Questo è solo uno dei luoghi dove trovare cose gratis a Londra che non vi aspettereste (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)
in foto: Questo è solo uno dei luoghi dove trovare cose gratis a Londra che non vi aspettereste (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)

Londra è tanto cara nelle sue attrazioni di punta, quanto generosa nell'offrire intrattenimenti e cultura a costo zero. Basti pensare ai musei nazionali, ai numerosi show di strada, alle serate di cabaret e musica live a ingresso gratuito… Ma queste cose sono abbastanza risapute, non vi dico niente di nuovo. Per cui mi sono chiesto, se dovessi suggerire qualcosa di davvero originale e intrigante a qualcuno che pensa di conoscere tutto del centro turistico di Londra, cosa gli proporrei? Per cui mi sono incamminato per le strade londinesi, e ho scovato il meglio che potevo. Non è stato facile trovare qualcosa di cui il London-fan medio non fosse già a conoscenza. Ma ecco quali sono state le mie scoperte.

1. Freemason's Hall

Questo meraviglioso edificio in Art Deco è il quartier generale della Gran Loggia Unita d'Inghilterra, ovvero nientemeno che la sede della massoneria. Sì, per essere una "attrazione turistica segreta" non fa molto per non farsi notare. Il punto è che non molti sanno cosa nasconde quell'edificio su Great Queen Street, a metà strada tra Holborn e Covent Garden. Lo testimonia il fatto che, entrando, saranno forse una decina i turisti a tenervi compagnia. E cosa troverete qui dentro una volta varcata la soglia? Un'intera esibizione dedicata alla storia della massoneria in Inghilterra, con centinaia di reperti e artefatti sotto vetro datati anche fino a tre secoli fa.

Freemason’s Hall, la loggia massonica a Londra (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)
in foto: Freemason’s Hall, la loggia massonica a Londra (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)

Tutto qui? Quindi non si tratta altro che uno dei tanti musei gratis di Londra? Be', si può vederla da questo punto di vista, se non fosse che la loggia massonica è attiva e funzionante, e la sala museale ne occupa solo una piccola parte. Ma il punto forte sono le visite guidate che si tengono ogni giorno, cinque volte al giorno dalle 11 alle 16. Guidati da un esperto massone, verrete portati alla scoperta di immensi atrii ricchi di decorazioni e simboli che non mancheranno di catturare la vostra attenzione con il loro significato esoterico. La visita culminerà poi nella maestosa sala del Gran Tempio, che vi farà letteralmente restare a bocca aperta. Si tratta di aree dell'edificio che non potreste vedere se non tramite il tour, che è completamente gratuito. E, a differenza di altri tour gratuiti di Londra, il vostro cicerone non si aspetta una mancia alla fine.

2. Meridiano di Greenwich

Fino a qualche anno fa si poteva andare a visitare il famoso Meridiano 0 di Greenwich senza pagare una sterlina. Poi la popolarità del sito ha cominciato ad aumentare e, complice anche l'arrivo delle famose Olimpiadi del 2012, quelli dell'Osservatorio Reale hanno pensato bene di cominciare a chiedere ai turisti un generoso contributo per preservare il luogo dall'usura. Quantificabile a £10. Questa è la cifra che bisogna pagare oggi solo per una semplice foto in cui ci si mette a cavallo di una linea tracciata sul pavimento, sotto l'orologio che marca l'ora esatta del Greenwich Mean Time (ecco, ora sapete anche cosa vuol dire GMT).

Il meridiano di Greenwich, dove non si paga (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)
in foto: Il meridiano di Greenwich, dove non si paga (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)

Tramite la collaborazione della travel blogger americana Sherry Ott, sono venuto a conoscenza della possibilità di potersi fare la stessa foto a costo zero. Sherry ha giustamente ipotizzato che, se la linea passava da Greenwich, doveva automaticamente continuare lungo il suo percorso. Sì, lo so che si tratta solo di una linea immaginaria, e che non è marcata lungo tutta la circonferenza del globo. Ma a pochi passi dall'osservatorio lo è: ecco quindi che basta dirigersi un po' più a sud del parco di Greenwich, ed esattamente su Park Vista Road, per trovare una serie di punti in rilievo sulla strada che marcano il percorso del meridiano. Con tanto di placca a testimoniarlo. Non è così facile accorgersene: quando ci sono andato io ci sono passato sopra un paio di volte prima di rendermene conto e poter scattare la foto che vedete qui sopra. Per cui, buona caccia.

