Villa di Corliano – Foto Wikipedia
in foto: Villa di Corliano – Foto Wikipedia

La Villa di Corliano è l'ideale per una full immersion nel pieno Rinascimento. Situata nel comune di San Giuliano Terme in provincia di Pisa, la villa risale al XV secolo e rappresenta un'esperienza unica ed emozionante di pernottamento in un magnifico scenario naturale. Una dimora da sogno dove ammirare splendide opere d'arte e paesaggi mozzafiato, all'insegna dell'autenticità e dell'accoglienza toscana.

Villa di Corliano – Foto Wikipedia
in foto: Villa di Corliano – Foto Wikipedia

L'area in origine era di proprietà del casato dei Venuleii, una famiglia consolare romana di origine etrusca. A volere la costruzione del palazzo, nel 1488, furono gli Spini, famiglia fiorentina proprietaria anche di Palazzo Spini Feroni che si trova nei pressi di Ponte Santa Trinita. In seguito, il 17 giugno 1536 il borgo di Corliano venne acquistato dalla famiglia Agostini Venerosi della Seta, a tutt'oggi proprietari della tenuta.

Affreschi di Andrea Boscoli nel salone – Foto Wikimedia Commons
in foto: Affreschi di Andrea Boscoli nel salone – Foto Wikimedia Commons

Ad attirare l'attenzione sono i tipici elementi decorativi cinquecenteschi di tipo manierista che si ritrovano sia all'interno che all'esterno del palazzo. Degni di nota i meravigliosi soffitti del salone e del vestibolo di ingresso, affrescati dal pittore fiorentino Andrea Boscoli tra il 1592 e il 1593 con scene tratte dalle Metamorfosi e dai Fasti di Ovidio e con le raffigurazioni dei segni zodiacali. Al centro del salone invece troneggia il grande affresco del Convivio delle Divinità.

Convivio degli Dei – Foto Wikipedia
in foto: Convivio degli Dei – Foto Wikipedia

Nel 1755 la villa fu ristrutturata dall'architetto veronese Ignazio Pellegrini, il quale apportò numerose modifiche e realizzò il meraviglioso parco all'inglese. L'assetto attuale del parco risale alla fine dell'Ottocento; oggi si estende su sette ettari e può vantare numerose specie botaniche, oltre a piante secolari. All'interno si trovano  una piccola Kaffeehaus del XVIII secolo con un teatro di verzura, la scuderia, il borgo, la fattoria, il frantoio e la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Inoltre il parco, insieme al bosco adiacente, accoglie numerosi esemplari di fauna selvatica in cui è facilissimo imbattersi durante una passeggiata: upupe, falchi e scoiattoli e, nelle ore notturne, volpi, civette e barbagianni.

Chiesa dei Santi Pietro e Paolo – Foto Wikipedia
in foto: Chiesa dei Santi Pietro e Paolo – Foto Wikipedia

Nella villa hanno soggiornato numerosi visitatori illustri tra i quali ricordiamo Vittorio Alfieri, Carlo Goldoni, Gioacchino Murat, Luigi Bonaparte, Paolina Borghese, ma anche i poeti Byron e Shelley, tra i massimi esponenti del Romanticismo inglese. Oggi la dimora non ha perso un briciolo del suo charme: è utilizzata per matrimoni, convegni, eventi privati, mentre il primo piano è adibito a Residenza d'epoca e offre ospitalità con la formula del B&B in dieci camere doppie, di cui tre suite. La Fattoria invece ospita l'Osteria dove assaporare le migliori specialità della cucina toscana. Nelle vicinanze della villa si trova il Parco naturale di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli, una splendida area protetta che si estende nella zona costiera di Pisa e Lucca, ricca di numerosi esemplari di flora e fauna.