E' in arrivo un altro week end ricco di eventi che animeranno tutta la penisola. Dal 20 al 22 novembre ce ne sarà per tutti i gusti, da eventi culturali e popolari, a serate alternative a visite speciali. In questo articolo vi proponiamo alcune idee per trascorrere un fine settimana diverso, alla scoperta degli eventi più interessanti nelle principali regioni italiane. In Lombardia, Campania, Lazio ed in molte altre regioni si celebrano antichi sapori e tradizioni intramontabili. Scegli dove trascorrere il tuo week end in Italia: per chi ama la tranquillità, o per chi è un tipo più movimentato, ecco tutto quello che si potrà fare nelle varie città italiane.

Lazio
Campania
Lombardia
Altre regioni

Piero Fissore
in foto: Piero Fissore

Cosa fare dal 20 al 22 novembre nel Lazio

Fabcom
in foto: Fabcom

–  Sagra della mosciarella, Capranica Prenestina (Roma). La mosciarella è un tipo di castagna essiccata che si produce proprio in questa zona di Roma. In questo week end il paese di Caparanica la celebra dedicandole una grande festa in una cornice molto suggestiva. Infatti tutto intorno al borgo ci sono circa 200 ettari di castagneti, che dipingono i Monti Prenestini con le loro foglie, chiome e cortecce. Durante questa sagra viene celebrata la produzione della castagna secca, con l’illustrazione dei metodi tradizionali di essiccazione delle castagne, che durano circa un mese ed avvengono all’interno dei fitti castagneti del territorio. Ovviamente ci sarà anche il momento delle degustazioni, con tour guidati tra le cantine locali, allietati da musica folk e popolare.

–  Festa del tartufo bianco e nero pregiato, Campoli Appennino (Frosinone). Campoli è una delle città del tartufo. Non a caso qui si svolge la Fiera del Tartufo Pregiato che propone ben due weekend di degustazioni dei prodotti locali, tartufo, vino e olio extravergine, insieme a mercatini d'artigianato, piatti tipici negli stand gastronomici, gara dei cani da tartufo, intrattenimento musicale, gruppi folcloristici, percorsi tra arte, gastronomia e natura. La sagra di novembre festeggia in particolare il Tartufo Bianco pregiato, mentre in febbraio e in agosto si promuove il Tartufo Nero, a dimostrazione di una ricca produzione di tartufo, pregiato in entrambi i casi.

–  Festa della polenta, Lariano (Roma). Dal 19 al 22 novembre a Lariano viene organizzata una sagra dedicata ad un classico cibo invernale: la polenta. Questa pietanza, durante la festa viene cucinata secondo tradizione, rigorosamente in paioli di rame su fuoco a legna. Nel centro storico ci saranno diverse iniziative, come mostre, degustazioni di prodotti tipici e un mercatino dell'artigianato. Fra le specialità non mancano le frittelle di polenta ripiene ai broccoletti.

20-22 novembre: cosa fare in Campania

Flickr
in foto: Flickr

– ‘Natale Piccirill’, Sirignano (Avellino). Il piccolo e bellissimo borgo baianese per questo week end ha organizzato una manifestazione intitolata ‘Natale Piccirill’. Già il  nome richiama le tradizioni natalizie e le bontà che so,lo in questo periodo dell'anno si possono gustare. Si tratta di un piccolo Natale anticipato arricchito da buona  enogastronomia e tanto folklore.

– Il vino del Tuffatore a Paestum (Salerno). Il 20 e 21 Novembre 2015  nel Museo del Parco Archeologico di Paestum, avrà luogo la prima edizione “Il Vino del Tuffatore”. Sarà un percorso tra archeologia e dieta mediterranea, che vedrà come protagonista soprattutto il vino. All'evento parteciperanno le aziende produttrici di vini locali che si sfideranno in un concorso che eleggerà il vino più buono di quest anno.

–  M’illumino D’Inverno, Sorrento. Il Natale a Sorrento è già iniziato! E come tutte le celebrazioni natalizie che si rispettano la città si è riempita di luci e colori. Da questo week end fino alla fine di febbraio, la città sarà arricchita da un tripudio di eventi ed iniziative che di sicuro non annoieranno i visitatori. In particolare durante questo week end di novembre si accenderanno le luminarie accompagnate dall'iniziativa “Shopping sotto l’albero II edizione”. Nel  Centro storico e nelle strade cittadine, è prevista una grande animazione con il Corteo “Fiori profumati” e Street Band “Girlesque”.

Eventi e cose da fare dal 20 al 22 novembre in Lombardia

Torroni esposti alla Festa del torrone di Cremona del 2015.
in foto: Torroni esposti alla Festa del torrone di Cremona del 2015.

– Festa del Torrone di Cremona. Dopo l'assaggio di ottobre, i torroni tornano ad invadere Cremona per due weekend, dal 21 al 29 novembre. Il programma della festa prevede degustazioni, stand commerciali, laboratori e tanto altro ancora. I visitatori tuttavia si guarderanno intorno soprattutto alla ricerca del torrone particolare, quello che non hanno mai visto e che viene incontro ai propri gusti. Basti pensare che la città lombarda ospiterà circa cento stand e 6o tonnellate di torroni.

– G! come Giocare, Milano. Un mondo di giochi e di fantasia è quello che si aprirà davanti agli occhi dei visitatori di Fieramilanocity questo week end. All'evento saranno presenti le ultime novità in tema di giocattoli e tecnologie, ma anche i vecchi giochi con cui siamo cresciuti. Tartarughe Ninja, Power b, Winx e i Sylvanian Families saranno i veri protagonisti dell'evento, che passeggeranno tra le aree della fiera facendo la gioia dei più piccoli e divertendo anche i più grandi.

