305 CONDIVISIONI
19 Settembre 2011
16:32

5 curiosità e aneddoti sull’Oktoberfest di Monaco

Sapevate che Einstein lavorò alla festa della birra? E quante nazioni nel mondo celebrano un evento simile? Tante curiosità si perdono in 178 edizioni dell’Oktoberfest, e in più c’è anche una news dell’ultima ora.
305 CONDIVISIONI

E' questo il primato dell'Oktoberfest: in tutto il mondo non esiste una festa popolare tanto vasta, capace di accogliere oltre sei milioni di visitatori in un'area di 42 ettari, quella dei Theresienwiese. Ma una festa dalla tradizione così lunga (le origini dell'Oktoberfest risalgono al 1810) può vantare una quantità infinita di curiosità e aneddoti che faranno felici gli appassionati. Ad esempio, quella di quest'anno è la 178a edizione: se i calcoli non vi tornano, sappiate che la festa è stata annullata per ben 24 volte, alcune durante le due guerre mondiali, altre per problemi vari come crisi, inflazione, epidemie, ecc…

1. La giornata degli anziani e il più grande tendone della birra

Il 19 settembre, è la giornata dedicati agli anziani e ai disagiati: il programma della festa della birra prevede infatti che il primo lunedì sia rivolto a queste due classi della popolazione. Ogni anno 250 anziani vengono selezionati dal comune di Monaco e invitati a una cena gratuita. Lo stesso si fa per circa 3000 cittadini indigenti, che vengono ospitati dagli osti di vari tendoni all'interno della fiera. A proposito di tendoni: il più grande "Bierzelte" è quello della Hofbräu, una delle sette birrerie storiche di Monaco, che conta 10.000 posti a sedere. Il Cafè Schiebl è invece il più piccolo, con soli 60 posti.

2. Vecchie e nuove tradizioni: i potenti colpi del sindaco

L'Oktoberfest è ricco di tradizioni, alcune delle quali si sono perse nel corso della storia. Ad esempio la corsa di cavalli che venne organizzata nella prima manifestazione si è tenuta per l'ultima volta nel 1960. Nel 1835 venne organizzata una sfilata di costumi tradizionali in onore delle nozze d'argento del Principe Ludwig I e la Principessa Teresa. Questa venne poi ripresa nel 1950 e da allora ogni anno 8.000 persone sfilano esibendo tutti gli abiti tradizionali della Bavaria, Svevia, Franconia, di varie regione tedesche e del nord Italia e anche di altri paesi d'Europa. La sfilata degli osti che apre la festa risale invece al 1887: oggi è guidata dal sindaco di Monaco di Baviera, che termina il suo percorso nella tenda Schottenhamel per stappare il primo barile. L'operazione avviene inserendo un rubinetto nella botte inaugurale con potenti colpi di martello. Ogni anno si tengono scommesse su quanti colpi ci vorranno per spillare la birra: l'attuale primo cittadino, Christian Ude, detiene il record con un solo colpo, eseguito nel 2006; mentre la performance peggiore appartiene a Thomas Wimmer nel 1950.

3. Brutti ricordi di una festa

All'Oktoberfest sono legati anche episodi tristi: nel 1980 un giovane membro di un'organizzazione neonazista, Gundolf Köhler, fece esplodere un ordigno all'ingresso, uccidendo 13 visitatori e ferendone altri 200. Lo stesso Köhler morì nello scoppio. Quest'anno uno sconosciuto ha spruzzato uno spray lacrimogeno sotto un tavolo il primo giorno, e 30 persone sono state ricoverate all'ospedale per disturbi agli occhi. Ma le forze dell'ordine erano già all'erta e quest'anno 500 poliziotti presiedono la festa, mentre 200 paracarri in cemento armato prevengono il perimetro da eventuali attacchi terroristici.

4. Anche Einstein vi ha lavorato

Ma ritorniamo alle curiosità più sfiziose: sapevate che Albert Einstein lavorò come aiuto-operaio nell'organizzazione della festa? Il geniale fisico premio Nobel aveva solo 17 anni nel 1908 quando lavorava come praticante per conto della ditta di componenti elettriche dello zio. Allora i proprietari della tenda Schottenhamel decisero di voler essere i primi ad avvalersi dell'illuminazione elettrica: Einstein si occupò di avvitare le lampadine.

5. L'Oktoberfest nel mondo

L'Oktoberfest è sicuramente la festa più celebre al mondo, e per questo ha tanti emuli nei diversi angoli del globo con lo stesso nome. Il più grande al di fuori della Germania è in Canada, a Kitchener-Waterloo, due città gemelle i cui abitanti hanno per la maggioranza origini tedesche. Stessa cosa avviene in Brasile in varie città fondate da tedeschi, come Blumenau. In Argentina il più grosso Oktoberfest della nazione si tiene nella piccola cittadina di General Belgrano. In Scozia ne è stato creato uno in onore di una gag di un episodio dei Simpson, chiamato Scotchtoberfest. In Italia il primo Oktoberfest ufficiale si svolge a Genova, e quest'anno si tiene dal 13 al 23 ottobre. Sapete quindi già dove rivolgervi se vi sentirete orfani della festa della birra.

[Foto in apertura di Trent Strohm]

305 CONDIVISIONI
Le foto più emozionanti dall'Oktoberfest 2014 di Monaco
Le foto più emozionanti dall'Oktoberfest 2014 di Monaco
35.616 di Travel Fanpage
11 motivi per andare all'Oktoberfest di Monaco
11 motivi per andare all'Oktoberfest di Monaco
Foto dall'Oktoberfest di Monaco del 2013
Foto dall'Oktoberfest di Monaco del 2013
18.437 di Travel Fanpage
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni