Cascata di Skogafoss
in foto: Cacata di Skogafoss. Foto di 12019

Scappare dal caldo, già solo questo sembra un buon motivo per organizzare un viaggio in Islanda. Geyser, vulcani, ghiaccio, spiagge di sabbia nera, sole di mezzanotte e aurora boreale, questo e molto di più è l'Islanda, un paese meraviglioso da scoprire ed esplorare. Ad ogni passo troverete luoghi affascianti che sembrano quasi irreali, dove la magia della natura ha creato ambienti che sembrano uscire da un libro delle fiabe. Se solo questo non vi basta per preparare la valigia e partire per un viaggio in Islanda vi diamo ben 10 motivi che vi convinceranno.

1. Esplorare i Fiordi

Fiordi in Islanda
in foto: Fiordi in Islanda. Foto di 12019

La natura in tutta la sua bellezza si può ammirare nei fiordi Occidentali. Lungo il litorale, tra ampie spiaggie, la roccia è intagliata formando ripidi fiordi, si tratta della zona più remota dell'Islanda e non rientra nell'anello della rete stradale. La frontiera più estrema è la penisola di Hornstrandir, dove le scogliere sono vertiginose e ci sono sentieri che portano ad aree incontaminate che sfiorano il Circolo Polare Artico.

2. Nuotare nell'acqua calda della Lagura Blu

Blue Lagoon
in foto: Blue Lagoon. Foto di Moyan Brenn

Durante un viaggio in Islanda non può mancare una visita alla Laguna Blu, una delle esperienze più surreali che si possano provare. Un luogo da sogno dove immergersi, una spa naturale geotermica con acqua di mare che sgorga da sotto la superficie della terra. La temperatura dell'acqua varia tra i 37 e i 39 gradi centigradi ed è azzurra e lattiginosa a causa di un'alga con proprietà cosmetiche e curative. In realtà in Islanda le vasche di acqua calda si trovano un pò ovunque, da Reykjavík fino alle estremità dei Fiordi Occidentali. A Myvatn, nel Nord dell'Islanda, c'è una grande piscina termale dove ci si può rilassare nelle calde sorgenti senza troppo caos, come invece accade alla turistica Laguna Blu.

3. Ammirare gli Iceberg luminescenti

Lago glaciale di Jökulsárlón
in foto: Lago glaciale di Jökulsárlón. Foto di ReneBoinski

Questo è uno spettacolo che vi lascerà senza alcun dubbio a bocca aperta. Una serie di Icerberg luminescenti che si muovono nella laguna di Jökulsárlón, il lago glaciale più profondo d'Islanda. Vi sembrerà di stare su un altro pianeta o di rivivere le scene di Batman Begins.

4. Innamorarsi tra le cascate

Cascate di Gullfoss
in foto: Cascate di Gullfoss. Foto di MarPockStudios

In Islanda ci sono decine di cascate, tutte suggestive ed emozionanti. Tra queste le cascate di Gullfoss sono un incredibile spettacolo della natura. Le cascate sono orginate dal fiume Hvità che con la sua enorme quantità di acqua forma dei salti di ben 32 metri. Il rumore dell'acqua è assordante tanto che in islandese Gullfoss significa "cascata che rovina". In estate si ammirano dei bellissimi arcobaleni generati dal vapore acqueo mentre in inverno si creano dei blocchi di ghiaccio che si staccano in questo incredibile salto.

5. Essere contemporaneamente in due continenti

Silfra
in foto: Silfra. Foto di Shriram Rajagopalan

La Fessura di Silfra è un posto unico al mondo dove si possono toccare contemporneamente due continenti. È possibile immergersi tra le placche tettoniche continentali che separano Nord America ed Euroasia. Inoltre potrete assaggiare l'acqua dato che è la più pura del mondo.

6. Sognare con l’aurora boreale

Aurora Boreale
in foto: Aurora Boreale. Foto di 12019

Come abbiamo visto i motivi per organizzare un viaggio in Islanda sono molti, ma ce ne uno in particolare, che probabilmente supera tutti gli altri. Ammirare l'aurora boreale, un fenomeno spettacolare limitato solo ad alcune zone della Terra. In Islanda di notte il cielo viene illuminato da uno spettacolo multicolore. Il fenomeno è causato dalle particelle magnetiche della terra che si uniscono a particelle gassose provenienti dal sole. L'aurora boreale si può ammirare solo di notte, cosa che in Islanda in estate non avviene mai, quindi scegliete con cura il periodo per partire per non perdervi questa meraviglia.

7.  Il sole a mezzanotte

Sole di mezzanotte
in foto: Sole di mezzanotte. Foto di rutheroehri

Se invece vi trovate in Islanda in estate, e quindi non potrete ammirare l'aurora boreale non disperate, poichè c'è un altro esaltante spettacolo della natura ad attendervi: il sole di mezzanotte. Durante il solstizio d'estate intorno al 21 giugno nell'Isola di Grimley, unico punto al di sopra del circolo polare, il sole non tramonta mai, ma anche nel resto del paese.

8. Sorvolare il ghiacciaio più grande d'Europa

Eyjafjallajökull
in foto: Eyjafjallajökull. Foto di Andreas Tille

Eyjafjallajökul è il più grande ghiacciaio d'Europa e si può sorvolare in elicottero. L'enorme distesa di ghiaccio si contrappone alla sabbia nera tutt'intorno e le scogliere a picco sull'Oceano Atlantico. Il ghiacciaio è così chiamato poichè copre il vulcano Eyjafjöll, che forse qualcuno ricorda, poichè la sua eruzione nel 2010 ha causato la paralisi di tutto il traffico aereo sulla zona.

9. Scoprire la patria dei geyser

Geyser di Strokkur
in foto: Geyser Strokkur. Foto di clry2

La patria dei geyser è proprio l'islanda, sia perchè c'è la più alta concentrazione in rapporto alla superficie, ma anche perchè il termine geyser deriva proprio dall'islandese e significa sgorgare. L'Islanda vanta ben 130 vulcani attivi alcuni dei quali non sono accessibili per la pericolosità. Il più famoso geyser islandese è Strokkur che erutta ogni 4 – 8 minuti con colonne d'acqua calda di 20 – 30 metri.

10. Avventurarsi in paesaggi da film

Thingvellir National Park
in foto: Thingvellir National Park. Foto di Ville Miettinen

Oltre a tutti i fenomeni naturali incredibili che abbiamo descritto, tutta l'Islanda offre dei paesaggi mozzafiato. Come lungo la Ring Road, la strada circolare che costeggia il paese, l'atmosfera è talmente surreale che l'Islanda è stata scelta come set per diversi film e serie, come Il Trono di Spade o Le cronache di Narnia. Ma non solo, in questa terra lontana si trovano anche due Patrimoni Unesco. Uno è il Parco Nazionale di Thingvellir dove si può camminare tra due placche continentali (quella europea e quella americana) e fare snorkelling. Il secondo è l'Isola di Sursey, un pezzo di terra emerso dal mare una cinquantina di anni fa a seguito dell'eruzione di un vulcano sottomarino. A oggi l'isola è diventata molto importnate poichè gli scienziati possono studiare la colonizzazione di nuove terre da parte di flora e fauna.