116 CONDIVISIONI
27 Maggio 2014
14:46

Fortaleza, Natal e Recife | Un viaggio “Mondiale”

Il Brasile è un paese caloroso e accogliente che vi coinvolgerà con la sua allegria… specie nel clima festoso dei Mondiali di calcio! Inizia una serie di quattro appuntamenti con le città che ospiteranno le squadre internazionali durante le partite dei Mondiali. Le prime tre città sono Fortaleza, Natal e Recife, località costiere con spiagge paradisiache e tanto divertimento.
A cura di Angela Patrono
116 CONDIVISIONI

Che si aprano le danze! L'appuntamento sportivo del 2014 si avvicina a passo di samba: la Coppa del Mondo quest'anno è in Brasile, terra dove il calcio è un'istituzione (manca poco che lo insegnino a scuola!), paese dal glorioso albo d'oro che incarna la quintessenza di questo sport fatto di sudore, passione e fantasia.

Il Brasile è la patria ideale del calcio, quello fantasioso e fuori da ogni schema, ma è anche una favolosa meta turistica, con una vita notturna spumeggiante e delle coste da urlo. Le partite dei Mondiali 2014 si terranno in 12 stadi diversi, situati in località brasiliane caratteristiche ed entusiasmanti. Abbiamo deciso di accompagnarvi in un tour "Mondiale" di quattro tappe alla scoperta delle 12 città del Brasile che ospiteranno i protagonisti del Mondiale 2014. La prima delle quattro puntate prevede una sosta in tre città di mare: Fortaleza, Natal e Recife, situate nella costa nord-orientale del Brasile, accomunate da splendide spiagge e da una deliziosa tradizione gastronomica.

Sommario

Fortaleza
Natal
Recife

Fortaleza

Fortaleza (foto di <a href="http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Fortaleza_–_Cear%C3%A1_–_Brasil.jpg" target="_blank" rel="nofollow">deltafrut</a>)
Fortaleza (foto di deltafrut)

Con i suoi 25 km di spiagge urbane, Fortaleza sprizza gioia di vivere da tutti i pori. Questa metropoli da 3,5 milioni di abitanti, capitale dello stato del Ceará e quarta città del Brasile, riesce a conciliare magistralmente eventi culturali e divertimento. Il suo lungomare, affollato fino a tarda sera, pullula di venditori di frutta tropicale e di "chopp", la tipica birra alla spina brasiliana, per non parlare dei numerosi locali e nightclub sparsi sulle spiagge. Capito il messaggio?

Passare le vacanze a Fortaleza, insomma, significa tuffarsi nella movida più sfrenata. Le spiagge di Fortaleza sono frequentatissime soprattutto per le occasioni di divertimento notturno. La più famosa è sicuramente Iracema, ricca di attrattive turistiche e di locali dove scatenarsi fino all'alba ballando o ascoltando un concerto live: tra questi spiccano il Pirata, il Café del Mar e il Desigual. Iracema è anche un polo di attrazione per il turismo culturale e ospita il Centro Dragão do Mar, che comprende il Museo di arte contemporanea, una biblioteca e un planetario.  Da segnalare anche il Ponte dos Ingleses, postazione ideale per contemplare il tramonto e avvistare i delfini.

Surf in una spiaggia di Fortaleza (Foto di <a href="https://www.flickr.com/photos/elrentaplats/4409894468/" target="_blank" rel="nofollow">elrentaplats</a>)
Surf in una spiaggia di Fortaleza (Foto di elrentaplats)

A Mereiles, luogo privilegiato per lo shopping, si concentra il turismo delle famiglie, mentre la spiaggia sabbiosa di Praia do Futuro ospita numerosi ristoranti di pesce ed è perfetta per chi pratica sport acquatici. Nelle caratteristiche "barracas" come Chico do Caranguejo potrete gustare frutti di mare e prelibatezze a base di granchio, specialità locale. E se passate da Mucuripe vi capiterà senz'altro di vedere una jangada, tipica imbarcazione ancora usata dai pescatori per spingersi in alto mare. Nei dintorni di Fortaleza ci sono paradisi tropicali da cartolina, adatti per praticare kitesurf e altri sport acquatici: tra questi si segnalano Cumbuco e Prainha, entrambe a 25 km da Fortaleza.

