Vederlo comparire all'orizzonte, con le sue dune dal candore surreale, può lasciarci disorientati. Un'immensa distesa di neve in uno degli Stati più caldi degli Usa? Non sarà frutto della nostra immaginazione? No, non è un miraggio, si tratta del deserto di gesso più grande del mondo: il White Sands, situato nel New Mexico.

Questo spettacolo mozzafiato ha origini antichissime: si è formato ben 250.000.000 di anni fa grazie all'azione della pioggia, che cadendo sulle montagne circostanti ha sciolto il gesso contenuto nella roccia portandolo nella parte più bassa del bacino. Per l'effetto dei raggi solari, l'acqua evaporata ha lasciato i depositi di gesso cristallizzati.

La distesa di sabbia candida si estende per 581,67 km² e le dune possono raggiungere i 60 metri d'altezza, muovendosi a una velocità massima di 30 metri all'anno. Le dune bianche come la neve ricoprono l'estremo nord del Deserto del Chihuahua e si trovano sul fondovalle del roccioso Tularosa Basin a un'altitudine di 1.291 m.s.l.m. La luce del sole proietta riflessi cangianti sulle dune che con il loro bianco abbagliante contrastano con l'azzurro del cielo sempre limpido.

L'area appartiene al White Sands National Monument, riserva protetta che, nonostante il clima potenzialmente ostile, ospita una considerevole varietà di flora e fauna, oltre al lago fossile Lucero. Il White Sands attira 500.000 turisti l'anno e c'è chi decide di accamparsi qui per godersi il suggestivo panorama accarezzato dalla luce lunare. In effetti al chiarore notturno sembra quasi di trovarsi su un pianeta alieno: non per niente, proprio nel New Mexico si trova la misteriosa area di Roswell dove secondo alcuni si sarebbe verificato lo schianto di un UFO. In ogni caso il senso di meraviglia che offre il luogo è impagabile.