3. Brompton Cemetery

Avete mai sentito parlare dei Magnifici Sette? No, non il western di John Sturges. Si tratta di una serie di cimiteri monumentali che, ispirati al famoso cimitero Père Lachaise a Parigi, vennero istituiti a Londra nel XIX secolo, per evitare il sovrappopolamento dei piccoli cimiteri locali causato dalla continua espansione della città. Il più famoso di questi è l'Highgate Cimitery, sia per le sue dimensioni e la bellezza delle sue tombe, ma anche perché ospita le spoglie di personaggi illustri come Karl Marx. Ma, oltre ad essere un po' lontano dal centro di Londra, occorre pagare il biglietto di ingresso per visitarlo.

Una delle meravigliose sculture tombali del Brompton Cemetery (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)
in foto: Una delle meravigliose sculture tombali del Brompton Cemetery (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)

Ecco perché vi invito a visitare il Brompton Cemetery, che è l'unico tra i sette ad essere situato proprio a Londra centro, precisamente nel borough di Kensington and Chelsea. Più piccolo rispetto ad altri cimiteri, ma non per questo meno affascinante. La bellezza delle sculture tombali è fuori discussione, e anche qui vi sono sepolti diversi nomi celebri. Quello che colpisce, poi, è l'atmosfera di totale immersione nella natura caratterizzata dal libero girovagare di corvi e scoiattoli che, a differenza dei parchi pubblici, sono molto meno infastiditi dalla presenza umana. Sarà perché qui la maggior parte delle persone che fanno loro compagnia sono in silente riposo nella loro bara.

4. Vista dallo Shard

Quando il grattacielo Shard ha aperto ufficialmente ha causato numerose discussioni. Prima di tutto, per il fatto che un edificio così alto poco c'entrasse col panorama di Londra, soprattutto perché dislocato in maniera totalmente isolata rispetto agli altri palazzoni della City of London. E poi, il prezzo allucinante per salire sulla piattaforma di osservazione: al momento in cui scrivo il prezzo di un biglietto standard per lo Shard è di £25.95. Se prenotato online. Altrimenti sono £30.95 se acquistato sul posto. Alla sua apertura tutti si sono posti la seguente domanda: ma ne vale davvero la pena?

Vista dal 72° livello dello Shard verso il Parlamento inglese (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)
in foto: Vista dal 72° livello dello Shard verso il Parlamento inglese (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)

Io ci sono stato e posso darvi la mia risposta sincera: no. Sì, è vero che si sale sulla struttura più alta dell'Europa Occidentale (c'è da specificarlo, perché ancora prima del suo completamento era già stata battuta dalla Mercury City Tower di Mosca). Ma non c'è assolutamente niente da vedere. A 72 piani di altezza quello che si stende di fronte a voi è il vuoto intero, poiché i vari edifici importanti di Londra sono troppo bassi per poter essere apprezzati appieno. Mentre i grattacieli della City sono troppo lontani.

Però si può aggirare la delusione in due modi: salire sullo Shard senza pagare e godendosi anche una vista migliore di quella dell'ultimo livello. E in che modo? Semplicemente salendo al livello 31, dove sono situati il ristorante e il bar con vista sulla città. Mentre per il ristorante dovrete naturalmente prenotare, il bar è invece a libero accesso (ma con attesa a seconda della disponibilità). I cocktail non sono molto più costosi di molti locali in Londra centro, e avrete in più il bonus di una vista spettacolare sulla London by night. Che a quest'altezza acquisisce molto più senso.

