Nusco
in foto: Nusco

La Campania offre delle destinazioni uniche per trascorrere pochi giorni di vacanza. Immersi nel verde delle montagne dell'Irpinia ci sono piccoli borghi arroccati dove le tradizioni sono ancora vive e la quotidianità scorre silenziosa tra meravigliose architetture raccolte da una natura imponente. Una di queste perle è Nusco e una visita a questo borgo non può di certo mancare tra le cose da fare in Irpinia. Sicuramente l'attrazione maggiore è il suo castello per il quale Nusco è conosciuta come il balcone dell'Irpinia, poichè affacciandosi da questa rocca si può ammirare un panorama incredibile. Nusco è entrato pieno titolo tra i borghi più belli d'italia, grazie al fascino, l'ospitalità e l'importante patrimonio culturale. Per chi ama il verde, gli spazi aperti, aria salubre e cibi buoni, Nusco è una meta perfetta per un week end in Italia per vivere una vacanza in totale relax dove però non mancheranno le sorprese.

Cosa vedere a Nusco
Come arrivare
Gli eventi di Nusco , la notte dei falò

Cosa vedere a Nusco

Nusco centro storico
in foto: Nusco centro storico

Un week end a Nusco è un'esperienza da non perdere. La città è raccolta intorno al suo centro storico, fatto di piccole stradine di ciottoli, palazzi nobiliari e portali in pietra, che ricordano i fasti di questa terra che ha visto passare importanti dinastie, ognuna delle quali ha arricchito la città di pregevoli testimonianze. Tra questi palazzi meritano di essere citati il Palazzo del Sordo, Palazzo Ciricetti, Palazzo Barbone, Palazzo Astrominica, Palazzo Calabrese e Palazzo della Saponara. Tra gli edifici religiosi si ricorda la chiesa di SS. Trinità, con interessanti affreschi di epoca medievale, e la chiesa di S. Giuseppe con la ricca facciata barocca. Uno degli edifici più importanti è la Cattedrale di sant'Amato, dell'XI, dedicata al santo protettore della città, al cui interno sono conservate le reliquie. Di fianco all’ingresso principale spicca il campanile, alto più di 30 metri.

Ma la sua fama è dovuta principalmente al suo Castello, una rocca di origine longobardo – normanna che si stagliava sulle valli del Calore e dell'Ofanto. Dai resti delle sue mura si può ammirare uno dei paesaggi più belli dell'Irpinia, verdi vallate che si susseguono, monti che si intravedono in lontananza e tutto il verde che ha reso celebre questa terra. Da non perdere anche la visita all'Abbazia di Fontigliano, a pochi chilometri dal centro di Nusco, con l'annesso Antiquarium, dove sono custoditi reperti archeologici dell'età romana.

Come arrivare

Nusco è ben collegata con il resto dell'irpinia e della Campania. Se state partendo per un week end a Nusco in auto, basterà seguire l'autostrada Napoli – Canosa, meglio nota come A16, che all'uscita Avellino est vi condurrà sulla statale Ofantina. Da qui basta seguire le indicazioni per Nusco ed il gioco è fatto. Durante il viaggio potrete anche godere di splendidi paesaggi attraversando la verde Irpinia che cominceranno a riempirvi il cuore di emozioni ancor prima di giungere a Nusco. Il bel borgo medioevale dispone anche di una stazione ferroviaria, che si trova sulla linea Avellino-Rocchetta Sant’Antonio. Quindi il treno è un'altra opzione da considerare, anche perchè essendo un piccolo borgo si può tranquillamente visitare a piedi e partecipare alle escursioni organizzate.

Gli eventi di Nusco, la notte dei falò

La notte dei falò – Foto di Fiore S. Barbato
in foto: La notte dei falò – Foto di Fiore S. Barbato

Nusco è molto famosa anche per le sue feste ed eventi che durante l'anno accendono la città rendendo l'atmosfera ancora più magica. Queste manifestazioni letteralmente accedono la città di Nusco, come la notte dei falò, uno degli appuntamenti più seguiti in tutta l'Irpinia. Questo evento si ripete ogni anno dal 14 al 17 Gennaio, giorno in ci si celebra appunto Sant'Antonio Abate con l'accensione della vampa e' Sant'antuono. Come in molte altre città italiane, la notte di Sant'Antonio Nusco si illumina con fiamme che si innalzano nel buio della notte. L'evento richiama molti visitatori e gli stessi residenti che si incontrano intorno al falò per scacciare gli spiriti e dare il benvenuto alla nuova stagione. Inoltre l’ultimo giorno della festa, oltre alla riaccensione dei fuochi ed all’apertura degli stand gastronomici che saranno presenti tutto il week end, il centro storico sarà animato da maschere e musica che daranno il via al Carnevale avellinese. Un week end a Nusco per vedere quest'evento di sicuro non deluderà.