Ribeauvillé – Foto Wikimedia Commons
in foto: Ribeauvillé – Foto Wikimedia Commons

Se volete immergervi in un'atmosfera da fiaba nella splendida regione dell'Alsazia, scegliete Ribeauvillé come meta per le vostre vacanze. Questa cittadina francese è un incantevole gioiello incastonato nel territorio dell'Alto Reno. Definita "la città dei menestrelli", Ribeauvillé è nota per i suoi castelli, i percorsi enogastronomici e la sua variegata offerta culturale.

Cosa vedere nel centro di Ribeauvillé

Ribeauvillé, Grand–Rue – Foto Wikimedia Commons
in foto: Ribeauvillé, Grand–Rue – Foto Wikimedia Commons

Il centro storico è semplicemente delizioso. Puntellato da chiesette medievali e pittoresche case a graticcio, regala un senso di serenità palpabile. I balconi fioriti e i nidi delle cicogne sopra i tetti accrescono l'atmosfera magica del luogo. Le antiche mura circondano ancora il nucleo storico, dando l'impressione di trovarsi in pieno Medioevo. Immancabile una passeggiata per la Grand-Rue, la via principale dove ammirare le tipiche abitazioni alsaziane che circondano piazzette rinascimentali. Una dimora in particolare colpisce l'attenzione: si tratta della Pfifferhüs (o Casa dei Pifferai), la casa a graticcio più emblematica poiché qui un tempo si riunivano i menestrelli della città. Risale al 1663 e sulla sua facciata dai ricchi decori è impressa l'iscrizione "Ave Maria Gratia Plena", riferimento del pellegrinaggio al santuario mariano di Dusenbach. Ancora oggi Ribeuvillé attira un'alta concentrazione di artisti e menestrelli: la città è famosa per un'antica leggenda ricordata ogni anno con la Festa dei Menestrelli, che si tiene ogni primo weekend di settembre con esibizioni, sfilate e corte in stile medievale. A Natale, invece, ha luogo un caratteristico mercatino in stile medievale, con mangiatori di fuoco, animazione, bancarelle con specialità dolci e salate.

Centro di Ribeauvillé – Foto Wikimedia Commons
in foto: Centro di Ribeauvillé – Foto Wikimedia Commons

Tra gli edifici più importanti ci sono la Chiesa di San Gregorio e la Chiesa di Sant'Agostino, entrambe in stile gotico. Degna di nota anche la Cappella di Santa Caterina, mentre la Piazza del Municipio ospita il settecentesco Hôtel de Ville. La Sala del Tesoro del Municipio ospita il Tesoro di Ribeaupierre, una ricca collezione di calici d'argento che coprono più secoli. Di fronte al Municipio si trova la Chiesa del Convento degli Agostiniani del XIII secolo.

Place de la Sinne – Foto Wikimedia Commons
in foto: Place de la Sinne – Foto Wikimedia Commons

Simbolo di Ribeauvillé è senza dubbio la pittoresca Tour des Bouchers. Deve il suo nome (Torre dei Macellai) all'attività dei macellai che si svolgeva nei dintorni. La parte inferiore venne costruita nel 1290, poi nel 1536 si decise di elevarla a un'altezza di 29 metri. Caratteristica anche la piccola Place de la Sinne con la fontana progettata nel 1862 dall'architetto André Friedrich: la statua sulla sommità è la personificazione di Ribeauvillé. In Place de la République si trova invece una fontana esagonale costruita nel 1576.

Visitare i Castelli di Ribeauvillé

L'attrazione turistica più apprezzata di Ribeauvillé è senza dubbio il Circuito dei tre castelli: si tratta di splendidi esempi di architettura fortificata, raggiungibili attraverso un itinerario che si snoda tra colline e vigneti.

Castello di San Ulrich – Foto Wikimedia Commons
in foto: Castello di San Ulrich – Foto Wikimedia Commons

Il Castello di San Ulrich è il più grande e maestoso dell'intera zona, oltre ad essere il più antico, essendo stato fondato nell'XI secolo. Arroccato su una collina di 500 metri, è il castello meglio conservato. Costruito nel XIII secolo, incorpora elementi architettonici di diverse epoche storiche: dal gotico al Rinascimento passando per il romanico. Il castello divenne dimora della famiglia Ribeaupierre, per poi essere abbandonato intorno al XVI secolo e devastato da un incendio nel XVII secolo. Tuttavia il suo torrione medievale è in ottimo stato di conservazione, così come diverse sale. Hanno resistito al tempo anche la cinta muraria e la splendida Cappella di San Ulrich.

Castello di Girsberg – Foto Wikimedia Commons
in foto: Castello di Girsberg – Foto Wikimedia Commons

Il Castello di Girsberg, costruito intorno alla metà del Duecento, è raggiungibile a piedi attraversando un magnifico bosco. Utilizzato sempre dal casato dei Ribeaupierre, ma con finalità difensive, nel XIV secolo divenne proprietà della famiglia Girsberg e a testimonianza di quel glorioso periodo rimane il bellissimo torrione in pietra.

Il terzo castello, Altencastel, (o Haute Ribeaupierré) è sormontato dal monte Taennchel. Sorge a 600 metri sulla sommità di un monte e venne costruito nel XII secolo come baluardo difensivo per il castello di San Ulrich, ma rimodernato nel XV secolo; inoltre il castello rivestì un ruolo importante nel corso della Guerra dei Cent'anni. A testimonianza della sua gloria passata rimane un torrione medievale.

Il sentiero per Notre Dame de Dusenbach – Foto Wikimedia Commons
in foto: Il sentiero per Notre Dame de Dusenbach – Foto Wikimedia Commons

Nel corso del trekking potrete raggiungere la suggestiva chiesa di Notre-Dame de Dusenbach, un monastero arroccato su una collina.

La Strada dei vini d'Alsazia a Ribeauvillé

La suggestione dei castelli di Ribeauvillé – Foto Pixabay
in foto: La suggestione dei castelli di Ribeauvillé – Foto Pixabay

Ribeauvillé è parte della celebre route des vins d’Alsace, ossia la Strada dei vini d'Alsazia: un itinerario tra vigneti e cantine, deliziosi borghi collinari e chiese gotiche dove poter degustare i pregiati vini bianchi, vero vanto di questa regione. Imperdibile una visita alla Cave de Ribeauvillé, la più antica cooperativa vinicola di Francia, fondata nel 1895. Qui è presente addirittura un museo e si può approfittare di degustazione gratuite o di visite ai vigneti locali. Notevoli il Grand Cru Pinot Nero o il Riesling Grand Cru Rosacker, il bianco fruttato per eccellenza.