5. London Eye

Il London Eye immerso nel verde estivo (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)
in foto: Il London Eye immerso nel verde estivo (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)

E a proposito di vista sulla città… ok, qui vi ho forse un po' illusi. Non c'è modo di salire sul London Eye gratis, a meno che qualcuno non vi regali il biglietto. Però la biglietteria ha una piccola attrazione al suo interno di cui i turisti non sanno nulla, fino a quando non acquistano il biglietto stesso. È la London Eye 4D Experience: un filmato di presentazione sulla ruota panoramica con i classici effetti in 3D più l'aggiunta di vari effetti fisici come il vento. Si tratta di un breve video di 5 minuti, ma davvero spettacolare. E il bello è che non dovete pagare per vederlo, ma è aperto a tutti. Naturalmente se ne guardano bene dal pubblicizzarlo come tale.

6. Sedute in luoghi istituzionali

Non sarà qualcosa di prettamente turistico, ma è sicuramente qualcosa che vi farà sentire parte della vita londinese di tutti i giorni. Assistere a un processo nella Central Criminal Court è un'esperienza che vi darà un'idea reale di come funziona il sistema giudiziario inglese, e vi lascerà anche con qualcosa di cui raccontare. L'edificio è più popolarmente conosciuto come Old Bailey, ma meno popolare è la possibilità di accedervi liberamente per assistere ai processi penali. Forse il motivo è che non si può entrare con borse, macchine fotografiche o cellulari, e non c'è posto all'interno dove lasciarli: un po' scomodo per un turista. Ma a parte questo, non c'è molto altro da organizzare: basta presentarsi dal lunedì al venerdì durante gli orari d'apertura (dalle 10 alle 13, e dalle 14 alle 17), ed andarsi a sedere nelle public galeries.

Il Westminster Palace, sede del Parlamento inglese (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)
in foto: Il Westminster Palace, sede del Parlamento inglese (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)

Altro luogo dove poter assistere ai processi è quello spettacolare esempio di architettura gotica che è la Royal Courts of Justice: qui però si tratta di casi civili, di gran lunga meno interessanti. Da non perdere, invece, è la possibilità di assistere alle sedute parlamentari: sia la House of Common che la House of Lords, ovvero le due camere del Parlamento inglese, sono a libero accesso. Basta dirigersi all'ingresso del Palazzo di Westminster: lì, dopo un veloce controllo delle proprie borse, si riceverà un pass. Da lì basta dirigersi verso una delle due camere, e così facendo ammirare la magnificenza del Palazzo del Parlamento dal suo interno. Ci si mette poi in fila ad attendere il via libera per l'ingresso, che può anche essere immediato se non c'è molta gente. Prima dell'ingresso nella camera dovrete lasciare la vostra borsa, la fotocamera e il cellulare al guardarobiere. A meno che non siate grossi appassionati dei dibattiti parlamentari, comunque, non vi resterete a lungo.

7. Degustazioni di tè

Twining Tea Shop, sullo Strand (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)
in foto: Twining Tea Shop, sullo Strand (Foto @Fanpage.it/Giuseppe A. D’Angelo)

Concludo con un'esperienza che più inglese non si può: l'afternoon tea. L'esperienza del tè con i pasticcini si fa pagare cara nei vari alberghi e sale da tè. Ma, prima di decidere se ne vale la pena o meno, potete almeno cercare di farvi una cultura assaggiando diversi tipi di infuso. E quale luogo migliore per farlo se non il Twinings Tea Shop, al 216 Strand? Si tratta del negozio ufficiale di quella che è la marca di tè inglese per eccellenza: qui un pool di esperti vi guiderà attraverso l'infinità di aromi e sapori dei vari infusi tramite una serie di degustazioni libere, che non comportano l'obbligo dell'acquisto. L'ulteriore perla è che questo posto è anche una sorta di museo dove potete imparare tutto sulla storia del tè Twinings direttamente dalla bocca dei commessi. E alla fine il souvenir per i vostri amici ci sta anche bene.

Lo sapevate? Ora che lo avete scoperto grazie a Fanpage.it, andrete a dare un'occhiata? E quali sono altre attrazioni gratuite di Londra che solo voi pensate di conoscere? Condividete con noi, così che questa lista possa diventare ancora più lunga e aiutare i turisti con budget ridotto a scoprire ancora di più della capitale inglese. Oltre ai soliti musei.