Il periodo più atteso dell'anno è alle porte, dicembre porta con se tanta voglia di viaggiare, per visitare le città ed i borghi che in questo periodo diventano magici. In questo periodo sono tante le feste in cui ci si può divertire in giro per l’Italia, ammirando le bellezze del nostro paese che con qualche fiocco di neve diventano ancor più straordinarie. Nel mese di dicembre, da non perdere i mercatini di Natale, i presepi viventi ed artigianali, ma non solo questo, ci sono anche le feste dedicate ai prodotti tipici locali che celebrano i piatti dell'inverno ed offrono momenti per soddisfare i piaceri dello spirito e della gola. Vediamo quali sono gli appuntamenti più interessanti per trascorrere un week end in Italia nel mese di dicembre.

5 – 7 dicembre
12 – 14 dicembre
19 – 21 dicembre
26 – 28 dicembre

5 – 7 dicembre

[Foto di Primus Inter Pares]

– Motorshow, Bologna. Dal 6 al 14 dicembre Bologna sarà la città dei motori, con il più grande evento in Italia dedicato alle due ed alle quattro ruote. Questa manifestazione è molto seguita e richiama ogni anno visitatori da tutta Italia, che da appassionati o semplici curiosi girano nei saloni dove sono esposte le ultime novità in tema di motori. Ma al Motor Show di Bologna non troverete solo auto e moto, ma anche tanti momenti di spettacolo e sport, musica e la possibilità di vincere premi, dove si possono incontrare i campioni del passato, ma anche del presente. Una delle cose più interessanti è che olte ad ammirare i bolidi super moderni, pochi fortunati che si sono iscritti alle sessioni di prova potranno anche guidarli su veri e propri tracciati di gara.

– L'artigiano in fiera (Milano). Dieci giorni dedicati alle arti manuali di tutto il mondo, dove le tradizioni e l'artigianato di oltre cento paesi si incontreranno in un evento che abbraccia il passato ed il futuro. Dal 29 novembre all'8 dicembre Milano ospiterà questa enorme fiera nell'area espositiva di Rho – Pero. I visitatori potranno ammirare da vicino produzioni provenienti da mondi lontani facendo scoprire nuove ed antiche tradizioni e culture. Saranno presenti oltre 3000 espositori, alcuni dedicati all'incontro tra le piccole imprese artigiane ed il mondo del mercato, infatti questo evento è volto anche a favorire la crescita delle piccole realtà. La manifestazione è suddivisa in varie sezioni: AF-Abitare la Casa con le proposte di arredamento, AF-Moda per l’abbigliamento, AF-Giovani & Design, con il meglio delle creazioni di nuovi artisti e artigiani, AF-Passione creativa, dove si esprime tutto l’estro creativo degli artigiani. Oltre agli oggetti, non mancheranno le produzioni eno gastronomiche con profumi  da tutto il  mondo.

– Fiera fredda a Borgo San Dalmazzo (Cuneo). Nel grazioso borgo di San Dalmazzo dal 4 all'8 dicembre si celebra la sentita festa del paese. Questo evento ha una tradizione antichissima, infatti risale al 1569, quando per la prima volta gli abitanti del paese si riunirono nel centro. Questa diventò anche l'occasione per far rifornimento di cibo per l'inverno, infatti a causa delle condizioni climatiche era difficile spostarsi. Anche se la festa è molto cambiata rispetto al passato, ciò che rimane sempre presente sono le bontà culinarie contadine. Le celebrazioni si tengono all'interno del padiglione di Palazzo Bertello, e per tutto il week end ci saranno appuntamenti ed eventi che puntano a far conoscere l’immagine della città, dal suo dolce paesaggio, i prodotti locali e le eccellenze della zona.

– Mercatini di San Nicola, Luzzano (Benevento). Un luogo magico dove trascorrere qualche giorno a ridosso del Natale. Nel week end dal 6 all'8 dicembre la città si arricchisce di un mercatino molto caratteristico, che si inerpica nei vicoli del centro storico di Luzzano. Un'idea davvero unica e suggestiva per trascorrere un week end fra artisti di strada, stand enogastronomici e prodotti tipici.

– CIBIO La fiera del Gusto – Edizione Christma, San Remo (Genova). Un lungo week end dedicato al cibo biologico e di qualità, dal 5 all'8 dicembre a San Remo. Durante la Fiera si potrà girare tra gli stand che propongono tanti cibi particolari e prodotti che provengono dalla terra degli agricoltura. Oltre alla presenza dei produttori che proporranno nei loro spazi espositivi il meglio della selezione di prodotti tipici di qualità, Cibio presenterà al pubblico la cultura dell'alimentazione attraverso incontri con esperti e degustazioni dedicate a particolari prodotti con assaggi e presentazioni al pubblico.

