4 Gennaio 2013
18:47

Eventi del week end dall’11 al 13 Gennaio 2013: sagre e mostre in giro per l’Italia

Anche se sono ormai passate le feste natalizie, in Italia le occasioni per viaggiare non mancano mai, oltre all’arte, alla cultura, ed alle bellezze paesaggistiche, è il buon cibo e le tradizioni popolari che costituiscono un buon motivo per trascorrere un week end fuori porta.
A cura di Stefania Lombardi

[Foto di Tracy Adams]

Uno dei motivi per cui l'Italia è famosa nel mondo è il suo carattere festoso, ed allo stesso tempo tradizionalista, gli italiani si contraddistinguono per la loro voglia di stare insieme, di ridere e scherzare davanti ad un buon piatto brindando con un buon bicchiere di vino. Ed è proprio da questa peculiarità che sono nate le sagre e le feste popolari, che continuano ancora oggi ad essere tramandate da generazione in generazione. Viaggiare in Italia significa scoprire tradizioni antiche ed a volte anche originali e allo stesso tempo visitare i piccoli borghi d'Italia  borghi che nascondono tra le proprie stradine e piazze momenti di festa, di aggregazione e soprattutto di degustazione. Se volete concedervi una breve tregua, ecco quali sono i principali eventi nelle città italiane dove trascorrere il week end fuoriporta dall'11 al 13 Gennaio.

Sagre e feste popolari
Mostre in giro per l'italia

[Foto di Chiara Marra]

Sagre e feste popolari

Le Favone – L’11 gennaio si tiene il secolare appuntamento con i falò delle Grotte di Castellaneta a Bari. Nel paese delle Grotte più famose d'Italia di tiene una festa che risale a 322 anni fa dal miracolo del 1691, quando la peste bubbonica avanzava e in poche settimane a Castellana aveva già fatto molte vittime. La storia narra che due sacerdoti mentre pregavano chiedendo a Dio di salvare il paese da questa terribile epidemia ebbero nello stesso momento una visione miracolosa, la Madonna della Vetrana avrebbe liberato Castellana dalla peste. Il giorno seguente, proprio il 12 gennaio avvenne il miracolo e la peste abbandonò la cittadina e molte persone guarirono dopo l’applicazione dell’olio miracoloso della lampada votiva che ardeva davanti all'immagine sacra della Vergine venerata in un’antica chiesetta nel vicino Santuario Maria SS. della Vetrana. Per evitare l’incedere del contagio, si dette fuoco a tutto ciò che era stato in contatto con il morbo.

Oggi per ricordare questo evento miracoloso la sera dell’11 gennaio e per tutta la notte, ben 80 falò vengono accesi in tutto il centro storico, e nelle campagne del territorio castellanese. I falò hanno un duplice significato, ricordano gli incendi appiccati per liberarsi dalla peste e nello stesso tempo sono un segno di festa ed esultanza. Le favone, come vengono chiamati questi grandi falò, sono alte decine di metri e richiamano ogni anno migliaia di turisti per tutto il week end di Gennaio. Intorno a ogni fanova si improvvisano musiche e danze popolari, mentre i castellanesi offrono a chiunque si unisca a loro per festeggiare, prodotti tipici contadini, come i ceci, le fave abbrustolite, i taralli, frittelle, vino, bruschette e friselle condite con olio extravergine d’oliva e pomodori. Qualche notte prima dell'11 Gennaio, un gruppo di cittadini e devoti, accompagnati dalla banda cittadina, compie il cosiddetto giro per i frantoi oleari per rievocare la raccolta dell’olio utile ad alimentare la lampada benedetta.  I festeggiamenti religiosi proseguono il 12 gennaio con la festa patronale in onore della Patrona Maria SS. della Vetrana.

[Foto di fugzu]

I Canunsei di Sant'Antonio – Dal 9 al 20 Gennaio 2013 a Castelcovati in provincia di Brescia si tiene la quinta edizione della Sagra dei Canunsei de Sant’Antone, una festa indetta per i festeggiamenti Patronali che ha come protagonista le specialità tipiche del paese. La tradizione locale vuole che nel giorno dedicato al santo patrono le famiglie si riuniscano attorno alla tavola per gustare la tipica specialità rappresentata dai canunsei, che sono dei ravioli, ripieni di pangrattato e parmigiano e vengono serviti con burro e salvia; sono preparati in casa il giorno precedente, ovviamente con pasta fatta a mano. Anche le trattorie del paese ed i ristoranti in questo periodo di festa proporranno menù da 20 euro a base di canunsei.

Matrimonio contadino – Il 13 Gennaio nella Val di Siusi in Alto Adige si tiene la rievocazione storica del Matrimonio Contadino. Questo evento va in scena ogni due anni e si svolge precisamente a Castelrotto a nord di Bolzano, ed è una degli spettacoli più affascinanti della tradizione altoatesina, che ripropone la cerimonia nuziale così come veniva celebrata nell'ottocento, in inverno, ai piedi dello Sciliar, quando i contadini non erano impegnati nei loro lavori agricoli. Il corteo è composto da 17 coppie di sposi e relativi invitati al matrimonio, tutti rigorosamente vestiti con preziosi abiti tradizionali, parte da San Valentino e su slitte trainate da cavalli arriva fino a Castelrotto, dove ad attenderlo c'è un banchetto nuziale.

