Foto di Jules Joseph
in foto: Foto di Jules Joseph

La Costiera sorrentina è il litorale campano amato da tutti. La costa a picco sul mare che si infrange in un'acqua meravigliosa crea degli scenari unici ed invidiati da tutto il mondo. Questa zona, insieme al Golfo di Napoli, alla costiera amalfitana ed al Cilento, rappresenta una delle perle per le vacanze estive in Campania, molto frequentate dai turisti che restano ammaliati da le bellezze del posto. Località come Sorrento, Vico Equense, Massa Lubrense, Meta sono note in tutto il mondo e luogo prediletto dal turismo internazionale. La penisola sorrentina sa offrire tanto, non solo per i paesaggi e la natura che l'avvolge, ma anche per le tradizioni, soprattutto culinarie che la rendono ancora più incantevole. Ricordiamo la mozzarella di Agerola, il provolone del Monaco e la pasta di Gragnano, oltre a tutte le specialità di mare ed il famoso Limoncello, che viene offerto girando in città.

La penisola sorrentina sembra quasi toccare l’isola di Capri e si estende da Castellammare di Stabia a Punta Campanella, formando uno spartiacque fra i golfi di Napoli e Salerno nel quale si raccolgono meraviglie storiche, culturali ed anche balneari. I comuni della zona sono collegati da una strada costiera che da sola costituisce una delle meraviglie del paesaggio italiano. Tra agrumeti, vigne e oliveti dolcemente digradanti verso il mare, il tracciato segue il tortuoso profilo della costa, aprendo curva dopo curva vedute incantate sul golfo di Napoli, il Vesuvio e Capri. La costa è alta, frastagliata e rocciosa, con le rupi calcaree che si frantumano in strapiombi, insenature e scogli. Durante un tour della costiera di Sorrentina i comuni che si incontrano sono: Vico Equense, Meta di Sorrento, Piano di Sorrento, Sant'Agnello, Sorrento, Massa Lubrense, inoltre va menzionata anche la frazione Sant'Agata sui due Golfi (Massa Lubrense), che si trova sui monti Lattari a cavallo fra i due golfi, rappresentando una sorta valico tra la penisola sorrentina e la costiera amalfitana.

Sorrento
Massa Lubrense
Vico Equense
Meta e Piano di Sorrento
Le spiagge della Costiera Sorrentina
Come arrivare in Costiera

Sorrento

[Foto da Wikipedia]

Sorrento è il cuore della Costiera, meta di turisti da tutto il mondo che si aggirano per la città ed ad ogni angolo rimangono affascinati da uno scorcio mozzafiato. Sorrento è il centro dove si incrociano arte e tradizione, tra le sue stradine, infatti, si respira un'aria ricca di folklore ed artigiano. La città è arroccata su un'imponente scogliera a picco sul mare, formata da stradine scoscese, che si affacciano su limoneti, aranceti, roseti, palme e pini. Tutto è reso ancor più magico dal mare color verde smeraldo che attende i visitatori ai piedi della città. Suggerire cosa vedere a Sorrento è davvero molto difficile, data la quantità di bellezze da ammirare. Da vedere sono sicuramente le tante chiese che sorgono in paese, partendo da quella di Sant’Antonino, Chiostro di San Francesco, la Villa Comunale nelle vicinanze, la Cattedrale di Sorrento ed ovviamente i tipici vicoletti. Il cuore della città è la Piazza Torquato Tasso, intitolata allo scrittore che visse a Sorrento nel 1544. La piazza si apre verso Corso Italia, la lunga via pedonale caratterizzata dalla presenza di numerosi negozi e locali, molti anche stranieri. In città si può vedere il Museo Correale di Terranova ed il Museo della Tarsia Lignea nel Palazzo Pomarici Santomasi. Un suggestivo Belvedere si affaccia sulla stradina che porta al borgo di Marina Grande, mentre via della Pietà conduce al quartiere medievale della città. Tra le stradine della città è obbligatoria una sosta per gustare il limoncello, fiore all'occhiello de prodotti tipici della zona.

Massa Lubrense

Foto di Pikakoko
in foto: Foto di Pikakoko

Altro luogo dal fascino indiscutibile è Massa Lubrense, un centro celebre per i tanti punti naturalistici e per il turismo eno gastronomico. La città, infatti, è ricca di ristoranti di ottimo livello, ma anche di altri alla portata di tutti, dove gustare le specialità del mare. Se siete amanti delle escursioni, un luogo da vedere nelle vicinanze è la meravigliosa Punta Campanella. Un luogo sacro, che deve il suo nome alla campana che risuonava per segnalare l'arrivo dei pirati. Davanti a questo spuntone di roccia si estende un mare color smeraldo con boschi di ulivi, aranci e limoni che sembrano arrampicarsi lungo le mura delle caratteristiche casette. La Riserva di unta Campanella è un'arai marina protetta, dove si trovano delle grotte sottomarine, di ci la più suggestiva è la grotta dell Cala di Mitigliano. All'interno della Riserva si possono effettuare itinerari subacquei ed escursioni tra la natura lungo i sentieri della Penisola. Da Massa Lubrense inoltre da vedere è la frazione di Sant’Agata sui due Golfi. E' il balcone della costiera che regala scorsi incantevoli e panorami indimenticabili. Da vedere è la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, che è ancora oggi il centro di tutte le attività culturali e sociali della città, ed il Monastero, edificato sulla collina Deserto, facilmente raggiungibile a piedi dal centro.

