato a New York, come il mitico Chrysler Building.

Uno dei motivi principali per cui Broadway è famosa in tutto il mondo, è il suo legame con il mondo del musical. Infatti, ospita moltissimi teatri che offrono in ogni periodo dell'anno spettacoli musicali e rappresentazioni teatrali, tra i quali Cats, Chicago, La bella e la Bestia, West Side Story, Jesus Chirst Superstar. Questa parte di Broadway, nota come Great White Way, attira ogni anno milioni di turisti da tutto il mondo, che fanno file chilometriche per poter acquistare un biglietto per uno spettacolo o per un musical.

Come arrivare –  Tutta la metropolitana M1 corre lungo la Broadway; numerosissimi anche gli autobus che la attraversano (M1, M4, M5, M6, M7, M10, M20, M100, M104, Bx7 e Bx20).

chrysler building

[Foto di Michael]

Chrysler Building

Il Chrysler Building, situato nella zona est di Midtown, è il grattacielo più amato dai newyorchesi. Ha ben 77 piani ed è alto 319 metri, cosa che gli ha fatto ricevere il primato di grattacielo più alto del mondo per un anno, fino alla costrizione dell'Empire State Building nel 1931. Non ha una terrazza panoramica ma merita una visita la sua lobby e i suoi caratteristici ascensori di legno, nonché essere visto da fuori soprattutto al tramonto quando viene illuminato ed il suo color argento diventa scintillante, insieme alla sua elegante torre in Art Decò, l'edificio doveva riprendere il motivo dei radiatori delle auto dell'epoca. La parete è composta da una serie di archi sovrapposti per ogni lato con le caratteristiche finestre triangolari, che durante la notte vengono illuminate. La sua caratteristica punta sottile, e tutta la parte alta del grattacielo è rivestita in acciaio inox ed ha una forma tanto caratteristica da essere unica, questo la rende particolarmente riconoscibile nello scenario newyorkese e molto spesso diventa un utile punto di riferimento per i turisti che sono in viaggio negli Usa. Infine troviamo la guglia di 60 metri di altezza che fu montata per ultima in gran segreto, la leggenda vuole che ci si impiegasse meno di due ore. All'interno della base della guglia fu realizzata una lussuosa suite di due piani per lo stesso Chrysler.

I visitatori possono accedere solo nella sua hall, circondata da pareti in marmo africano. Gli affreschi sul soffitto raffigurano i lavoratori impegnati nella costruzione della sua famosa punta. L'atrio fu progettato come un immenso salone per esporre le automobili, e nel 1978 fu restaurato e ancora oggi si possono ammirare le decorazioni. Notevoli sono i 18 ascensori le cui porte sono in legno pregiato decorate a intarsio con motivi che ricordano un loto stilizzato. All'interno dell’edificio è presente anche l’Edison’s Conservation Center con mostre interattive sui temi del risparmio energetico e di denaro, e con tanto di di esperti che risponderanno alle vostre domande in materia di tutela ambientale. Il Centro Edison è aperto da metà Maggio a metà Ottobre dal lunedì al venerdì.

Come arrivare – Linee 4, 5, 6, della metropolitana da Lexington Avenue per la 42nd St con fermata Grand Central, i bus sono l'M15, l' M101/102, l'M1, M2, M3 e M4.

empire state building

[Foto di Miss Vichan]

Empire State Building

L’Empire State Building, dopo la Statua della Libertà il simbolo più famoso di New York ed è il grattacielo più conosciuto di tutto il mondo, lo abbiamo visto molte volte in tantissimi film, tra cui ovviamente King Kong. Con i suoi 381 metri (443 metri, considerando anche la grande antenna televisiva alla sua sommità) è stato l’edificio più alto del mondo dalla sua costruzione, dal 1931 al 1973 anno di costruzione delle Torri Gemelle. Ma come tutti sappiamo dal 2001 il primato di grattacielo più alto di New York è tornato nelle sue mani, fino al 30 aprile 2012, infatti ad oggi è stato superato dalla Freedom Tower. All'inizio della sua storia veniva chiamato Empty State Building, ad indicare che la maggior parte dei suoi piani non erano stati affittati a causa della Grande Depressione. Per nascondere tutto ciò, gli ultimi piani venivano illuminati. Quest’usanza nonostante l'edificio non sia più vuoto, è rimasta e adesso a seconda della festività vengono accese luci di diverso colore; per esempio durante il Columbus Day gli ultimi piani dell’Empire State Building vengono illuminati col colore della bandiera italiana, oppure durante l'Independence Day vengono illuminati coi colori della bandiera americana.