– Sapori e cultura, Sedrina, Zogno e Brembilla. Per ben due mesi questi comuni saranno lo scenario che porterà alla scoperta di tradizioni gastronomiche e culturali nell'area bergamasca. A Sedrina, Zogno e Brembilla, con Sapori e cultura, si potrà prendere parte ad itinerari che incroceranno i migliori ristoranti e i siti museali del territorio. L'iniziativa è partita il 7 novembre e continua fino alla fine di dicembre per offrire a cittadini, ospiti e visitatori ghiotti momenti di scoperta delle tradizioni, sia gastronomiche che culturali.

– Eicma, quartiere fieristico di Rho. Dal 17 al 22 novembre, Milano ospiterà l'evento più longevo dedicato al mondo delle due ruote. Per ben 100 anni la città ha ospitato questo importante momento d'incontro tra produttori, intenditori e semplici appassionati che racconta l'evoluzione storica e sociale del nostro Paese. Il claim di questa nuova edizione è "Mettiamoci in moto" che vuol essere un augurio, non solo per le case costruttrici, ma per l'intero paese. Saranno presenti i marchi provenienti da 30 paesi che mostreranno anteprime mondiali e le ultime novità.

– Festival del Panettone, Legnano e Rho. Eccolo, il simbolo del Natale milanese, che finalmente viene sformato e desiderato da tutti. Perchè diamocelo, non è Natale senza un buon panettone. A questo prodotto così amato dai milanesi e non solo, viene dedicato "Arte Panettone", evento che avrà luogo nella città di Legnano, il 22 e 23 novembre e che per quest'anno raddoppia coinvolgendo anche Rho per il week end successivo. La manifestazione di Leganano si svolgerà all'interno del Palazzo Leone da Perego, mentre a Roh  in Villa Burba. Protagonisti saranno soprattutto i bambini, che potranno incontrare Babbo Natale e recapitare la loro letterina con i desideri.

Appuntamenti in altre regioni

Kwol
in foto: Kwol

– Cioccolatò, Torino. Inizia questo weekend l'evento più atteso dai golosi e dai ricercatori di dolcezze. A Torino va in scena CioccolaTò, con stand, eventi e degustazioni in piazza San Carlo e via Roma fino al 29 novembre. "Chocolate Exploit" è il claim di questa edizione, la cui immagine ufficiale interpreta la Mole Antonelliana, attraverso un’esplosione di golosi cubotti di cioccolato che richiamano i colori di Expo Milano, l’Esposizione Universale appena conclusa, che ha visto fra i protagonisti anche la Città di Torino, presente nel padiglione deiDistretti Italiani del Cioccolato. Come ogni anno durante la grande manifestazione decine di grandi produttori e di maestri cioccolatieri presentano le loro dolcezze tra le strade principali della capitale piemontese, e per i golosi non ci sarà via di scampo. L'elegante salotto di Piazza San Carlo si riempirà di stand con ogni ben di dio, e ci saranno anti golosi appuntamenti, come incontri con esperti del settore, laboratori che vi insegneranno a preparare queste delizie a casa, i chocoshow, la chocoFarm, una Mostra dedicata al Cluster del Cacao e Cioccolato di Expo Milano 2015 e soprattutto tante degustazioni. Un'intera giornata sarà dedicata al Gianduiotto Day, il re del cioccolato piemontese e momenti per riempire la mente oltre alla pancia, come l’appuntamento  con Cioccolata con l'Autore, evento durante il quale scrittori italiani parleranno dei propri lavori davanti ad una tazza di cioccolata calda. Con il suo ghiotto programma Cioccolatò si conferma come una delle feste del cioccolato più famose in Italia, specie nei sogni di ogni goloso.

– Baccanale a Imola, Bologna. L'edizione di quest'anno è così intitolata: "basta un uovo". Solo questo basta per capire che prodotti più semplici saranno i protagonisti della tavola imbandita della festa ed il prezioso ingrediente di tante ricette uniche ed originali. Dal 7 al 28 novembre il cuore della città di Imola si arricchirà di mostre, mercati, degustazioni di prodotti tipici  che animeranno la città.

– Bagna cauda day, Asti. Se soffrite il freddo delle gelide sere d'inverno ecco la soluzione adatta a voi: partecipare alla sagra della Bagna Càuda ad Astoi. Questa famosa salsa piemontese si potrà gustare nell'intero week end nel grazioso borgo medievale. Ogni cantina preparerà la bagna cauda secondo diverse ricette: dalla versione tradizionale con poco aglio, o in quella senza aglio, con il pane, le verdure fresche di stagione, il tutto accompagnato dal miglior vino delle cantine locali.

–  Il desco Sapori e saperi lucchesi, Lucca. Tutti i week end dal 16 Novembre all'8 Dicembre presso le sale del Real Collegio di Lucca, si svolge una festa dedicata alle prelibatezze di terra toscana. L'evento è anche un'occasione per visitare Lucca partendo dai suoi gusti e dalle sue tradizioni culinarie.

–  Frantoi aperti a Assisi, Perugia. In questo week end la città di Assisi propone delle degustazioni guidate e gratuite di olio, ma anche raccolta di olive, trekking tra gli ulivi e nei frantoi con degustazioni e tanto altro. Durante questa manifestazione, inoltre sarà molto interessante visitare l'Umbria, poichè per questa occasione saranno aperti dei luoghi speciali, come percorsi i legati alla gastronomia, agli ulivi secolari, ai Teatri, ai castelli medievali, alle chiesette romaniche, ai palazzi