Borgo di Vogogna. Foto di Stefano Merli
in foto: Borgo di Vogogna. Foto di Stefano Merli

Nelle vicinanze del Lago Maggiore c'è un borgo medievale che fa parte dei borghi più belli d'Italia e che nel 2011 è stato insignito della Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano. Si tratta di Vogogna che con il sup Castello domina tutto il paesaggio circostante. Il borgo è un incanto, fatto di stradine pedonali dove ad ogni angolo si scopre un tesoro ricco di storia. Vogogna è situata in Piemonte proprio tra il lago Maggiore, il lago di Mergozzo e la vicina Svizzera. E' una località molto verde, circondata dalle imponenti montagne del Parco Nazionale della Val Grande e ancora dal Passo del Sempione, dal Monte Rosa e dalle Centovalli con la ferrovia panoramica Domodossola-Locarno.

Cosa visitare nel borgo medievale di Vogogna
Il Castello di Vogogna
Come arrivare a Vogogna

Cosa visitare nel borgo medievale di Vogogna

Borgo di Vogogna. Foto di Stefano Merli
in foto: Borgo di Vogogna. Foto di Stefano Merli

La prima cosa da vedere nel borgo di Vogogna è il suo centro storico. Si tratta di un intreccio di vicoli con con pavimentazione acciottolata, case con i tipici tetti di pietra beola e balconi fioriti soprattutto durante la bella stagione. Tra gli edifici spicca il gotico Palazzo Pretorio, costruito nel 1348, caratteristico per i suoi portici e l'imponente Chiesa Parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù, particolare per il suo stile neo-gotico. Nella parte alta di Vogogna ci sono i resti della Rocca le cui origini sembrano risalire addirittura al V secolo.

Le storiche contrade di Vogogna conservano pregevoli dimore, abbellite da arcate, portici, numerosi affreschi e stemmi. Tra queste vale la pena segnalare Villa Braghi Rossetti, costruita nel 1650 e oggi sede di diverse associazioni tra cui l'ufficio turistico, Casa De Regibus, attuale sede della mostra permanente d'arte contemporanea Edas, Palazzo Arcangeli, sede del Centro Internazionale di scambi salute-arte-ambiente e Casa Marchesa, risalente alla metà del sec. XIV e probabilmente ricavata da un rafforzamento della cinta muraria del borgo.

A Vogogna sono anche possibili escursioni a cavallo, chiamate equiturismo, nell'Oasi naturale WWF del Bosco Tenso, è poco distante dalla partenza del suggestivo itinerario panoramico Lago Maggiore Express ed è possibile soggiornare in hotel di 4 stelle con annesso centro benessere. A nord di Vogogna conviene visitare la frazione di Dresio, con l'oratorio di San pietro, risalente al X/XI secolo, con accanto un'antica fontana con un mascherone celtico.

Il Castello di Vogogna

Castello di Vogogna. Foto di Laurom
in foto: Castello di Vogogna. Foto di Laurom

L'attrazione più famosa è più fiabesca di Vogogna è il suo Castello fatto costruire Giovanni Visconti nel XIV come baluardo difensivo, grazie alla sua posizione dominante rispetto al resto del borgo. In seguito divenne una prigione nella seconda metà Ottocento, oggi è anche un centro di eventi e manifestazioni tipici della val d'Ossola, nonchè un Centro Multimediale di carattere nazionale.

Il torrione del Castello Visconteo domina domina il borgo dall'alto. La pianta irregolare dell'edificio rivela sia l'adattamento alle condizioni del terreno scosceso sia le diverse fasi di costruzione susseguitesi nel tempo. Al XImo secolo risale la torre poligonale che s'innalza nella parte posteriore dell'edificio e che, circondata in origine da un recinto in muratura, fungeva da avamposto difensivo della soprastante rocca situata sul monte Orsetto.

Come arrivare a Vogogna

Per arrivare a Vogna in auto basta seguire l'autostrada A26 e proseguire dopo Gravellona Toce lungo la superstrada del Sempione. Da qui prendere l'uscita in corrispondenza dell'indicazione per Vogogna. Se invece si viaggia in treno la stazione ferroviaria di Vogogna si colloca sulla linea Milano – Domodossola.