All’86° piano, a 320 metri d’altezza c'è una terrazza panoramica che offre una vista mozzafiato della città. E’ consigliabile fare i biglietti in anticipo perché le file sono sempre lunghissime; infatti avendo i biglietti si salta una delle tre file (la prima sono i controlli obbligatori per tutti, la seconda è per acquistare il biglietto, e la terza è per gli ascensori). I biglietti costano 23 dollari. Il giovedì, il venerdì e il sabato, dalle 22 all’1, è possibile trovare all'osservatorio dell’86° piano, un sassofonista per rendere ancora più splendida la vista su New York, che al tramonto quando si accendono le prime luci, è qualcosa di indimenticabile.

Come arrivare – si trova al 350 della Fifth Avenue, tra la 33rd e la 34th Street. E' raggiungibile con la metro linee B, D, F, N, Q, R per la 34th Street e con i bus linee Q32, M1, 2, 3, 4, 5, 16 e 34.

Fifth avenue

[Foto di Patrick Nohuailler]

Fifth Avenue

La Fifth Avenue è il viale più famoso di New York, ricco di attrazioni e luoghi da visitare durante un viaggio nella città che non dorme mai. E’ anche il viale che separa, la zona ovest da quella est di Manhattan e attraversa il quartiere dal Washington Square Park nel Greenwich Village, fino alla 142nd street ad Harlem. Il tratto più importante e con maggiori attrazioni è quello di Midtown.

Tra le altre attrazioni presenti sulla Fifth Avenue, troviamo il Flatiron Building, ovvero il palazzo a forma di ferro da stiro, l’Empire State Building, la New York Public Library, la Cattedrale di Saint Patrick e il Rockefeller Center e Central Park, quest'ultimo tratto viene detto the Museum Mile, per la presenza di molti musei. La Fifth Avenue è la via dello shopping per eccellenza e si trovano alcuni dei negozi più prestigiosi al mondo, come Cartier, Armani, Gucci, Prada, Abercrombie & Fitch, e Tiffany, Louis Vitton, l’Apple Store col cubo di vetro e subito dietro il negozio di giocattoli Fao Schwarz, protagonista di molti film.

San Patrick

[Foto di Tom Thai]

St. Patrick’s Cathedral

La Cattedrale di St Patrick si trova all'incrocio tra la 5th Avenue e la 51st Street, di fronte al Rockfeller Center, ed è la più grande cattedrale gotica del nord America. La costruzione è stata inaugurata nel 1879,  ed è prezioso gioiello incastonato tra le vetrate dei grattacieli di Manhattan. Lunga 120 metri, larga 53 ed alta 99, è interamente realizzata in splendido marmo bianco. Sia gli esterni che gli interni ricordano molto da vicino le analoghe architetture religiose europee, con pianta a croce latina, 3 navate e splendide decorazioni scultoree. Tra le varie cappelle merita una menzione la  lady Chapel, dedicata alla Vergine Maria, uno dei punti più suggestivi dell’intera costruzione; notevole anche l’ampia vetrata a rosone che sormonta uno dei tre organi,  la Rose Window. Nella Cattedrale si possono ammirare anche due altari, gli altari di San Michele e San Luigi, disegnati da Tiffany & Co.

La chiesa ospita fino a 2.000 fedeli ed è spesso piena, come in occasioni come la messa di Natale, o i funerali di un arcivescovo. Tutti gli anni, il 17 marzo, passa da qui la parata del St. Patrick's Day, il Giorno di San Patrizio, patrono degli irlandesi cui la cattedrale è espressamente dedicata.

Come arrivare – la cattedrale si può raggiungere con la linea 6 della metropolitana fermata 51st Street e con le linee E e F fermata 5ft Ave.

