Monte Pratello a Roccaraso (foto di Lu&Si).
in foto: Monte Pratello a Roccaraso (foto di Lu&Si).

Tra le mete invernali preferite in Italia, Roccaraso resta sempre al top delle preferenze popolari. Chiaramente la scelta è dovuta a tanti fattori privilegianti. Innanzitutto la sua posizione invidiabile: la cittadina montana si pone proprio al centro della nostra penisola, rendendola particolarmente accessibile agli abitanti del sud e del centro-nord (quelli proprio del nord, si sa, si dirigono verso le Alpi). Inoltre il fatto di essere una sorta di capitale della neve in Abruzzo, regione in cui il turismo montano è un caposaldo della propria economia. Infine, il lato economico: a dirla tutta, proprio Roccaraso non è tra le destinazioni meno care della zona, ma lo sono i comuni vicini che fungono da base d'appoggio per raggiungere la sorella un po' più "esclusiva".

roccaraso neve

Tipico panorama innevato dei dintorni di Roccaraso, foto di Bruno Girin

Certo, non parliamo di Madonna Di Campiglio, ma il suo prestigio Roccaraso se l'è conquistato. Merito delle bellissime piste innevate che la circondano, comprese nel bacino sciistico racchiuso dalle vette dell'Aremogna, Pizzalto e Monte Pratello. Zone bellissime dalla vista spettacolare, che col candore della neve diventano un'immensa stazione di divertimenti per gli amanti degli sport invernali. Attorno a questo business sono cresciute strutture turistiche a quattro e cinque stelle dedicate a giovani e famiglie, che spesso si recano in vacanza per una settimana bianca anche solo per tuffarsi nella neve, senza nessuna voglia di sfrecciare giù per pendii su sci e snowboard.

roccaraso aremogna

Turisti sull'Aremogna, foto di Andrea Omizzolo

Roccaraso è infatti un comune vivibilissimo anche al di fuori del caos turistico. Si tratta comunque di un paese di oltre 1.600 abitanti dotato di cinema, una piccola galleria commerciale e un palazzetto dello sport che, oltre a deliziare gli amanti del pattinaggio su ghiaccio con una pista olimpionica, soddisfa anche quelli del nuoto con una piscina interna climatizzata completa di parco acquatico. Il turismo infatti non si ferma in estate, ma anzi raddoppia grazie a tutti gli amanti della montagna che nella bella stagione salgono oltre i mille metri per fuggire alla canicola. Le pro loco delle comunità montane si adoperano per non diventare delle città fantasma organizzando eventi culturali, sagre e feste di piazza, escursioni e tanti altri tipi di intrattenimento collettivo.

roccaraso rivisondoli

Rivisondoli, foto di Kliò

Parliamo appunto delle altre cittadine che possiamo visitare durante le nostre vacanze sulla neve a Roccaraso. In una bella giornata di sole possiamo decidere di concederci una passeggiata, o un giro in bici, verso il paesino di Rivisondoli, arroccato su una collinetta ad un chilometro da Roccaraso, e collegato tramite una pista podistica qualora volessimo lasciare ferma l'automobile. Rivisondoli è un'altra meta del turismo esclusivo d'alta montagna, e lo si vede bene nei servizi di lusso: ristoranti di classe sempre presenti con votazioni eccellenti sulle guide del Gambero Rosso, alberghi a cinque stelle, e la tradizione del presepe vivente che, durante il periodo di Natale, non manca di attirare migliaia di turisti.

roccaraso lago di barrea

Il lago di Barrea, foto di Danilo Palomba

A venti minuti d'auto da Roccaraso si può raggiungere il comune di Castel di Sangro: è il luogo ideale dove poter passare un sabato sera, dal momento che vi si può trovare qualche locale o pub in più frequentato da giovani. Di lì a pochi chilometri c'è invece la strada che porta ad Alfedena e Scontrone. Il primo è un piccolo paese caratteristico, tappa di sosta obbligata per coloro a cui piace girare nei dintorni: vi sono almeno un paio di cantine meritevoli dove poter gustare un ottimo pasto a base di cibi locali, per poter poi digerire con una bella passeggiata naturalistica verso il lago artificiale Montagna Spaccata. Scontrone è un gruppo di case su un'altura vicina che si distingue per i suoi murales d'artista tinteggiati su tutte le vie del centro.

roccaraso sulmona

Piazza di Sulmona, foto di MysterioP

Questi due paesi possono essere parte di un bellissimo itinerario organizzabile sia in estate che in inverno in una bella giornata di sole. Proseguendo con l'auto in direzione di Barrea ci si può concedere prima una sosta al pianoro Campitelli per un'oretta di relax, per poi proseguire sulle meravigliose sponde del lago di Barrea. Procedendo oltre si arriva fino a Pescasseroli, centro principale per accedere ai sentieri del Parco Nazionale d'Abruzzo. Sempre partendo da Roccaraso invece si può optare per un'altra gita che ci porti fino a Sulmona, altro centro importante di maggiori dimensioni famoso soprattutto per la sua produzione di confetti. Un regalo molto particolare da mettere sotto l'albero e scartare  per questo Natale in vacanza sulla neve.