Veduta notturna di Stettino – Foto Wikimedia Commons
in foto: Veduta notturna di Stettino – Foto Wikimedia Commons

Un porto suggestivo, sconfinate aree verdi, un centro storico pieno di eleganti edifici liberty, interessanti musei e gallerie d'arte: sono solo alcune delle attrazioni di Stettino. Reduce da una storia travagliata, la città polacca si sta guadagnando la meritata fama di destinazione turistica. A due passi da Berlino, è facilmente raggiungibile dalla capitale tedesca.

Stettino è situata sulla foce del fiume Oder, affacciata sulla laguna di Stettino e a poca distanza dalla baia di Pomerania, porta d'ingresso naturale al Mar Baltico. Questa posizione strategica è risultata favorevole nel corso dei secoli: in particolare, dopo l'annessione alla Prussia orientale nel 1720, Stettino divenne il porto principale di Berlino. Rimasta per oltre due secoli sotto l'orbita tedesca, dopo la Seconda guerra mondiale Stettino ritornò alla Polonia. Tracce dell'antica dominazione tedesca rimangono negli edifici dall'evidente architettura prussiana. Sebbene diverse strutture abbiano subito danni durante i bombardamenti, molti palazzi sono stati soggetti a un paziente lavoro di restauro.

La caratteristica architettura del centro storico di Stettino – Foto Wikipedia
in foto: La caratteristica architettura del centro storico di Stettino – Foto Wikipedia

Il centro storico di Stettino si trova sulla riva sinistra del fiume Oder ed è racchiuso da mura percorribili a piedi. Una delle attrazioni principali è certamente il Castello dei Duchi di Pomerania, detto anche Castello di Stettino. Nel 1945 l'edificio venne interamente raso al suolo dall'Armata Rossa; tuttavia è stato possibile ripristinare, almeno in parte, il suo antico splendore grazie a un'attenta opera di restauro che ha permesso di riportare in vita le strutture architettoniche di un tempo. Oggi ospita al suo interno musei, gallerie d'arte e mostre di fotografia, mentre d'estate il suo giardino è utilizzato per eventi e concerti all'aperto. Dal campanile del castello è possibile ammirare una splendida vista della città, mentre nella corte maggiore si trova un orologio che scandisce il tempo dal 1693. All'interno del castello è custodito un interessante museo che ospita i sepolcri dei Duchi di Pomerania, oltre a reperti di ogni tipo, dai ritrovamenti archeologici alle stampe d'epoca. La cappella è inoltre utilizzata per concerti di musica classica che richiamano artisti da tutto il mondo.

Waly Chobrego – Foto Wikimedia Commons
in foto: Waly Chobrego – Foto Wikimedia Commons

La Cattedrale di San Giacomo è l'edificio religioso più importante della città. Costruita nel XII secolo, venne rimaneggiata più volte. Al suo interno spiccano dei trittici gotici, il battistero e l'altare con il reliquiario che contiene i resti di S. Ottone. A seguito dei danni bellici subiti, la sua facciata è stata interamente ricostruita nel 1972. Il panorama dal campanile è davvero unico e spettacolare: permette di immortalare con lo sguardo l'intera città e lo scorrere del fiume Oder. Di grande interesse anche la chiesa gotica di San Giovanni Battista, risalente al XV secolo.

Waly Chobrego – Foto di onnola
in foto: Waly Chobrego – Foto di onnola

Da vedere anche la Piazza del Municipio (Rynek Sienny) che spicca per le sue coloratissime abitazioni. Il Municipio, costruito nel XV secolo con funzioni politiche e amministrative, è uno dei pochi edifici rimasti in piedi dopo l'ultimo conflitto mondiale. Oggi ospita il Museo di Storia di Stettino, un percorso cronologico dedicato alla città dalla fondazione ai giorni nostri. Il museo custodisce il "tesoro della città", con gioielli, monete d'argento e d'oro, oggetti e monili di epoca rinascimentale. Una delle zone più belle dove passeggiare è la Hakenterrasse (in polacco Wały Chrobrego) il simbolo della città di Stettino, una terrazza monumentale sul fiume Oder dove poter ammirare una vista magnifica.

Waly Chobrego – Foto Wikimedia Commons
in foto: Waly Chobrego – Foto Wikimedia Commons

La ricca offerta museale di Stettino è sicuramente un punto di forza della città. Il Museo della Tecnologia e dei Trasporti è uno dei più apprezzati e visitati dalle famiglie: un percorso multimediale e interattivo presenta l'evoluzione dei principali mezzi di trasporto dall'Ottocento a oggi. Il Museo Nazionale di Arte Antica è ospitato in uno sfarzoso palazzo neoclassico che per un secolo è stato sede del Parlamento della Pomerania. L'interno accoglie un percorso artistico che si snoda nei secoli a partire dal Medioevo fino al Seicento. Le collezioni presentano una corposa raccolta di arte sacra provenienti dai monasteri polacchi, dove spiccano statue lignee commoventi nella loro essenzialità di forme e materiali. Di grande interesse anche il Museo Marittimo, che illustra il legame indissolubile tra la città di Stettino e il Mar Baltico. In collezione troviamo mappe nautiche antiche e modellini di imbarcazioni realizzati tra Settecento e Ottocento. Da non perdere la terrazza panoramica, che si raggiunge dopo una salita di 300 gradini e permette di ammirare una favolosa vista di Stettino.

Un'altra interessante attrazione è la Stettino sotterranea, un percorso tra gallerie, tunnel, bunker e rifugi antiaerei che si snoda per 40 km nel sottosuolo della città. Attraverso una coinvolgente visita guidata è possibile rievocare i drammatici eventi della Seconda guerra mondiale e gli anni della Cortina di Ferro. A tenere viva la memoria è anche il Dialogue Centre Przelomy, vincitore nel 2016 il Premio World Building of the Year. In questo avveniristico museo, posto sotto la famosa Piazza Solidarność, si trovano installazioni, dipinti e video che ricordano i tragici bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale o la repressione delle proteste del 1970.

Stettino ha una grande tradizione musicale e il suo calendario prevede numerosi eventi per celebrare le sette note: dal Musica Genera Festival, un festival di musica improvvisata e sperimentale, al Festival internazionale di coro, con un alternarsi di gruppi internazionali sul palco. A luglio è la volta del Festival internazionale degli artisti di strada; in più si tengono le Giornate del Mare, con la partecipazione di ospiti del mondo dello spettacolo polacchi e internazionali.

Il 20% del territorio di Stettino è ricoperto da aree verdi. Nella zona occidentale della città si trova il Parco Kasprowicza, con monumento alla cultura polacca e un suggestivo lago. In più potete immergervi nei profumi del romantico Parco delle Rose, realizzato nel 1928, o ammirare la vastità di Jasne Błonia, una piazza immersa nel verde con oltre 200 esemplari di alberi e un monumento a Giovanni Paolo II.

I dintorni di Stettino offrono molte opportunità per stare a contatto con la natura. Nelle vicinanze si possono esplorare numerosi parchi e aree protette, oltre alle meraviglie naturalistiche della laguna di Stettino. Un luogo privilegiato per gli appassionati di trekking e bridwatching è Uroczysko Święta, una riserva naturale nel lato sud orientale della laguna.

Spiaggia di Międzyzdroje – Foto Wikimedia Commons
in foto: Spiaggia di Międzyzdroje – Foto Wikimedia Commons

Un'altra località da non perdere è l'isola di Wolin con l'omonima cittadina, che comprende numerose testimonianze archeologiche di epoca preromana e vichinga, oltre al Parco Nazionale di Wolin, con foreste di faggi e querce e bellissimi laghi. Sulle rive del Baltico si trovano due piccoli centri: Miedzyzdroje, località balneare frequentata da turisti tedeschi, con spiagge sabbiose e foreste rigogliose, e Świnoujście, piccolo centro sulle rive del Baltico, caratterizzato da una magnifica architettura liberty e da un interessante Museo della Pesca.