Dopo esserci fatti travolgere dalle orde di turisti che affollano Tenerife e Gran Canaria e contribuiscono assieme ai loro abitanti a renderle isole vive e a allegre tutto l'anno, è il momento di rilassarsi un po'. Prossima destinazione: Fuerteventura. Quest'isola delle Canarie è molto lontana come stile di vita dalle sue sorelle maggiori. Il turismo l'ha assediata ma non conquistata, se non in minima parte, e il risultato è che la si può ancora vivere nella sua pacifica essenza. Tanto è vero che viene definita l'isola tranquilla. Che ai più può suonare come noiosa, e se la si mette a paragone con le altre destinazioni canarine potrebbe anche risultare tale. Ma ditelo a quelli che amano praticare sport acquatici e vedono Fuerteventura come una delle migliori destinazioni al mondo per praticare windsurf e kite. Non bisogna poi per forza essere degli sportivi per farsi conquistare dalla bellezza delle spiagge. E non mancano anche i siti di interesse storico e naturale.

Vacanze a Fuerteventura

Foto di Andy Mitchell

Le spiagge di Fuerteventura sono la cosa che più da lustro all'isola. Si va dal bianco candore dell'arena dei lidi sul lato orientale, che guarda all'Africa, alle agitate coste ventose bagnate dall'Oceano Atlantico sul lato occidentale. Che siate in cerca di emozionanti avventure sulla vostra tavola da surf o vogliate solo rimanere sdraiati tutto il giorno sotto il sole, ci sono motivi più che validi per scegliere l'isola come meta per le vostre vacanze al mare. Tra le più famose, la spiaggia del Corralejo e la zona di Pajara, una delle più ricche di paradisi naturali, ma purtroppo anche una delle più urbanizzate. Il turismo degli appartamenti e degli hotel si è infatti massicciamente sviluppato sul lato ovest, dove ci sono le spiagge più lunghe e ventose, meta ideale per gli amanti della tavola: tanto è vero che sull'isola si tiene ogni anno il Campionato Mondiale di Windsurf. Specialmente la spiaggia di Sotavento tiene fede al suo nome, ma a differenza di altri lidi si può fare il bagno nelle correnti oceaniche con tranquillità. Andando a est, però, troverete calette più tranquille, lontano dai bagnanti tedeschi e inglesi tanto amanti delle isole spagnole. Potrete così darvi anche al naturismo, in quelle zone dove i nudisti amano recarsi per godersi il sole in pace.

Fuerteventura, Corralejo

Foto di Jose Mesa

Le escursioni sono la principale fonte di divertimento su un'isola come Fuerteventura. Se vi piace esplorare l'entroterra potrete organizzare numerosi itinerari tra terra e mare per scoprirne le sue bellezze. Anche qui sventola la bandiera dell'Unesco, in quanto l'isola è una riserva della Bisofera. La zona più bella è sicuramente quella dei parchi naturali, come quello del già citato Corralejo: non si tratta infatti solo di una spiaggia, ma di un'immensa distesa di dune che ricorda un poco i deserti africani. Il panorama dell'isola è generalmente legato a formazioni rocciose e vulcaniche: come la Montagna Tindaya, un'altra area protetta che tra l'altro necessita di un'autorizzazione del governo dell'isola per essere scalata. Si tratta infatti anche di un luogo storico, poiché conserva ancora le incisioni delle antiche popolazioni abitanti l'isola. Scendiamo a mare e organizziamo un giro in barca verso l'isolotto di Los Lobos, un paradiso incontaminato ad appena un miglio dalla costa, dove possiamo ammirare numerose specie di piante e animali. Possiamo imbarcarci dal comune di La Oliva, luogo preferito dai surfisti per la spiaggia del Cotillo.

Fueerteventura, Puerto Rosario

Foto di Jose Mesa

Il divertimento a Fuerteventura, però, va oltre le passeggiate e lo sport. Anche se non invasa dai turisti l'isola ha comunque i suoi punti forti per la movida, sebbene non si possa paragonare alle sue sorelle maggiori. Puerto Rosario è la capitale, centro commerciale e culturale della città, e porto principale dell'isola. Il turismo però si concentra nella zona del comune di Antigua, e precisamente a Caleta de Fuste, conosciuta anche come El Castillo: una cittadina ricca di appartamenti e hotel edificata proprio per i turisti. Nei dintorni si estende una distesa di mulini a vento e saline, una zona molto tranquilla all'interno dell'isola. I comuni principali non sono comunque mai le zone più belle dell'isola: meglio cercare centri caratteristici come Gran Tarajal, un antico borgo marinaro. La cittadina ospita però anche uno dei tre auditorium dell'isola dove si tengono concerti, festival ed eventi culturali.

Fuerteventura, Puerto Laja

Foto di Javier Sanchez Portero

L'aeroporto di Fuerteventura si trova a 5 km dalla capitale Puerto Rosario. Dall'Italia volano la Alba Star (Roma Fiumicino, Milano Malpensa, Napoli), Livingston (Roma Fiumicino, Milano Malpensa), Meridiana Fly (Bologna, Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Verona, Rimini), Neos (Bologna, Catania, Milano Malpensa, Pisa, Rimini, Torino, Verona), Ryanair (Bergamo, Pisa). Non c'è un periodo migliore dell'altro per il viaggio, in quanto il clima dell'isola è ottimale tutto l'anno. Ma se siete indecisi su quando andare a Fuerteventura possiamo consigliarvi il periodo di febbraio-marzo che coincide con il Carnevale, festeggiato anche qui in maniera esplosiva e colorato come in tutte le Canarie. Solo uno dei tanti motivi che rendono l'arcipelago una delle destinazioni preferite per le vacanze in Spagna.