L'attrazione principale sono gli abiti dei protagonisti, raffinati e custoditi con cura da diverse generazioni, si indossano solo in questa occasione; in particolare le donne si ornano on grandi capelli verdi, mentre gli uomini portano un garofano di dimensioni maggiori rispetto a quelli degli altri uomini. Le invitate nubili raccolgono i capelli sopra la testa, le maritate dietro la nuca, mentre le donne anziane indossano il turmkappe, il capello a cono. L'addetto alla cerimonia sfoggia infine un grande cappello ornato da piume di struzzo bianche e nere. Anche il banchetto nuziale si svolge secondo il rituale antico, solitamente composto da più di quindici portate, coronate dal dolce tipico, l’hanswurst, a cui sono appese delle bambole. L’arrivo della torta dà il via ad una danza particolare, un uomo balla intorno alla sposa e le porge ad una ad una le bamboline, ogni tentativo fallito di acchiapparle indica un erede in arrivo per la nuova coppia.

[Foto di Janus Kinase]

Il Palio di Buti – Anche quest'anno avrà luogo lo storico Palio di Buti nell'omonima cittadina toscana in provincia di Pisa. Il programma si snoderà in alcuni grandi appuntamenti come le sfilate storiche, mercatini vari, e infine il Palio delle Contrade che chiuderà i festeggiamenti. Ogni contrada sfila nel centro storico ed il pomeriggio si tiene la corsa dei cavalli a fine della quale viene premiato con il cavallo, il fantino e la contrada vincente. Il Palio è conteso dalle sette contrade in cui è diviso il paese, che sono: Ascensione, San Nicolao, San Rocco, San Michele, Pievania, La Croce e San Francesco. Oggi il Palio di Buti è diventato molto famoso ed i festeggiamenti durano due settimane, quest'anno inizieranno domenica 13 Gennaio, quando la Contrada vincitrice dell'ultima edizione, con un corteo che parte dalla sede sino al Duomo, riconsegna il Drappo al Pievano che procede al sorteggio delle tre batterie. Nelle sere della settimana precedente al palio, una sera a Contrada, viene celebrata una Santa Messa, nelle rispettive chiese, a cui segue un banchetto diverso per specialità per tutti i presenti.

[Foto di Arend]

Mostre in giro per l'Italia

Automobilismo in mostra – L’Autodromo di Monza festeggia i suoi primi 90 anni e per l’occasione viene esposta una mostra fotografica nel Salone dell’Automobile Club Milano, che si trova in corso Venezia 43. Sono esposte circa 200 immagini e decine di documenti storici che ripropongono e raccontano i momenti più emozionanti e significativi diquesto impianto che ha scritto la storia ed il prestigio dell'Italia. I visitatori inoltre potranno ammirare da vicino una Bugatti T 23 Brescia del 1925. L’ingresso è gratuito dal lunedì al venerdì ore 8.30-18.30 e la mostra sarà visitabile fino al 18 Gennaio.

Reptila Expo e Expo Felina – A Siena il 12 e 13 Gennaio si tengono due mostre dedicate al mondo degli animali. Reptilia expo è dedicata al mondo dei rettili e si tiene presso il palazzetto dello sport PalaGiannelli. Durante questo evento si potranno ammirare tanti serpenti provenienti da tutto il mondo: pitoni africani ed australiani, un esemplare di pitone indiano albino di sei metri per oltre 100 chilogrammi di peso, i boa costrittori, l'aggressivo pitone di seba, l'anaconda, i serpenti velenosi opistoglifi, il serpente toro , il serpente degli alberi, ed il serpente mangiatore di uova il Dasypeltis scaber, e tanti altri rari e difficili da vedere. E poi, oltre ai serpenti si potranno ammirare altri rettili come la tiliqua gigas, un teide, i gechi asiatici ed africani tra cui il geco a due teste, il drago barbuto, lo zonosauro. Contemporaneamente nello stesso Palazzetto tiene anche l'Expo Felina, dedicata al mondo dei gatti. 150 gatti delle razze più disparate si contenderanno il titolo di gatto più bello del mondo.

[Foto di Filippo Salamone]

Mostra scambio di fumetti dischi e vintage – A Empoli, il 12 e 13 Gennaio 2013 si terrà la 10° mostra mercato di scambio di fumetti dischi e vintage, che richiama tanti appassionati e collezionisti. Si spazia dal mondo di Di Dylan Dog, Diabolik, Satanik, Tex, Topolino, Zagor, Comandante Mark, Capitan Blak, ma anche Naruto ed i Manga giapponesi, e album di figurine Panini di squadre di calcio. L'ospite d'onore quest'anno sarà Giorgio Montorio, uno storico disegnatore della casa editrice Astorina che disegnerà in diretta il mitico Diabolik. Anche il reparto dei dischi sarà molto ricco con più di 40 espositori di dischi in vinile e cd dalla musica classica, a quella Pop, Rock, Soul, Jazz. Da pochi anni è stato aggiunto il settore vintage, che mette in mostra oggetti provenienti dagli anni 50 e 60 conservati nelle cantine.

11-13 aprile | Fiere e sagre del secondo week end di aprile
11-13 aprile | Fiere e sagre del secondo week end di aprile
13-15 novembre | Principali eventi del week end in Italia
13-15 novembre | Principali eventi del week end in Italia
Gli eventi scaccia inverno del primo week end di febbraio
Gli eventi scaccia inverno del primo week end di febbraio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni