Dove dormire a Barcellona

A dispetto della capitale Madrid, è sicuramente Barcellona la città della Spagna più amata dagli europei in generale, ma dagli italiani in particolare. Una città che non dorme mai, e che ha fatto della movida notturna uno stile di vita. Ricordiamo ad esempio la famosa zona del Maremagnum, un centro divertimenti situato al porto in una sorta di molo separato, dove tra l'altro è situato anche l'acquario: qui i locali e le discoteche sono aperti fino a mattino inoltrato, e l'ingresso è gratuito ovunque. L'atmosfera internazionale che si respira è senza precedenti: qui si concentrano turisti e giovani da ogni parte d'Europa e oltre, e si rimane tranquillamente in giro fino all'alba, quando i bar cominciano a riaprire per offrire colazioni al popolo della notte che deciderà finalmente di andare a dormire. Abitudini molto italiane, si può osservare, e questo è il motivo per cui la città spagnola è una delle mete preferite dai nostri connazionali, anche solo per un weekend, quando ovviamente il divertimento e l'afflusso turistico raggiungono il massimo e dove dormire a Barcellona può diventare un problema non da poco. Inoltre è molto semplice raggiungere Barcellona da qualsiasi aeroporto di Italia, grazie alle bassissime tariffe delle compagnie di voli low cost: il viaggio impiega non più di un'ora e mezza, per cui nel giro di poco sarete già catapultati nell'intensa vita notturna della città.

A questo punto viene da domandarsi perché cercare un posto dove dormire a Barcellona, dal momento che le intenzioni sono quelle di tirar tardi la notte. Be', chiaro che ovviamente dopo un'intensa nottata in bianco un buon letto serve all'occasione per recuperare un minimo di salute: da questo punto di vista anche solo un'ostello è l'ideale per un soggiorno di pochi giorni nella città. Sono numerosissimi, se ne trovano di tutti i tipi anche con camere doppie a poco prezzo, e bagni privati, o comunque servizi in comune ma molto puliti. Uno tra tutti è la Buba House, che fornisce camere private o dormitori con non più di quattro letti a 15 euro a notte. Si trova in una posizione centralissima, in una traversa della Rambla. In realtà, in questa area si possono trovare numerose soluzioni d'alloggio, dalle pensioni agli alberghi di bassa categoria:  vi troverete all'interno della zona più viva della città, una lunga via che pullula di artisti di strada, dove si passeggia fino a tarda notte. A pochi passi troverete l'elegante Passeig de Gracia e l'affollatissima Plaza Catalunya, e più avanti il barrio gotico, dove si erge la meravigliosa cattedrale della Sagrada Familia: anche questa zona pullula di ostelli che offrono ottimi servizi a prezzi contenuti.

Un'alternativa sono i bed and breakfast, dal momento che molti hotel non offrono la colazione inclusa. Ma anche tra gli alberghi ci sono soluzioni accessibili a prezzi popolari: tra i più ricercati l'Hotel Adagio, che offre camere a trenta euro a notte. Altrimenti un'altra opzione potrebbe essere alloggiare fuori la città: a Girona, per la precisione, un caratteristico paesino gotico in cui potrete respirare davvero un'aria genuina di Spagna, al di là del fermento internazionale di Barcellona.

Dove dormire a Barcellona spendendo poco

E' la città dei grandi flussi turistici giovanili, metropoli di passaggio oppure utile ad una vacanza di un paio di settimane in cui passano o si stanziano i ragazzi di mezza Europa. Stando così le cose non può non prendersi in considerazione un tipo di viaggiatore con una bassa disponibilità economica, l'avventuroso scalcagnato diretto verso il Marocco, o lo studente con pochi euro nella tasca. Insomma, tutta quella gioventù che fa di Barcellona la città giovane per eccellenza. Ecco perché potrebbe essere utile capire dove dormire a Barcellona spendendo poco.