Cattedrale di Sofia
in foto: Cattedrale di Sofia. Foto da pixabay

Ci avete mai pensato ad un viaggio in Bulgaria? Se siete dei viaggiatori accaniti, amanti della natura e delle città d'arte sicuramente si. La Bulgaria è una terra di tradizioni, immersa in una natura rigogliosa, con città importanti, come Sofia: insomma una meta che di sicuro vi sorprenderà. Le città bulgare sono belle da visitare in tutte le stagioni, anche se in inverno le temperature proibitive possono scoraggiare un po'. In primavera e in estate, invece, il clima vi permetterà di girare tranquillamente nelle piazze e nei parchi, senza rischiare di diventare dei ghiaccioli. Inoltre la Bulgaria ha anche delle spendide spiagge dove crogiolarsi al sole durante le vacanze estive. Le cose da vedere in Bulgaria non si esauriscono in questa guida, ma durante il viaggio scoprirete tanti luoghi che vi faranno innamorare.

Le città più belle della Bulgaria
Dove andare al mare in Bulgaria
I luoghi sacri da visitare
Esplorare la natura in Bulgaria
Il relax delle terme bulgare

Le città più belle della Bulgaria

Vista su Sofia
in foto: Vista su Sofia. Foto di Deensel

Sofia è la città più importante, nonchè capitale della Bulgaria. Durante la visita alla città si ammirano chiese con bellissime cupole, moschee ottomane ed altre architetture che danno alla città un'aria multiculturale. Il monumento più importante di Sofia è la Cattedrale di Aleksander Nevski, oltre alla sua bellezza colpisce anche per il suo significato. La chiesa fu, infatti, costruita in onore dei soldati bulgari che persero la vita durante la guerra russo-turca per l'indipendenza del paese. La città di Sofia, oltre la Cattedrale, offre tante cose da vedere, come resti antichi e scavi archeologici, ma anche parchi verdi da percorrere a piedi o in bicicletta.

L'antica capitale della Bulgaria, invece, è Veliko Târnovo, un paese colpito più volte da battaglie ed eventi drammatici per il susseguirsi dei Zar. Visitare la città fa rivivere un'atmosfera del tempo che fu, anche grazie alla suggestione della sua fortezza medievale e ai monumenti sovietici. A Veliko tra i vicoli, soprattutto di sera, si accende una vivace vita notturna, dovuta probabilmente alla presenza dell'Università più grande del paese.

Altra città da visitare in Bulgaria è Plovdiv, un luogo incantevole, costruito su sette colli. In realtà esiste una città sotterranea romana, alla quale si accede con dei gradini e scale mobili. Qui si trova l'antico stadio e il foto romano. Nella città esterna le strutture antiche si sono perfettamente fuse con quelle moderne creando dei costrasti affascinanti. Così si può girare nella moderna via dello shopping attraversando un antico teatro romano.

Dove andare al mare in Bulgaria

Burgas, Bulgaria
in foto: Burgas, Bulgaria. Foto di Anestiev

La Bulgaria è anche una meta perfetta per rilassarsi al sole. Sulla costa, affacciate sul mare Nero, ci sono splendide spiagge di sabbia che fanno da contorno a graziosi paesini. Piccole baie e lunghe spiagge sabbiose si incontrano sulla costa di Varna e Burgas. In particolare la città di Varna, è una delle località balneari più rinomate della zona, con natura e paesaggi incantevoli, ma anche ottimi servizi. Le spiagge sono lunghe e dorate e non manca l'animata vita notturna. Nelle vicinanze di Varna c'è la località top del turismo estivo, cioè Golden Sands che vanta una delle spiagge più belle del Mar Nero. Si tratta di un litorale di 3,5 chilometri con una bellissima sabbia dorata ed un mare cristallino che è valso il riconoscimento di "Bandiera Blu". Altra località importante è sicuramente St. Konstantin and Elena, a soli 8 chilometri da Varna, una delle zone turistiche più antiche della Bulgaria. La particolarità di questa meta è la sabbia fine e le sorgenti delle terme che sorgono direttamente sulla spiaggia.

