Bianco Natale? Non è meglio quello in infradito e costume da bagno? Non tutti sono portati per il freddo, anzi c'è chi la stagione invernale non la può proprio sopportare. E al diavolo gli stereotipi sulle strade innevate e gli abeti decorati: meglio una grande spiaggia affacciata sull'Oceano dove ci si può dimenticare che a casa dovevamo indossare la calzamaglia prima di avventurarci all'esterno. Ma, anche senza farla troppo lunga, non farebbe piacere un po' a tutti passare almeno per una volta le vacanze di Natale al caldo? Consigli sulle destinazioni da scegliere possiamo darvene tanti, ma per questa volta ne elenchiamo dieci. Cominciate a prenotare.

Maldive

Foto di Chi King
in foto: Foto di Chi King

La prima delle mete per le vacanze di Natale al caldo che ci sentiamo di consigliare sarà banale, ma è sempre un cavallo vincente: l'arcipelago delle Maldive, con le sue centinaia di isolette vergini e i suoi innumerevoli resort, rappresenta un posto perfetto per fuggire dal freddo invernale e cercare un po' di esotismo. Le vacanze di Natale alle Maldive garantiscono la tranquillità dell'atollo sperduto nell'oceano, soprattutto se ci si allontana dal proprio resort super accessoriato e ci si imbarca verso un'isola corallina, magari per una cenetta romantica. Se oziare tutto il giorno su una spiaggia non fa per voi, ci sono sempre le escursioni per incontrare meraviglie della fauna ittica come lo squalo balena. Tutte queste cose però hanno un costo: andare alle Maldive a Natale non è un'idea saggia se non volete mettere troppo mano al portafogli, poiché siamo proprio nel picco dell'alta stagione. Meglio guardare oltre.

Caraibi

Foto di Rick Seidel
in foto: Foto di Rick Seidel

Diverso il discorso relativo all'area caraibica: strano a dirsi, ma qui il discorso sui prezzi è oscillante, e le vostre vacanze di Natale potranno anche essere low cost. Il motivo? Il clima non è lo stesso dappertutto, e dal punto di vista della stagione turistica ogni isola fa riferimento a se. Certo, scordatevi Cuba, Repubblica Dominicana e Porto Rico: questo è il periodo di massimo splendore per le loro tasche (e il peggiore per le vostre). L'afflusso turistico è elevatissimo, e se cercate un contatto primigenio con la popolazione locale resterete delusi. Da evitare anche Aruba, Anguilla, Antigua e Barbuda e le isole Cayman. Volete tenervi alla larga dai turisti occidentali, spendere di meno e godere allo stesso tempo di un clima stupendo? Mete consigliate sono le isole di Curacao, Saba, Barbados, Dominica e Martinica. Un caso particolare è quello dell'isola di Saint Martin: I due paesi che la compongono vivono due diversi momenti turistici. Saint Martin, il paese che dà il nome all’isola, è nella sua alta stagione; Sint Marteen in quella bassa, con prezzi  più accessibili. E quest’ultima è anche la parte più lussuosa. Infine, sconsigliata Turks e Caicos: non per i prezzi, ma per il caldo eccessivo.

Egitto

Foto di Gigi Ibrahim
in foto: Foto di Gigi Ibrahim

Vero obiettivo di chi decide di trascorrere le vacanze di Natale al caldo ma anche in economia è la terra dei faraoni. Perché in Egitto la stagione turistica non subisce mai battute d'arresto, ma sicuramente rallenta con l'avvicinarsi dell'evento. Le giornate si accorciano e la sera, complice il deserto a due passi, le temperature scendono finanche quasi a costringere i più freddolosi a indossare un maglione. Ma la movida dei locali notturni non si ferma, e il divertimento è sempre lo stesso. Per non parlare delle bellezze di un tuffo verso le meraviglie della barriera corallina. Sharm el Sheik, Marsa Alam e Hurgada restano sempre le mete privilegiate per chi cerca resort lussuosi e un po' di movimento. Chi vuole essere più vicino al Cairo si dirige verso El Alamein. Ma negli ultimi anni si fa largo la vita solitaria e incontaminata di Berenice, sulla Lahami Bay: qui il turismo non si è ancora massificato, anche per via del fatto che l'aeroporto più vicino è a 160 km e occorre un lungo viaggio in bus per arrivare. Volete dormire tranquilli al sole senza essere disturbati da masse di forestieri vocianti? Questo è il posto che fa per voi.

Dubai

Foto di the dead pixel
in foto: Foto di the dead pixel

Il sogno di ogni viaggiatore è quello di vedere almeno una volta nella vita i fantastici grattacieli che si ergono nel nulla del deserto in quello che è il più famoso degli Emirati Arabi. Si passano le vacanze di Natale al caldo di Dubai, proprio perché durante questo periodo il calore è meno intenso che nel resto dell'anno: bello quanto basta per dimenticarsi i rigori di casa propria, ma non tanto da dover avvertire la costante esigenza dell'aria condizionata. Tutto il periodo che va da fine ottobre ad aprileDubai è l'ideale per una cammellata nel deserto prima, seguita da una sciata nello Ski indoor poi. E i prezzi in questo periodo sono anche più bassi.

