Da quando il mondo ha scoperto il clima della Spagna il turismo ha regnato sovrano. La costa mediterranea, in particolar modo, è diventata un immenso parco di alberghi e villaggi per tutti i gusti. E il risultato? Come sempre a causa dell'uomo, il paese ha perso un po' di quel fascino che ancora domina nell'entroterra. Ma non disperate, perché la natura prende sempre il sopravvento, e alla fine un bel viaggio in Spagna ci può portare alla scoperta di numerose località interessanti. E quando l'acqua blu è li che ci chiama per un tuffo, possiamo sentire davvero il sapore antico di queste coste.

COSTA BRAVA

Itinerari di mare in Spagna

Lloret de Mar, foto di Pascal Lotzin

Partiamo dal confine della Francia e scendiamo verso nord. Il primo centro urbano che incontriamo è Portbou, un vecchio paesino di pescatori il cui nome in catalano significa proprio "porto per barche da pesca". Anche Cadaqués è isolata, poiché protetta all'interno di una insenatura, e nonostante ciò attira un buon numero di turisti attratti proprio dalla tranquillità del posto (e dalle calette selvagge). Più turistica e attrezzata è Tossa de Mar, che spicca per il suo borgo medievale. Ma se parliamo di turismo, la regina è Lloret de Mar: la spiaggia è probabilmente l'ultimo dei pensieri di chi viene a villeggiare qua, attratto per lo più dal caos di una località che in estate non dorme mai. Le discoteche si susseguono una dietro l'altra, e infatti Lloret è una meta per tutti i giovani europei. L'ultima località dove andare in Costa Brava è Blanes, che ne segna proprio il confine: ma quelli qui elencati sono i centri più conosciuti, alternati naturalmente da una miriade di piccoli porti.

COSTA DAURADA

TARRAGONA

Tarragona, foto di keyrel

Cominciamo il viaggio con il piccolo villaggio di Calafell, che oltre a godere di un bel mare, si distingue per essere una città giardino. Il turismo però comincia a crescere scendendo a sud: Torredembarra vede la sua popolazione quadruplicarsi in estate, ma è Tarragona il vero polo d'attrazione. Questo perché la città conserva uno spettacolare centro storico, Patrimonio dell'Umanità Unesco: le mura, il circo, il foro e l'anfiteatro romano, la necropoli, la cattedrale… sembra quasi di stare in una piccola Roma. A Salou oltre che per il mare si va anche per il parco divertimenti di PortAventura, e alla sera ci si concede una dolce passeggiata sul lungomare della Platja Levant. Più a sud comincia la Costa dell'Azahar, il cui nome indica la produzione di agrumi locali. Tra le località più importanti abbiamo Peñíscola, caratteristica per il suo borgo medievale edificato su una piccola penisola; e Benicàssim, che in estate attira tantissimi amanti della musica indie con il suo festival internazionale.

COSTA BLANCA

Alicante

Foto di Juan Carlos

Questo tratto di costa è famoso per i suoi castelli e le costruzioni fortificate. Così ad esempio a Dénia la fortificazione domina sul porto naturale e sulle sue spiagge. Villajoyosa è una città che fa onore al nome che porta, date le sue case colorate che mettono allegria. Alicante è una città viva e animata tutto l'anno, grazie soprattutto al movimento di studenti della sua università: è in particolare molto amabile d'estate per l'intrattenimento dei locali notturni, e per l'atmosfera dei caffè all'aperto sul lungomare e sul Paseo de Gómiz. Cartagene è invece una città dal passato storico: il suo nome le fu dato nientemeno che dal leggendario condottiero cartaginese Annibale, che la ribattezzò durante una delle sue campagne della Seconda Guerra Punica. Il centro più turistico di tutta la costa rimane però Benidorm, e il suo sviluppo lo si nota subito dal mare: uno skyline disegnato da alti grattacieli accoglie il visitatore che approda nel suo porto.

COSTA DEL SOL

Torremolinos

Torremolinos, foto di manuelfloresv

L'ultimo tratto di costa mediterranea è anche il più frequentato grazie al suo clima, che si mantiene caldo per buona parte dell'anno. Ciò ha portato a un inevitabile sviluppo turistico e, ahimè, a una massiccia cementificazione. Torremolinos ne è l'esempio più lampante: da piccolo villaggio rurale nel giro di pochi decenni si è trasformata in un centro urbano di alto livello, con numerosi alberghi e locali. Le spiagge e la movida spagnola attirano un discreto numero di turisti. La cittadina fa parte delle località balneari che ruotano attorno a Malaga: una città ricca di storia e arte, al cui nome è indissolubilmente legato quello di Pablo Picasso, qui nato e al quale è dedicato un museo. Anche la vicina Marbella ha un patrimonio artistico notevole, ma soprattutto un nutrito numero di spiagge dorate che fanno gola. Infine si arriva a Gibilterra, che non appartiene alla Spagna ma al Regno Unito: questo è il famoso punto di non ritorno dove il mito di un tempo collocava le Colonne d'Ercole, il limite estremo del mondo. Per noi è solo un'altra meta balneare, e anche un porto di passaggio per il Marocco, volendo. Se non fossimo abbastanza soddisfatti delle vacanze in Spagna sapremmo già dove rivolgerci.

Visualizzazione ingrandita della mappa