Mantova. Foto di drs1ump
in foto: Mantova. Foto di drs1ump

Se si parla di romanticismo l'Italia non ha niente da invidiare a nessuno, anzi, nel paese delle coppie celebri come Romeo e Giulietta, Paolo e Francesca, Renzo e Lucia, non sarà difficile scegliere una meta romantica per trascorrere qualche momento con la persona amata. Una città che di romanticismo ne ha da vendere è Mantova, che stupisce ed affascina ad ogni angolo. Città storica ricca di monumenti che sembrano sospesi nel tempo, creando un'atmosfera misteriosa e suggestiva.

I luoghi magici di questa città sono stati teatro di amori e passioni, come quelle nella corte dei Gonzaga, l'amore pieno di nostalgia di Romeo allontanato dalla sua Giulietta e l'amore che attraversa i secoli, sigillato nell'ultimo abbraccio degli Amanti di Valdaro. Questi ultimi sono due scheletri del neolitico ritrovati presso Valdaro in prossimità di Mantova nel 2007. Il nome di Amanti dato ai resti umani è perché i due scheletri, un uomo e una donna, sono stati rinvenuti abbracciati tra loro, anche con gli arti inferiori.

I luoghi più romantici di Mantova

Mantova. Foto di Giorgio Rodano
in foto: Mantova. Foto di Giorgio Rodano

All'ingresso dela città si viene accolti da il Ponte di San Giorgio e da Piazza delle Erbe dove si affacciano importanti monumenti storici, come la Rotonda di San Lorenzo, la chiesa più antica dI Mantova, risalente all’XI secolo, il Palazzo della Ragione, la bella Torre dell’Orologio, il Palazzo del Podestà e la Casa del Mercante.  In particolare all'interno del Palazzo Ducale si può visitare la Camera degli Sposi, capolavoro di Andrea Mantegna, con affreschi che impreziosiscono tutte le pareti della stanza ed in particolare il soffitto dove sembra vedere un occhio sul cielo che sfonda le pareti. Passeggiare per la città rievoca le stradine che Shakespeare fece percorre a Romeo, in cerca del veleno che avrebbe dovuto farlo morire accanto alla sua amata Giulietta.

Ancor più romantica è suggestiva è la residenza estiva dei Gonzaga, il Palazzo Te. Questo palazzo fu costruito tra il 1525 e il 1534 su commissione di Federico II Gonzaga in onore dell'amante Isabella Boschetti, ed era il luogo destinato allo svago e alle feste dei Gonzaga. Da non perdere nel palazzo è la visita alla "Sala di Amore e Psiche". Il tema centrale dei dipinti è l’amore e la stanza intende appunto celebrare l'unione tra il marchese Federico e la sua amante.

Altro luogo delizioso e romantico a Mantova è Piazza Santa Barbara, chiusa tra Palazzo Ducale e la Basilica di Santa Barbara. Una piazzetta a forma di ellissi, nel cuore della Mantova storica. Piazza Virgiliana, invece è un luogo molto conosciuto e frequentato di Mantova, occupata da un parco, affacciato sul fiume Mincio, e dove sorge il monumento al poeta Virgilio, illustre cittadino di Mantova. Qui, tra viali, alberi e fontane sarà impossibile resistere al romanticismo.

La rocca di Sparafucile, parte di una fortificazione che difendeva il Borgo di San Giorgio, è stata scenografia del terzo atto della opera verdiana "Rigoletto a Mantova" trasmessa in mondovisione nel settembre 2010, la rocca è il luogo degli amori del duca e la sede in cui si compie il dramma di Rigoletto, padre disperato per la morte della figlia Gilda, uccisa per mano di Sparafucile. Infine, un posto di Mantova da visitare assolutamente e tappa irrinunciabile in una passeggiata romantica per la città sono le Pescherie, con la bella Loggia di Giulio Romano che attraversa il Rio che scorre per la città. Dal loggiato affacciato sul canale si ha una vista incantevole.