Gianluca Vegetti
in foto: Gianluca Vegetti

La Lombardia offre dei luoghi splendidi dove andare in vacanza in montagna. Basta spostarsi un po' dai centri delle grandi città che si trovano delle oasi di relax immerse nel verde e degli impianti sciistici molto organizzati per chi ama gli sport invernali. Quindi ecco che il caos e la movida della Lombardia lascia il passo a scenari incantati che si inerpicano per le montagne: Aprica è uno di questi. Divertimento, sport, relax, panorami incontaminati e buona cucina sono gli ingredienti che renderanno unica la vostra vacanza in montagna in Lombardia.

Vacanze sulla neve ad Aprica
Cosa vedere nel borgo e nelle vicinanze
Come arrivare ad Aprica

Vacanze sulla neve ad Aprica

Ema panz
in foto: Ema panz

Aprica è uno dei luoghi più ricercati per andare in vacanza in montagna in Lombardia nel periodo invernale. La località sorge sulle pendici delle Orobie a 1172 metri sul livello del mare ed è una delle poche zone dove i campi da sci sono a ridosso del paese. Con i primi freddi la zona si trasforma in un'attrezzatissima stazione sciistica scoprendo 50 chilometri di piste. Ad Aprica si può sciare da 2300 metri fino ai 1100 del paese, grazie anche all'innevamento artificiale. L'impianto di Aprica è diviso in quattro zone, ognuna caratterizzata da una specialità e servita da un'impianto di risalita. Barabello si snoda tra 15 chilometri di piste servite da una seggiovia che raggiunge quota 2000 metri; la maggior parte degli impianti si trovano, invece a Palabione. Qui si trovano circa 20 chilometri di piste che che da 2300 metri scendono fino in paese. La terza area è la Magnolta collegata in quota con il Palabione. La Magnolta comprende le piste più difficili ed una delle attrazioni principali: uno fantastico snowpark. Qui ogni anno si radunano snowboarder e sciatori freestyle che si dilettano nelle loro acrobazie da paura. Infine, si giunge all'area Campetti, che sorge a ridosso del paese. Si tratta di un grande campo scuola servito da una rete di sciovie, tappeti scorrevoli e una seggiovia. Oltre lo sci alpino Aprica ed i suoi dintorni presentano 17 km di piste per lo sci nordico, in Pian di Gembro, Trivigno e Magnolta e parecchie gite di scialpinismo nei monti sovrastanti, Padrio, Zappello dell'Asino o nelle Orobie.

Cosa vedere nel borgo e nelle vicinanze

Flickr
in foto: Flickr

Oltre allo sci ed alle passeggiate nella natura questa zona offre anche molto da vedere. Per esempio da qui si può prendere il treno della Bernina ed in poco tempo si giunge a St Moritz. Nei dintorni si può anche visitare la Chiesa di S.Pietro, una delle più antiche della provincia, che conserva molti arredi pregiati. Inoltre ricordiamo la Chiesa di Santa Maria, ricca di mosaici e il Santuario della Madonna di Tirano. In estate un'attività da non perdere sono le escursioni. I paesaggi sono incantevoli, infatti si passa attraverso i boschi del Parco delle Orobie valtellinesi e le riserve naturali di Pian di Gembro e di S.Antonio. Da non perdere è anche l'Osservatorio Eco-Faunistico Alpino, un’ampia area che si estende su 20 ettari. All’interno si sviluppa un sentiero didattico che porta alla scoperta  della flora e della fauna presenti in questa zona delle Alpi. Quest’osservatorio è una struttura unica nel suo genere in quanto permettere di vedere da vicino animali rari della fauna alpina, come ad esempio il Gallo cedrone, divenuto il simbolo del Parco.

Come arrivare ad Aprica

Il modo più semplice per raggiungere Aprica è l'auto. Se si giunge da Milano si può scegliere di percorrere la superstrada 36, quindi seguire le indicazioni per Tresenda ed in seguito per Aprica, oppure si può optare per percorrere l’autostrada Milano-Bergamo, uscendo a Seriate, quindi prendere la Strada Statale 42 fino a Edolo e da lì seguire le indicazioni per Aprica. Ad Aprica purtroppo non c'è la stazione, quindi la scelta del treno è sconsigliata. Un'alternativa è il pullman, considerando che da Milano partono bus in direzione Edolo – Ponte di Legno; a Edolo bisogna scendere e prendere un altro pullman diretto ad Aprica.