Parigi Francia

Sembra un paradosso, ma per chi vive in Nord Italia il treno è la scelta più vantaggiosa per visitare la Ville Lumiere. Fatevi due conti: mediamente un biglietto aereo con una compagnia di voli low cost va dai 40 euro in su, e tra il volo e le pratiche aeroportuali se ne vanno almeno 4 ore. A questo bisogna aggiungere lo spostamento in bus da uno qualsiasi dei tre aeroporti della città: Charles de Gaulle a 23 km di distanza, Orly a 15 km e Beuvais a ben 70 km. Il bus rappresenta inoltre una spesa aggiuntiva, oltre che una perdita ulteriore di tempo.

Con la linea di treni Artesia invece si raggiunge Parigi da Milano e Torino in meno di sei ore, direttamente in centro e con tariffe molto basse se si prenota con largo anticipo (ma mai prima dei tre mesi). Il prezzo più basso lo potete ottenere per la tratta Torino Porta Susa – Parigi Gare du Lyon: in seconda classe, solo andata, pagate 25 euro. Inoltre la compagnia di treni francese opera in joint venture con Trenitalia, operando collegamenti in coincidenza con i treni Frecciarossa in partenza da Roma, Firenze e Venezia, con prezzi ridotti.

Si tratta di treni con cuccette per viaggi in notturna che tra l'altro effettuano fermate in altre stazioni. Per la precisione, per la tratta Roma-Firenze-Parigi ("Palatino") le fermate sono Bologna, Parma, Piacenza, Parma, Digione. Per la tratta Venezia-Torino-Milano-Parigi ("Stendhal") le fermate sono Padova, Vicenza, Verona, Brescia, Torino, Milano, Novara, Digione. Una volta alla stazione centrale di Parigi avrete poi la possibilità di prendere anche uno dei tanti treni della rete ad alta velocità che vi permetterà di visitare anche altre città della Francia. In questo modo una vacanza pianificata per tempo permetterebbe di godere delle mille bellezze di questo paese che vanno oltre le meraviglie della capitale.

[Foto in apertura di Emilio del Prado]