Bali

Foto di Jimmy McIntyre
in foto: Foto di Jimmy McIntyre

Spiagge, tradizioni e natura: l'isola di Bali offre questo e molto di più. Combattuta tra l'antica spiritualità del suo popolo e la moderna invasione dei turisti occidentali, Bali è uno di quei paradisi che rischia di perdere il suo significato. Certo, le spiagge sono sempre meravigliose, ma come sempre è solo esplorando i luoghi nascosti che si entra in contatto con la cultura più viva di un popolo. E si scoprono romantici paesaggi: come il vulcano Gunung Anung che spunta sullo sfondo di una spiaggia al tramonto. L'isola dell'Indonesia vive il suo periodo climatico migliore tra aprile e ottobre, durante la stagione asciutta. Il che vuol dire che se volete passare le vacanze di Natale a Bali dovete calcolare qualche rovescio d'acqua, ma sarete sempre al caldo e soprattutto non incorrerete nei prezzi pazzi sparati dai resort turistici.

Brasile

Foto di Mauricio Lima
in foto: Foto di Mauricio Lima

Ci siamo lasciati alle spalle i Mondiali 2014 e ora aspettiamo le Olimpiadi del 2016. Ma nel mezzo a noi interessa solo passare le vacanze di Natale a Rio de Janeiro, per poi dirigerci a ritmo di samba verso Salvador de Bahia, stenderci sulle spiagge di Fortaleza e magari farci strada a colpi di machete tra la giungla selvaggia della foresta amazzonica… Va bene, forse stiamo esagerando. Ma il Brasile è certamente tra le mete migliori dove passare le vacanze di Natale al caldo. Tenete presente però che è uno stato così enorme da occupare quasi un intero continente, e le sue condizioni climatiche cambiano radicalmente da nord a sud. Per andare sul sicuro, organizzate direttamente un viaggio a Rio de Janeiro per camminare sulle famosa spiagge di Ipanema e Copacabana. E qui, se vi tratterete fino al 31 dicembre, assisterete a uno dei più bei festeggiamenti di Capodanno di tutto il mondo.

Zanzibar

Foto di Rod Waddington
in foto: Foto di Rod Waddington

Ritorniamo un attimo con la mano sul portafogli, perché ora la nostra proposta tiene conto di una delle mete più belle e allo stesso tempo più costose per le vacanze di Natale: Zanzibar, con le sue spiagge bianche e le fronde delle palme che vi riparano dal sole è nei sogni di più di un vacanziero. Complice quell'atmosfera rilassante e da hakuna matata che invita a dimenticarsi dei problemi di tutto il mondo e a lasciarsi andare a un sonnellino con un cocktail di frutta tropicale alla mano. C'è anche spazio per passeggiate all'interno dei quartieri storici di Stone Town, così come piccole escursioni sulle altre isole meno note dell'arcipelago: ma non vorremo mica affaticarci troppo, vero?

Canarie

Foto di Jose Miguel
in foto: Foto di Jose Miguel

Che sia estate o inverno, non fa molta differenza per le isole dell'eterna primavera. O meglio, non la fa da un punto di vista climatico, ma dal punto di vista economico c'è eccome. Le vacanze di Natale alle Canarie sono il prodotto più fortunato dei tour operator, proprio perché qui si può prolungare la bella stagione che già bella lo era stato a luglio e agosto. Ma poco importa, almeno possiamo gioire di quella movida tutta spagnola che anima la vita notturna di isole come Tenerife, Gran Canaria e Fuerteventura. O macinare chilometri lungo i paesaggi lunari di Lanzarote solo per assaggiare pietanze locali cucinate con il calore del vulcano. O scoprire le isole più "trascurate" di La Palma, Gomera e Hierro, ancora appannaggio di backpaper ed esploratori veri.

Madeira

Foto di Feliciano Guimarães
in foto: Foto di Feliciano Guimarães

Come le Canarie, anche Madeira (o Madera, per italianizzare) risente dell'effetto dell'eterna primavera, grazie alla sua invidiabile collocazione geografica non lontano dalle coste dell'Africa. Lussureggiante, florido, spettacolare, l'arcipelago regala emozioni uniche grazie a paesaggi diversificati che vanno dalle spiagge sull'atlantico ai picchi montuosi. Le vacanze di Natale a Madeira accontentano tutti, perché l'arcipelago ha ottime infrastrutture per i turisti più pigri, ma regala anche quei paesaggi e quella natura selvaggia cari agli escursionisti. Che possono percorrere chilometri e chilometri lungo i sentieri che costeggiano le levadas, l'antico sistema di canali di trasporto dell'acqua, per poi immergersi nelle foreste subtropicali di laurisilva. E infine prendere una barca per la vicina isola di Porto Santo e godere dei suoi 8 km di spiaggia dorata.

Trentino

Foto di Paolo
in foto: Foto di Paolo

Un momento, fermi tutti: com'è possibile stilare un elenco che mira a cercare le destinazioni più calde per l'inverno, e poi nominare le vacanze di Natale in Trentino? Semplice: perché la regione del nord Italia è la regina delle terme. Volevate le vacanze di Natale al caldo? E quale occasione migliore per immergervi negli splendidi stabilimenti termali di Levico, Vetriolo, Pejo e Rabbi? Strutture all'avanguardia dove il calore delle fonti sulfuree apporterà numerosi benefici alla vostra anima e al corpo, grazie anche alle proprietà curative dei minerali dal sottosuolo. E se fuori nevica, sarà ancora più suggestivo guardare un abete innevato che vi ricorderà che non avete rinunciato alla magica atmosfera del Natale in Italia.