377 CONDIVISIONI
10 Giugno 2015
17:59

Turista riceve 40.000 euro da tour operator: si era ammalato

Durante il soggiorno in un resort cubano, l’inglese Philip Miller ha contratto la salmonellosi, seguita poi da un sospetto infarto. Il tour operator TUI UK è stato costretto a versare un risarcimento di 30.000 sterline per compensare il danno fisico e morale causato al giovane.
A cura di Angela Patrono
377 CONDIVISIONI

Era pronto a festeggiare il matrimonio di sua sorella nel meraviglioso scenario di Cuba, ma una malattia ha rovinato la sua serenità familiare. Il poliziotto inglese Philip Miller, 31 anni, ha subito un sospetto infarto aver contratto la salmonellosi presso l'hotel Playa Pesquero di Cuba, proprio mentre erano in corso le celebrazioni nuziali. Quella che doveva essere una rilassante vacanza, fatta di momenti da trascorrere in allegria, si è trasformata in un incubo per il giovane inglese.

Fin dai primi giorni nel resort cubano, Philip ha iniziato ad avvertire i classici sintomi di un'intossicazione alimentare: diarrea, dolori addominali e letargia, culminati poi in qualcosa di più serio. Subito dopo il rientro nel Regno Unito, Philip ha iniziato ad avvertire forti dolori al petto ed è stato ricoverato per sospetto infarto. In ospedale è arrivata la diagnosi dei medici: salmonellosi e miopericardite. Dopo le dimissioni, Philip è stato ricoverato in un altro ospedale per una sintomatologia simile. L'uomo ha impiegato ben tre mesi per riprendersi del tutto.

L'intossicazione alimentare da salmonella ha quindi innescato una reazione a catena che ha causato al giovane una serie di problemi di salute. Grazie all'intervento di alcuni avvocati, Philip ha ricevuto un indennizzo di 30.000 sterline (circa 40.000 euro) da parte del tour operator TUI UK. Secondo l'avvocato Jatinder Paul, il caso di Philip dimostra le serie conseguenze che una patologia come la salmonellosi può avere sulle vittime, considerando che il soggetto in questione è un trentenne sano. Il risarcimento, in questo caso, compenserà l'impatto che la malattia ha avuto sulla sua vita, ma certamente non lo ripagherà dei momenti persi. Philip si dichiara "distrutto e arrabbiato" per non essere riuscito a godersi il giorno più bello per sua sorella. E oggi sostiene di volersi lasciare l'"incubo" alle spalle.

[Foto di Wikipedia]

377 CONDIVISIONI
No, la Giamaica non è il paradiso che i tour operator ci fanno credere
No, la Giamaica non è il paradiso che i tour operator ci fanno credere
Napoli in Vespa Tour: l'iniziativa per far vedere il capoluogo campano sulle due ruote
Napoli in Vespa Tour: l'iniziativa per far vedere il capoluogo campano sulle due ruote
95.233 di Alessio Viscardi
La muraglia bianco, il tunnel di neve che attira milioni di turisti
La muraglia bianco, il tunnel di neve che attira milioni di turisti
1.007 di Travel Fanpage
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni