20:14

Sciare a Maribor in Slovenia, nella capitale europea della cultura 2012

La seconda città della Slovenia non solo è il punto di partenza per il comprensorio sciistico più importante del paese; è anche un luogo ricco di cultura e di vita, grazie all'Università, i musei, i teatri e soprattutto i festival che attirano visitatori da tutta Europa.

Sciare a Maribor in Slovenia, nella capitale europea della cultura 2012.

Questa volta non vi portiamo in Italia per le vostre vacanze sulla neve, ma facciamo un salto nelle vicinanze: siamo in Slovenia, e precisamente a Maribor. Il perché è presto detto: oltre a essere la migliore località sciistica del paese, Maribor è stata nominata capitale europea della cultura 2012. Dopo Guimarães, in Portogallo ci sembrava quindi giusto mostrarvi l’altra protagonista della cultura nel nostro continente per quest’anno. La seconda città più grande della Slovenia, dopo Lubiana, e nonostante ciò un piccolo centro: solo 112.000 abitanti, appena un terzo della capitale. Eppure questo gioiello nasconde numerose sorprese a partire dai suoi impianti di risalita dai quali partiremo per mostrarvi i divertimenti delle vacanze inveranli da queste parti, prima di mostrarvi la città vera e propria.

SCI E TERME A MARIBOR

Foto di skiworld

Ed eccolo qui il comprensorio sciistico del Pohorje di Maribor. Ad appena due ore e mezza di auto da Trieste si possono raggiungere gli impianti che servono 40 km di piste per sci alpino, più 27 km per sci di fondo, per un’altezza che va dai 325 ai 1327 metri. Si tratta del complesso sciistico più frequentato e rinomato del paese per le vacanze in montagna: su queste piste tra l’altro si tiene la Volpe D’oro, la gara femminile di slalom speciale e slalom gigante valevole per la Coppa del mondo di sci alpino. L’offerta per i turisti è naturalmente completa con le scuole di sci e snowboard e con i parchi sulla neve per bambini; inoltre il circondario è ricco di sentieri per escursioni nella natura con ciaspole d’inverno, o un sano trekking d’estate. Le fitte foreste sono anche sede di vari parchi tematici, come il parco “adrenalinico”. Ma quello che più attira in questa zona, oltre alle piste, sono le terme: il benessere è una parte importantissima del turismo di Maribor, soprattutto nella stagione fredda, e i wellness center sono legati a strutture ricettive di lusso.

COSA VEDERE

Foto di Florian

Ma dicevamo della città. Procuratevi una mappa, perché nelle stradine e nelle viuzze di questo piccolo centro potete trovare di tutto. Partiamo dagli edifici religiosi. La Chiesa dei Francescani, dedicata alla Vergine Madre di Misericordia, vi stupirà con i suoi due campanili e il rivestimento di mattoni rossi. Più antica è la Cattedrale del XIII secolo, restaurata nel XV secolo in stile gotico. Maribor ospita anche la seconda sinagoga più vecchia d’Europa, e la Torre degli Ebrei: in passato la popolazione ebraica era un nucleo importantissimo della vita finanziaria della città, ma venne espulsa nel XV secolo. La “piazza ebrea” si trova nel quartiere Lent, il più vecchio e bello della città: affaccia proprio sulle rive del fiume Drava. Qui trovate anche la Torre dell’Acqua, un tempo torre di difesa, ora sede di una vineria. A proposito: abbiamo menzionato che la tradizione vitivinicola di Maribor è la più radicata e antica di tutta la Slovenia? Testimonianza ne è la vite più vecchia del mondo, un vitigno di 450 anni che cresce su un antico palazzo, oggi sede della Casa del Vino: un museo dedicato dove si organizzano visite guidate a tema e degustazioni. Dopo una passeggiata sul bellissimo lungofiume, continuiamo a visitare il centro storico, con gli elementi tipici dei borghi come le piazzette e le stradine, misti ad architetture imponenti: tra questi, il Castello del XV secolo, antica residenza feudale sita nel bel mezzo della città. La vecchia fortezza ospita oggi il Museo Regionale di Maribor. Nella parte occidentale della città vecchia non possiamo mancare di fare un giro nella bellissima piazza Slomškov: oltre alla Cattedrale, la piazza ospita il Teatro Nazionale Sloveno, e il Rettorato dell’Università, l’unica altra università del paese al di fuori della capitale Lubiana.

COSA FARE

Foto di Andrej Jakobčič

Non ci si può annoiare a Maribor. Essendo una città universitaria il centro pullula di giovani, e di conseguenza la vita notturna è dinamica e vivace. Discoteche e locali sono i luoghi migliori dove passare la notte, mentre il grande e ben mantenuto Mestni Park, il parco urbano, è un ottimo posto per rilassarsi di giorno. Ma Maribor è anche la capitale europea della cultura 2012: ricca di musei, gallerie d’arte, teatri e sale congressi la città offre al turista in cerca di cultura ben più di un posto da visitare. Sicuramente l’itinerario più interessante da seguire è quello enogastronomico: dentro o fuori città si possono visitare numerose cantine o aziende vinicole per gustare i vini più buoni di tutta la regione Stiria, naturalmente accompagnati da assaggi di prodotti locali. Come abbiamo accennato prima, le terme sono una delle attrattive principali della località: il Centro Termale Fontana, alla periferia della città, è la struttura più grande e attrezzata tra bagni, saune, e vasche idromassaggio. Maribor è inoltre la città dei festival, con numerosi eventi lungo tutto l’arco dell’anno. Il Variopinto Dicembre mette in scena tutte gli eventi legati al Natale e al Capodanno nel centro cittadino. Il Festival Stare trte è l’appuntamento autunnale che celebra la vite più vecchia del mondo e le colline ricche di vigneti che rendono i vini di Maribor i migliori della Stiria. Sempre a settembre si celebra il Festival di Maribor, una rassegna di concerti d’orchestra da camera. Ma l’appuntamento annuale più importante di tutti è il Festival di Lent, che si tiene dal 24 giugno al 9 luglio. Uno dei più grandi festival estivi europei, è una manifestazione multiculturale che vede artisti da varie parti del mondo, con rassegne jazz, folkloristiche, teatrali, artigianali e chi più ne ha più ne metta. 16 giorni e 16 notti che si aprono con la sfilata degli zatterieri sul fiume Drava e si concludono col meraviglioso spettacolo pirotecnico. Un evento indimenticabile che rende conto del perché Maribor sia stata scelta come capitale europea della cultura 2012.

Turismo a Maribor

Giro turistico per la città slovena, cartina alla mano, per scoprire i luoghi e le bellezze della capitale europea della cultura 2012.

[In apertura: foto di skiworld]

commenta
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE