Immaginiamo la potenza di un Boeing 737-800, con oltre 150 posti e un peso al decollo di almeno 70 tonnellate. Questo gigante dei cieli non è poi così indistruttibile, perché è bastata una "banale" collisione con un uccello per metterlo al tappeto. O quasi. Il protagonista di questa vicenda è un volo interno della Turkish Airlines, diretto da Istanbul a Nevsehir lo scorso martedì. L'aereo stava per iniziare la discesa quando è stato colpito da uno stormo di uccelli o forse, come ipotizzano gli investigatori, da un singolo volatile. Un forte botto ha subito scatenato il panico tra i passeggeri, ma il pilota ha avuto la prontezza di effettuare un atterraggio di emergenza. Come risulta dalle foto, l'ogiva dell'aereo ha subito danni notevoli, anche se il pilota è riuscito ad atterrare in sicurezza e nessuno dei 125 passeggeri è rimasto ferito. Tanta paura a bordo, certo, ma alla fine sono usciti tutti illesi da questa terribile esperienza. In ogni caso le immagini del bird strike (così è definito in gergo tecnico l'impatto tra un aeromobile e un volatile) sono impressionanti.

Un portavoce della Turkish Airlines ha spiegato al sito Mashable.com che l'eventualità di un simile scontro non è poi così rara, anche perché il materiale di cui è costituita l'ogiva è piuttosto malleabile e soggetto a deformazioni. Tuttavia l'impatto con un uccello sarebbe critico solo in caso di danni al motore. Su Twitter intanto si sprecano i commenti: c'è chi è convinto che l'aereo sia stato colpito da uno pterodattilo e chi chiama in causa addirittura le scimmie volanti. Lo scontro con un volatile comunque può avere conseguenze molto più serie: a partire dal 1910 sono stati registrati 350 decessi in campo militare e 250 in campo civile a causa del bird strike. Ma ci sono anche storie a lieto fine. Nel 2009, il volo 1549 della US Airways è stato costretto a un miracoloso e spettacolare ammaraggio di emergenza sul fiume Hudson a Manhattan dopo l'impatto con uno stormo di oche, risucchiate dai motori del velivolo. Anche in quel caso i 155 passeggeri rimasero illesi.