Carnevale di Cento, Carro del Guercino – foto di mfortini
in foto: Carnevale di Cento, Carro del Guercino – foto di mfortini

Come ogni anno sta per ripartire il Carnevale di Cento, manifestazione di origine antichissima e nota per il suo gemellaggio con il Carnevale più famoso del mondo, quello di Rio de Janeiro. La "festa più pazza dell'anno" riapre finalmente i battenti nel segno del divertimento più sfrenato. Carri allegorici, maschere e tanta musica accompagneranno la kermesse che si svolge nella cittadina in provincia di Ferrara. Quest'anno il carnevale di arricchisce di numerosi eventi turistico-culturali: sport, enogastronomia e arte daranno una marcia in più al weekend di festa. E l'edizione 2016 si prevede davvero speciale: per la prima volta dopo il terribile sisma che ha colpito l'Emilia nel 2012, i carri torneranno a sfilare nel centro storico.

Le origini del Carnevale di Cento risalirebbero al XVII secolo: le prime testimonianze risalgono al 1615, quando il pittore Guercino raffigurava feste in maschera nei suoi affreschi. A quell'epoca però il Carnevale aveva una connotazione violenta, tanto che il Gonfaloniere e il Governatore dovettero emanare decreti per fermare gli abusi. All'inizio del XX secolo gli abitanti della cittadina decisero di creare una maschera che rappresentasse la coscienza civica di Cento: nacque così Tasi, il re del Carnevale ispirato a un personaggio realmente esistito, Luigi Tasini. La festa si è mantenuta in ambito strettamente locale fino agli anni Ottanta, quando ha acquisito risonanza internazionale, da qui l'appellativo "Carnevale d'Europa". Il patron Ivano Manservini ha preso le redini della manifestazione portandola a raggiungere fantastici risultati tra cui spicca, nel 1993, il gemellaggio con il Carnevale di Rio de Janeiro.

Date e programma
Come arrivare a Cento
Carnevali in Italia

Date e programma

Parata carnevalesca in Piazza Guercino – foto di Marunzén
in foto: Parata carnevalesca in Piazza Guercino – foto di Marunzén

Il Carnevale di Cento si svolgerà dal 31 gennaio al 28 febbraio 2016. Quest'anno la festa sarà dedicata ad arti, mestieri e tradizioni della città. Come ogni anno per le strade della cittadina sfileranno carri allegorici realizzati dalle migliori associazioni di artigiani: i Ribelli, il Risveglio, i Ragazzi del Guercino, Mazalora, i Toponi, il Riscatto. Quest'anno i temi dei carri sono di stringente attualità: l'associazione Risveglio, campione uscente, ha creato un apparato complesso e significativo contro la violenza sulle donne. Ma c'è spazio anche per argomenti più distensivi, come quello dei Mazalora che celebra Ferruccio Lamborghini nei 100 anni dalla nascita. Uno dei momenti più divertenti della sfilata è il cosiddetto "gettito", lancio di gonfiabili e peluche dai carri verso gli spettatori.

Saranno i motori ad aprire le sfilate: il 31 gennaio la Ferrari inaugurerà il Carnevale e il 7 sarà la volta della Lamborghini per festeggiare il centenario della nascita di Ferruccio; il 14 sfileranno le Topolino, il 21 le Ducati. Il 13 avrà luogo la Camminata Carnevale di Cento, il 14 l'annullo filatelico con Partecipanza, il 20 e 21 lo "sbaracco" con i negozi aperti che mettono in vendita prodotti a prezzi stracciati. Il 31 gennaio, giornata inaugurale, sul palco ci saranno vip come Fabrizio Corona, Raoul Casadei, Osvaldo Bevilacqua e, direttamente da Striscia, il Gabibbo che insieme a Juliana Moreira registrerà le puntate di Paperissima Sprint. L'ultima domenica, il 28 febbraio, è segnata dalla proclamazione del carro vincitore con il tradizionale testamento e il rogo di Tasi, la maschera tradizionale centese. Degno di nota anche lo spettacolo piromusicale nel Piazzale della Rocca di Cento.

La domenica inaugurale, il 31 gennaio, per festeggiare il grande ritorno della kermesse in Corso Guercino, il biglietto unico sarà di 7 euro. Per quanto riguarda le domeniche 7, 14, 21 e 28 febbraio il prezzo sarà di 13 euro, che diventano 11 euro a persona in caso di gruppi organizzati di almeno 25 persone. I bambini alti meno di 1,20 metri non pagano. È possibile acquistare i biglietti online.

Come arrivare a Cento

Il modo più semplice per arrivare a Cento è prendere la A1 Milano Napoli, uscendo a Modena Nord. In alternativa si può uscire a Bologna – Borgo Panigale. Cento si può raggiungere anche attraverso la A13 Bologna-Padova o la A22 Modena-Brennero. In treno le stazioni più vicine sono quelle di Bologna, Modena, Ferrara e San Pietro in Casale, mentre l'aeroporto più vicino è quello di Bologna. Da Bologna e Ferrara inoltre partono comodi collegamenti in autobus.