Sempre sulle sponde del Mar Nero si incontra Burgas, l'Ibiza dell'Est. Questa meta sta diventando una delle predilette dei turisti di tutta Europa, grazie alle sue meraviglie, prima fra tutte il Sea Garden, un meraviglioso parco che si affaccia sul lungomare della città. Girando per Burgas ci sono tante attrazioni culturali da visitare, come musei ed architetture religiose, senza dimenticare che appena fuori città si può raggiungere la famosa Sunny Beach, la più grande località turistica del Mar Nero.

I luoghi sacri da visitare

Monastero Rila
in foto: Monastero Rila. Foto di Dennis Jarvis

Un luogo da non perdere durante un viaggio in Bulgaria è il celebre Monastero Rila, un gioiello spirituale molto caro ai bulgari. Il luogo si trova in una valle tra i Monti Rila, ed è stato costruto su una capanna che l'eremità fondatore costruì nel X secolo. Oggi è un magnifico edificio con archi, imponenti cupole e affreschi apocalittici.

In realtà i luoghi sacri in Bulgaria si trovano disseminati ovunque e alcuni dei più affascinanti si trovano nelle zone rupestri. Come nelle vicinanze di Ivanovo, nella Bulgaria centrale, dove sorgono la Chiesa di Nostra Signora e quella dell'Arcangelo Michele, raggiungibili con una camminata nel bosco in salita. Ancora, a pochi metri di Varna sorge il complesso monastico di Aladzha, scavato nella roccia bianca. Questo luogo possiede un fascino incredibile, anche se per raggiungerlo bisogna salire un bel po' di scale. Infine, ricordiamo il complesso sacro di Arbanasi, a pochi chilometri dalla città di Velivo Tarnovo. Le costruzioni  bizantine sono in mattoni rossi e sono ricche di colori e opere fantastiche.

Un luogo un po' inquietante in Bulgaria è Tombe trace, che già dal nome riporta ad uno scenario angosciante. Ci troviamo nella Valle dei Re Traci e quello che ci troveremo davanti sono delle tombe che ogni anno aumentano sempre di più a causa di nuovi ritrovamenti. Questo luogo, data la sua incredbile importanza storica, è entrato nella lista del Patrimonio Unesco dell'Umanità. Le tombe risalgono al 300 a. C. e non mancano i manufatti e rilievi dell'epoca.

Esplorare la natura Bulgara

Laghi del Pirin
in foto: Laghi del Pirin. Foto di Dido3

La Bulgaria è attraversata dalla catena montuosa degli Stara Planina per ben 550 chilometri. Tutto questo permette tantissime escursioni che si snodano tra la natura, fino ad arrivare a suggestivi monasteri o impegnative scalate. L'escursione più faticosa è quella fino al monte più alto, il Monte Botev. Durante questi tragitti si può soggiornare nei hizha, una sorta di rifugi di montagna posizionati lungo i sentieri.

Altro luogo per escusioni è il Massiccio del Pirin, cento vette che arrivano ad oltre 2000 metri di altezza. La zona fa parte del Parco Nazionale del Pirin e in inverno è molto frequentato dagli amanti dello sci. La stazione sciscitica più celebre è Bansko con 75 chilometri di piste che partono da 2600 metri.

Il relax nelle terme bulgare

Ingresso delle terme  Hisarya
in foto: Ingresso delle terme Hisarya

Se si viaggia in Bulgaria non si può non fare una piccola sosta alle terme. Il paese ha una grandissima quantità di sorgenti termali, tanto che ad ogni angolo troverete fontane dove i bulgari si riforniscono dell'acqua curativa. Gli stabilmenti termali e le Spa sono davvero tanti e la scelta può essere difficile. Delle terme molto belle sono quelle romane di Hisarya, situate nelle vicinanze di Plovdiv. L'ambiente è molto suggestivo e magico, poiché tra fonti e ruderi romani sorge questo piccolo stabilimento con vasche d'acqua calda dove rilassarsi.