Il suo clima tropicale, ma gradevole e ben ventilato, rende Fortaleza visitabile tutto l'anno. Le temperature si aggirano tra i 30°C di massima e i 23 di minima; da gennaio a giugno il clima è piovoso, sebbene moderatamente rispetto ad altre località brasiliane, mentre da luglio in poi diventa secco. Fortaleza è collegata con voli diretti a Roma e Milano. Lo stadio Castelão, che ospiterà le partite dei Mondiali 2014, dista circa 11 km dalla costa ed è raggiungibile in metropolitana, taxi o pullman.

Natal

Via Costeira (Foto di <a href="https://www.flickr.com/photos/montefilho/4225630639/in/set–72157622971568135" target="_blank" rel="nofollow">Mario Monte Filho</a>)
Via Costeira (Foto di Mario Monte Filho)

Le spiagge assolate e le imponenti dune sabbiose donano a Natal un fascino esotico che resta impresso nel cuore. Considerata la città più sicura del Brasile, la capitale del Rio Grande do Norte è perfetta per una vacanza a tutto relax, per staccare dalle preoccupazioni e dai pensieri e godersi un sospirato bagno di sole… e di mare.

Il punto forte di Natal, infatti, sono le spiagge. La più popolare è Ponta Negra, con le sue acque limpide che attirano ogni anno numerosi turisti e amanti del surf. Il fiore all'occhiello di Ponta Negra è Morro da Careca, la duna più alta del territorio di Natal, che offre uno scenario mozzafiato, essendo circondata dalla foresta pluviale atlantica che si protende sull'oceano. Vicina al centro storico di Natal c'è Praia dos Artistas: com'è facilmente intuibile era un ritrovo glamour per i maestri dell'arte tra gli anni Venti e Trenta, mentre oggi è meta del turismo internazionale e paradiso dei surfisti. Anche Praia do Meio è una spiaggia molto attrezzata, mentre per trovare un angolino di tranquillità si può fare un tuffo a Via Costeira e Praia do Forte. Per scoprire l'autentica essenza del Brasile passate dalla spiaggia di Redinha, dove in bar e ristoranti potrete degustare la "Ginga com tapioca", consistente nel pesce fritto servito insieme a una delicatezza locale con farina di tapioca. E se volete ammirare le specie marine che abbondano nell'oceano, fate un salto all'Acquario di Natal, che si trova proprio sulla spiaggia di Redinha.

Genipabu (foto di<a href="http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Genipabu_–_Rio_Grande_do_Norte_–_Brazil.jpg" target="_blank" rel="nofollow"> Leandro’s World Tour</a>)
Genipabu (foto di Leandro’s World Tour)

Una vacanza a Natal lascia meravigliati per le bellezze naturali che circondano questo luogo. A 20 km dal centro cittadino scopriamo un vero e proprio tempio del verde come l'ecoparco turistico di Genipabu, che comprende una spiaggia, una laguna e un'area protetta. Ma l'attrattiva per il turismo internazionale è soprattutto il complesso di dune: giganti di sabbia, massicci e sospinti dal vento, che ricreano l'atmosfera di un vero deserto. Se volete lasciarvi andare al brivido dell'avventura, potrete provare l'ebbrezza di solcare le dune a cavallo di un dromedario con l'aiuto di una guida esperta. In alternativa potrete divertirvi a bordo di un buggy, veicolo che eseguirà sfrenate acrobazie tra le dune, o provare l'emozione dell'esquibunda, uno scivolo che dalla sommità delle dune vi farà tuffare nell'acqua più calda e limpida. L'area è attrezzata con hotel e ristoranti, proprio come la spiaggia di Maracajaú, a 50 km da Natal, nota per le sue piscine naturali dove è possibile praticare snorkeling.

State già pregustando un viaggio a Natal? Per arrivarci è necessario uno scalo all'aeroporto di San Paolo con la compagnia brasiliana TAM, con quella portoghese TAP, o con voli charter o interni. Il mare sarà subito al vostro servizio: il clima di Natal infatti è caldo tutto l'anno e la temperatura media è di 28°C. Per quanto riguarda l'argomento Mondiali 2014, lo stadio di Natal non poteva che chiamarsi Arena das Dunas. Con una capienza di 42.000 spettatori, vedrà gli Azzurri in prima linea con la partita Italia-Uruguay il 24 giugno… Non resta che augurare alla Nazionale "Boa sorte!"

