Foto da Flickr
in foto: Foto da Flickr

Avete mai pensato di trascorrere una notte in un cimitero? Se non vi spaventa l'idea di dormire tra teschi e strane presenze la notte di Halloween è un'occasione per trascorrere una notte in uno dei luoghi più macabri del mondo. Per farlo basta accettare la sfida proposta da Airbnb che propone ai suoi utenti più temerari un concorso per trascorrere Halloween nelle Catacombe di Parigi e dormire di fianco a sei milioni di anime. La società californiana, che si è aggiudicata l’affitto dei sotterranei del cimitero per la somma di 350 mila euro, permetterà a due persone di dormire in mezzo a teschi e ossa, con cena e colazione inclusi. Un'esperienza da brividi a 20 metri sotto terra, in un labirinto di oltre 300 chilometri di gallerie. L’offerta è valida solo per la notte di Halloween, tra il 31 ottobre ed il primo novembre, ed è gratuita. Per partecipare alla sfida basta solo dimostrare di essere coraggiosi e non aver timore di dormire una notte insieme ai morti. Il tempo a disposizione è agli sgoccioli, infatti, per gli utenti iscritti al servizio la mezzanotte del 20 ottobre è l'ultimo giorno a disposizione per inviare la propria motivazione (in inglese o francese).

Foto da Flickr
in foto: Foto da Flickr

La coppia che sarà scelta potrà scoprire in una notte la terrificante storia del misterioso labirinto sotterraneo di Parigi con un'intera serata a tema. Tra ossa e teschi, potrà gustare una cena stupefacente, sulle note di un concerto esclusivo, in un luogo dall'acustica incredibile: il sottosuolo. Dormire non sarà la cosa più semplice da fare, infatti, prima di mettersi al letto un cantastorie intratterrà i due ospiti con racconti da incubo ambientati nel cimitero sotterraneo. Chi riuscirà a dormire e a non scappare prima, potrà dire di essere stato la prima persona al mondo a dormire nelle Catacombe, e anche l'unica dato che l'iniziativa non si ripeterà. Una notte inquietante, per la quale Airbnb fa delle precise raccomandazioni "rispettare il sonno tranquillo dei parigini, non cercare di evocare gli spiriti maligni e no, non provare nemmeno a seguire i fantasmi attraverso le gallerie".