Rockefellar center

[Foto di Jessica Spengler]

Top of the Rock e Rockefeller Center

Il complesso del Rockefeller Center, fu costruito durante gli anni della Grande Depressione, ed  ebbe il grande merito di dare lavoro a migliaia di newyorkesi che in quel periodo non se la passavano molto bene. Il progetto era del finanziere John D Rockefeller Jr e lo stile riflette l'art deco, che era molto in voga quegli anni. Il Rockefeller Center è composto da 19 edifici, ed è famoso agli occhi dei turisti, principalmente grazie a due attrazioni natalizie, il famoso albero di Natale e la pista di ghiaccio. Larghi corridoi al piano inferiore ospitano negozi e ristoranti e servono da collegamento fra i vari edifici. Nella piazza del Rockefeller si possono visitare gli studios della tv NBC ed il suo store. Presenti anche sale per esposizioni e un museo che possiede oltre un centinaio tra affreschi, sculture e bassorilievi di una trentina di artisti. L'ingresso più interessante è quello che da sulla Fifth Avenue dalla quale si arriva alla Promenade, un'isola pedonale caratterizzata da fontane e statue. Dalla Promenade è possibile arrivare alla Lower Plaza, che d'estate viene invasa dai tavolini dell'American Festival Cafè; al centro domina la statua bronzea Prometheus, simbolo del Rockefeller Center (dove viene istallato il grande albero di Natale).

Sempre dello stesso complesso fa parte il Radio City Music Hall, un bellissimo teatro, costruito sempre in stile art déco, con una capienza di 6.200 posti ed offre un palcoscenico dalle infinite soluzioni grazie alle sue scene mobili. Si può visitare partecipando al Radio City Music Hall Tour. Il Rockefeller Center ospita anche il bellissimo osservatorio Top of the Rock, che offre spettacolari viste su tutta New York dall’alto dei suoi 260 metri.

Come arrivare – Linee metro B, D, F, V – fermata 47-50 Street- Rockefeller Center

Nazioni Unite

[Foto di Ale Bovini]

Sede delle Nazioni Unite

A New York come si sa hanno sede le Nazioni Unite e il palazzo che le ospita conosciuto come “Palazzo di Vetro”, è situato a Turtle Bay, proprio nella zona est di Midtown. Questo palazzo merita certamente una visita per la sua bellezza e la sua importanza. Nonostante l’edificio si trovi a New York, una volta passato attraverso il cancello del palazzo di vetro, ci si ritrova in territorio internazionale.

Il prezzo del biglietto per una visitaè di 16 dollari per gli adulti, e 9 dollari per i bambini dai 5 ai 12 anni, mentre non è consentito l’accesso ai bambini al di sotto dei 5 anni per motivi di sicurezza. Il tour inizia con un messaggio di benvenuto registrato, del segretario delle Nazioni Unite,  si prosegue con una breve panoramica dell’Organizzazione e della storia dell’ONU. Poi si può visitare l'esposizione dei pezzi d'arte che il pallazzo cutodisce che sono stati donati dai membri dell'Organizzazione durante gli anni, come un avorio proveniente dalla Cina, tamburi dei Caraibi o una replica di una chiatta del Royal Thai. Nella sezione successiva si avrà l’opportunità di vedere i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo con un design dell’artista brasiliano Octavio Roth, seguita da una mostra sul disarmo. La tappa successiva consiste nella visita della Hall dell’Assemblea Generale, la più grande sala riunioni delle Nazioni Unite. Qui è dove si riuniscono i 192 membri delle Nazioni Unite per discutere dei problemi globali.

Come arrivare – Linea  metro 4, 5, 6, 7 prendere la fermata Grand Central Station, e proseguire in direzione est a piedi. Mentre i bus sono l'M15, M27, M42, o M104.

times square

[Foto di Kate Hakell]

Times Square

Times Square è il vero centro di Manhattan, famosa per i suoi cartelloni pubblicitari, i teatri, le attrazioni turistiche, i grattacieli, i ristoranti e gli alberghi. Il suo nome deriva dalla costruzione del Times Plaza, il palazzo del noto quotidiano New York Times. Con Times Square si fa riferimento ad una zona compresa tra la 40th e la 53rd e la 6th e la 9th strada, quindi ben oltre la semplice piazza. E' un luogo molto amato dai turisti e dai personaggi dello spettacolo per la sua vicinanza a Broadway, inoltre a Time Square è tradizione festeggiare la fine dell’anno in modo spettacolare con un enorme globo che cala sul One Times Square per annunciare l’arrivo del nuovo anno.

I turisti vengono avvolti dall'enorme frenesia del posto, soprattutto di sera  quando migliaia di persone si incontrano creando un incredibile miscuglio razziale, linguistico e culturale, circondati da uno spettacolare sfarzo di luci, insegne e grattacieli. La zona è chiusa al traffico è questo rende la visita ancora più piacevole. La zona è ricca di locali ed è il luogo giusto per mangiare in uno dei tanti fast food o in uno dei ristoranti, come il Ruby Foo’s, Bubba Gump e molti altri. In particolare ricordiamo il Bubba Gump che è un ristorante ispirato al film Forrest Gump, non economico ma molto particolare, e specializzato nella cucina di pesce e frutti di mare.

Come arrivare – Linee della metropolitana: N, R, W, S, 1, 2, 3, 7

moma

[Foto di Ana Carina Lauriano]

I Musei

In un tratto lungo Central Park, assume il nome di Museum Mile vista l’alta concentrazione di musei presenti. Citiamo come esempio, il Guggenheim Museum, il Metropolitan, il Moma, la Neue Galerie New York, il museo ebraico, il Museo della città di New York e ancora tanti altri. A Midtown si può visitare la Morgan Library che ospita la meravigliosa collezione di libri rari e manoscritti accumulati negli anni dal ricco banchiere John Pierpont Morgan. Tra i 10.000 e più oggetti presenti, ci sono tre Bibbie di Gutenberg, manoscritti originali di autori come Mark Twain e Charles Dickens, disegni di Rembrandt, Rubens e Leonardo da Vinci, ma anche spartiti originali di Mozart e Beethoven. Altra famosa biblioteca è la New York Public Library, tra le più importanti degli Stati Uniti. L’entrata è gratuita e vale sicuramente la pena entrare e vedere le sale.

L'International Center of Photography, è un museo e centro di ricerca della fotografia fondato nel 1974. Ospita dal 1985 l'Infinity Awards, nato per portare all'attenzione del pubblico l'eccezionale capacità che la fotografia ha nell'esprimere il pensiero di chi esercita questo tipo di arte.  Inoltre sono messe in mostra fotografie dal 19° secolo ad oggi, scattate dai maggiori fotografi a livello mondiale, ma anche mostre temporanee di opere innovative, alcuni delle quali realizzate da fotografi locali.

Uno dei musei più belli è il MOMA, museo di arte moderna. Si trova tra in un edificio moderno su 6 piani lungo la 53esima strada.  E' una sorta di viaggio nella rivisitazione che il termine arte ha subito nell'ultimo secolo, oggetti realizzati con materiali innovativi e assemblati in maniera bizzarra, ma con una loro armonia e la creatività dell’uomo che si fa materia. Tra i celebri possiamo trovare per esempio quadri di Paul Cézanne, Salvador Dalí, Edgar Degas, Claude Monet, Paul Gauguin, Pablo Picasso, Vincent Van Gogh, Henri Rousseau.  Il biglietto di ingresso costa 25 dollari. Altro importante centro espositivo è il Guggenheim Museum, il cui solo edificio è una grande opera d'arte, costituito da un’enorme cupola sotto la quale lunghe gallerie e corridoi a spirale conducono i visitatori attraverso dipinti e sculture impressioniste, postimpressioniste, d’arte moderna e dell’avanguardia. Il biglietto costa 12 dollari per gli adulti, 7 dollari per gli anziani, gli studenti e i bambini dai 12 anni in su e per i bambini sotto i 12 anni l’ingresso è gratuito. Infine non può mancare una visita al Metropolitan Museum of Art, che custodisce veri tesori: da Monet, Renoir, Manet, Gauguin, van Gogh e molti altri. Il Metropolitan copre 5.000 anni di cultura da tutto il mondo, ed è impossibile visitarlo tutto in una sola volta. Il biglietto costa 8 dollari per gli adulti, 4 per gli studenti, gli anziani e i bambini.