Vico Equense

[Foto da Flickr]

Se avete bisogno di relax la sosta obbligata è a Vico Equense, dove si trovano le celebri terme dello Scrajo. Ma non solo Vico è una splendida località di mare, dalla quale si può ammirare tutto il Golfo di Napoli con vista anche sul Vesuvio. La città è formata da un centro molto grazioso con strade molto ripide che scendono verso il mare, per raggiungere le poche spiagge sabbiose di questa costa. Da Vico Equense si può visitare il Monte Faito, per una passeggiata rilassante tra la natura. Da questo luogo si può ammirare un panorama unico e visitare anche la suggestiva chiesa della Santissima Annunziata, uno dei pochi esempi di architettura gotica in penisola sorrentina.

Meta e Piano di Sorrento

[Foto di Peter Dean]

Meta è uno dei luoghi preferiti per andare al mare nella Costiera Sorrentina. Qui, infatti, è presente la spiaggia di sabbia più grande della zona. L'unico inconveniente è che nei mesi estivi è eccessivamente affollata. In città tra le cose da non perdere assolutamente, c'è la Chiesa di Santa Maria del Lauro, dove secondo la leggenda una volta sorgeva un tempio dedicato alla dea Minerva. Nella vicina Piano di Sorrento, invece, c'è la bellissima Villa Fondi a strapiombo sulla costiera sorrentina, al suo interno è ospitato il Museo archeologico territoriale della penisola sorrentina Georges Vallet.

Le spiagge della Costiera Sorrentina

[Foto da Flickr]

La Costiera con tutto il litorale è uno dei luoghi più amati per andare al mare in Italia. Alcune spiagge sono delle meravigliose conche baciate dal sole e protette de anguste rocce, ma non mancano le spiagge sabbiose dove trascorrere delle rilassanti giornate di mare. La spiaggia di sabbia per eccellenza è quella di Meta di Sorrento, una delle poche ad essere raggiungibile con comodità e con acqua poco profonda. Per questo è adatta alle vacanze con bambini. Sulla spiaggia si trovano molti lidi attrezzati, sia nella zona di Meta Lido che in quella di Alimuri. Proseguendo per Vico Equense la spiaggia principale è quella di Marina di Vico, sempre sabbiosa ed adatta alle famiglie. Nelle vicinanze, tra Castellammare di Stabia e Vico Equense, si scorge la spiaggia di Pozzano che ha il vantaggio che per raggiungerla non bisogna addentrarsi troppo nel traffico della costiera. Anche qui si trovano diversi stabilimenti balneari, ma la spiaggia è fatta di sassi e non di sabbia, in compenso l'acqua è trasparente.

Altra spiaggia meravigliosa della Costiera Sorrentina è quella di Marina di Aequa a Seano, frazione di Vico Equense. Qui la spiaggia è formata da piccoli sassi e da sabbia. Proseguendo per Massa Lubrense non si può rinunciare ad una sosta a Nerano, un pò complicata da raggiungere, ma una volta arrivati si può dire che la fatica viene tutta ripagata. Per raggiungere la spiaggia, infatti, bisogna scendere ben in fondo alla Penisola Sorrentina. I litorale è formato da ciottoli ed il mare ha una limpidezza quasi imbarazzante. Sempre a Massa Lubrense si può fare i bagno alla Baia di Puolo, una spiaggia sabbiosa molto frequentata, in quanto servita da vari stabilimenti balneari. Un inconveniente è che per raggiungerla vanno percorsi circa 200 metri dall'ultimo parcheggio, all'andata in discesa, ma al ritorno in salita. Altro luogo da segnalare sono i Bagni della regina Giovanna, una vera e propria istituzione della costiera. Si tratta di un costone di roccia ben ventilato sulla cui sponda si trovano i resti di un’antica villa romana del primo secolo avanti Cristo.

[Foto da Flickr]

Marina Piccola è la spiaggia del cuore di Sorrento, con alcuni tratti sabbiosi ed altri formati da sassi. La maggior parte degli stabilimenti balneari qui si trovano costruiti si piattaforme, dove ci si può rilassar accarezzati dal vento in pieno relax, tuffandosi poi al mare, attraverso delle scalette. L'ultima spiaggia della penisola sorrentina è quella di Punta Campanella e nasconde meraviglie incredibili. Si tratta i Ieranto è per raggiungerla bisogna percorrere 30/40 minuti di cammino dalla piazzetta di Nerano. Non ci sono stabilimenti balneari, ma in compenso le acque sono meravigliose, senza contare che il tragitto per raggiungerla offre panorami a dir poco mozzafiato.

Come arrivare in Costiera

Per arrivare a Sorrento e nei paesi adiacenti che formano la costiera la strada più comoda da prendere è Autostrada A3, con uscita a Castellammare di Stabia. Da qui si prosegue per la SS145, dove purtroppo d'estate il traffico è una grande piaga per tutti i vacanzieri.

Il treno è una buona alternativa all'auto è il treno, infatti, la linea della circumvesuviana ha varie fermate tre le località della Costiera. I treni della Circumvesuviana impiegano circa 60 minuti per coprire la distanza Napoli – Sorrento e il costo del ticket è di circa 5 euro.

 

Se si viaggia in aereo è possibile atterrare all'aeroporto di Napoli e da qui raggiungere le varie località tramite il trasporto locale.

Infine, via mare è l'ultima alternativa per raggiungere Sorrento e gli altri comuni della costiera. La zona si raggiunge facilmente grazie ad aliscafi che collegano il Molo Beverello, situato di fronte al Maschio Angioino, con il porto di Marina Piccola a Sorrento. Giunti al porto ci sono gli autobus gialli della circumvesuviana che collegano il porto a Piazza Tasso, la Piazza principale di Sorrento. Se si vogliono raggiungere gli altri comuni si può utilizzare il trasporto locale.

[Foto principale di Pikakoko]