Recife

Recife (Foto di <a href="https://www.flickr.com/photos/aduarteweb/2869453056/" target="_blank" rel="nofollow">A. Duarte</a>)
Recife (Foto di A. Duarte)

La Venezia del Brasile non si può definire una semplice "città": è un'esperienza tutta da vivere in prima persona. I suoi contrasti, la contrapposizione di antico e moderno, le culture che si sono avvicendate sul suo territorio… Tutto contribuisce a rendere Recife un bellissimo prisma che brilla di luce pura e complessa.

Portoghesi, olandesi, francesi e spagnoli hanno lasciato le loro tracce nella splendida architettura neoclassica di Recife, mentre gli oltre 50 canali attraversati da ponti le hanno valso l'appellativo di "Venezia brasiliana": un'importante attrattiva per una città che mescola natura e cultura in dosi uguali. Affacciata sull'Oceano Atlantico, Recife sorge sulla barriera corallina e vanta un lungo e pittoresco litorale. La spiaggia di Boa Viagem, dal nome benaugurante (letteralmente "Buon viaggio") è magnifica, piena di negozi, ristoranti e movida, affollata da orde di turisti, ma anche di… squali. Per evitare qualche benvenuto indesiderato, meglio dirigersi in spiagge meno "infestate", ma altrettanto belle, come Pina, Porto de Galinhas e Maracaípe. Qui si possono fare suggestive immersioni, nuotando tra i numerosi relitti disseminati nelle acque dell'Atlantico.

Porto de Galinhas (Foto di <a href="http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Porto_de_Galinhas_–_Pernambuco_–_Brasil(2).jpg" target="_blank" rel="nofollow">deltafrut</a>)
Porto de Galinhas (Foto di deltafrut)

Il centro storico di Recife è un vero gioiello, formato da viuzze tortuose, chiese antiche e quartieri caratteristici come il Poço da Panela, dove il tempo sembra essersi fermato al XIX secolo. Vale la pena una visita alla storica cattedrale del Patio de São Pedro, mentre a soli 6 km da Recife c'è la coloratissima cittadina barocca di Olinda, dichiarata Patrimonio Unesco. Il folklore di Recife comprende numerose tradizioni, come lo storico Carnevale che richiama ogni anno milioni di turisti, attirati dai ritmi scatenati del samba, ma anche del Maracatu e del Frevo, danze tipiche dello Stato del Pernambuco. Recife ha una solida tradizione gastronomica: i ristoranti della città servono piatti a base di frutti di mare e dolci gustosi come il pé-de-moleque (croccante di arachidi) e il Bolo de Rolo.

Il clima di Recife è caldo-umido, con temperature che vanno dai 20 ai 30°C. Per arrivare a Recife basta prendere un qualsiasi volo con coincidenza a Rio. Adesso gli occhi sono puntati sull'avveniristico stadio di Recife, l'Arena Pernambuco, che ospiterà la partita dell'Italia contro il Costa Rica nel secondo incontro del girone D. Lo stadio di Recife è un impianto ecosostenibile dotato di oltre 3.000 pannelli solari, ma ha un punto debole: è abbastanza lontano dalla fermata del treno metropolitano e del bus, tanto da costringere a lunghe passeggiate. Per fortuna la macchina organizzativa si sta mettendo in moto con il nuovo sistema di trasporto rapido Brt, capace di trasportare anche 330.000 persone al giorno!

(La foto in apertura è di Beraldo Leal)

116 CONDIVISIONI
Impacchetta un viaggio per Natale! Il regalo che tutti vorrebbero
Impacchetta un viaggio per Natale! Il regalo che tutti vorrebbero
Regali in tema viaggi per Natale
Regali in tema viaggi per Natale
Brasilia, Cuiabá, Manaus | Un viaggio "Mondiale"
Brasilia, Cuiabá, Manaus | Un viaggio "Mondiale"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni