Rotheburg ob der Tauber, Plönlein – Foto Wikimedia Commons
in foto: Rotheburg ob der Tauber, Plönlein – Foto Wikimedia Commons

Rothenburg ob der Tauer è una stupenda cittadina che sorge in Baviera, lungo la Romantische Straße (Strada Romantica), uno dei percorsi turistici tedeschi più famosi e frequentati. Con i suoi 13.000 abitanti, è molto popolare tra i turisti per il suo aspetto fiabesco. Tra vicoli acciottolati e case a graticcio dai balconi fioriti, il centro medievale regala al borgo un fascino d'altri tempi. Sebbene sia stata in buona parte distrutta durante la Seconda guerra mondiale, gli edifici sono stati ricostruiti in modo impeccabile e oggi Rothenburg spicca per la sua suggestiva bellezza.

Al centro storico di Rothenburg si accede attraverso una delle antiche porte racchiuse nell'imponente cinta muraria: tra le più belle spiccano la Klingentor e la Galgentor. Il borgo antico è visitabile in un'intera giornata interamente a piedi. Durante una passeggiata tra i vicoli di Rothenburg è facile perdersi tra edifici dalle facciate colorate con balconi fioriti, insegne caratteristiche e oggetti di artigianato che occhieggiano dalle botteghe. Un must imperdibile è la Schmiedgasse, la via dello shopping che collega le due attrazioni principali di Rothenburg: la Marktplatz e il Plönlein. Nella Marktzplatz (Piazza del Mercato), cuore pulsante della città, si tengono concerti, festival e il tradizionale mercatino di Natale. Qui sono presenti attrattive come il Municipio, ricostruito nel XVI secolo dopo un incendio, e la Fontana raffigurante San Giorgio e il Drago, costruita nel 1446. Il Plönlein è invece lo scorcio più noto e fotografato di Rothenburg, al centro si trova una casa a graticcio con una fontana circondata da due torri: la Siebersturm (quella con l’orologio) e la Kobolzellerturm.

L'edificio di culto più importante è la Jakobskirche (Chiesa di S. Giacomo); questa chiesa luterana in stile gotico, consacrata nel 1448, si trova lungo il Cammino di Santiago de Compostela e risalta per i suoi due campanili. L'interno, molto sobrio, è arricchito dall'Altare dei Dodici Apostoli (1446) di Friedrich Herlin, e dall'Altare del Santo Sangue, opera del XVI secolo intagliata da Tilman Riemenschneider. A Rotheburg è Natale tutto l'anno: in centro possiamo addentrarci nel Käthe Wohlfahrt, negozio di articoli natalizi fondato nel 1977 dalla famiglia Wohlfahrt. Decorazioni, giocattoli e illuminazione attirano lo sguardo di grandi e piccini per una bottega che negli anni è diventata un'affermata azienda con punti vendita in tutta Europa. Ma non è finita qui, perché Rothenburg ospita anche il Museo del Natale, dove è possibile ammirare l'evoluzione delle celebrazioni natalizie dall'antichità fino al Novecento. Di tutt'altro segno il Museo del Crimine e della Giustizia Medievale, dove è possibile avere un'idea degli antichi strumenti di tortura. Un'altra interessante attrazione è la Handwerkerhaus, la casa dell’artigiano: costruita nel 1270, ha ospitato diverse corporazioni artigiane e oggi espone gli antichi utensili da lavoro. Per rigenerarvi in mezzo alla natura, non dimenticate di fare tappa ai Giardini del Castello, un bellissimo parco in stile inglese. Se cercate il castello, però, resterete delusi: l'edificio è stato distrutto molto tempo fa. Un'alternativa è quella di camminare lungo la cinta muraria che delimita il centro. Lunghe circa 3,5 km, le mura consentono di ammirare una bellissima veduta della città.