– ChocoBarocco, Modica (Ragusa). Nelle fredde giornate di dicembre non c'è niente di meglio che un buon cioccolato per riscaldare il corpo e lo spirito. Tre le feste del cioccolato in Italia, nel primo week end di dicembre si tiene il Chocobarocco, a Modica che vanta una grande tradizione cioccolattiera. La dolce festa si terrà nel suggestivo centro storico con un ricco calendario di eventi, che animeranno i palazzi e le piazzedi titpico gusto barocco. I quattro giorni saranno anche scanditi da degustazioni guidate, laboratori e attività culturali e didattiche.

– L'Albero di Natale più grande del mondo a Gubbio, (Perugia). Gubbio nel periodo natalizio diventa una città unica al mondo, qui infatti si trova l'albero di Natale più grande del mondo. Questa fantastica attrazione viene realizzata ogni anno con centinaia di di luci che vengono disposte sul monte Ingino creando la sagoma di un albero di Natale. Dal 1981 l'albero viene acceso il 7 dicembre ed è ntrato sul guinnes dei primati con oltre 250 punti luminosi di colore verde che formano l'albero, alto oltre 650 metri con il corpo centrale disseminato di oltre 300 luci multicolore e con alla sommità installata una stella della superficie di circa 1.000 metri quadri disegnata da oltre 200 punti luminosi.

– Tuscia Deliziosa a Bomarzo, (Viterbo). Nello splendido scenario del palazzo Orsini nel primo week end di dicembre si terrà un evento finalizzato alla promozione dell'immagine culturale, artistica e delle realtà tipiche artigianali e agroalimentari della provincia di Viterbo. Tanti stand dedicati alle degustazioni e mostre e convegni che terranno occupati i visitatori che non potranno far altro che amare questa terra.

– Festa di San Nicolò e Krampus, (Val Gardena). Come da tradizione il 5 dicembre, si celebra la festa di San Nicolò in tutte le località che si trovano nella Val Gardena in Trentino. Durante le celebrazioni la santo viene fatta sfilare nei piccoli borghi, trasportata a spalla o su di un carro, accompagnato dagli angeli e dal suo servo Davide, distribuendo dolci e caramelle ai bambini. Ma la vera attrazione della festa sono i diavoli, i Krampus, che seguono la processione armati di fruste e catene e vanno alla ricerca dei bambini che sono stati cattivi. Tra i paesi in cui si celebra questa festa ricordiamo Tarvisio, che si contraddistingue dalle altre poichè ogni frazione ha la sua sfilata. Ma tutte le città quando cala la notte vengono invase da esseri mezzi uomini e mezzi caproni dotati di corna e maschere diaboliche. L'arrivo dei Krampus si avverte dal suono dei campanacci e corni che portano legati al collo. Dopo la sfilata di San Nicolò i Krampus scatenano la loro cattiveria in giro per la città colpendo con i loro bastoni i passanti, inseguendo le ragazze e spaventando chi si trova a passare dinanzi a loro. I ragazzini non stanno con le mani in mano, ma sfidano i Krampus lanciando palle di neve e qualche petardo, fino a quando, nel cuor della notte, scompaiono per ritornare all’inferno.

– Festa del torrone e del croccantino, San Marco del Cavoti (Benevento). Dal 5 al 14 dicembre, si sarà una delle feste più attese della Campania, la festa del Torrone e del Croccantino. L'evento richiama molti turisti che accorrono per assaporare il delizioso prodotto beneventano con nocciole, mandorle o cioccolato. Nei due week end della festa l’intero paese si anima attorno al simbolo della tavola natalizia, attendendo l'evento più atteso della manifestazione. La creazione del megacroccantino, entrato a pieno titolo nel Guinnes del Primati per la sua lunghezza. Ammirare questo dolce gigante sarà molto suggestivo, ma sarà ancor più emozionante quando sarà dato il via all'assalto del croccantino, durante la quale tutti potranno accaparrarsi di un pezzo del torrone gigante. In occasione della festa oltre a gustare le dolci prelibatezze, saranno celebrati anche gli altri prodotti tipici locali, come l’olio, il miele, il vin cotto ed i liquori artigianali, mentre gli appassionati di antichi mestieri potranno ammirare all’opera fabbri e ricamatrici, tra le strade del paese che per due settimane ritorna ad essere un antico borgo medievale.

– Festa del vino, Castelvenere, Benevento. Anche la festa del vino si prepara per la sua versione invernale, dopo aver deliziato i palati nel mese di agosto, dal 6 all'8 dicembre, è possibile degustare le ottime specialità offerte. La “Festa del Vino fall & winter edition”, verrà inaugurata con un aperitivo presso la Sala Consiliare del Comune di Castelvenere, tutto questo sarà il preludio dell'evento Strade dei vini: Ricreazione del paesaggio rurale”. Questa manifestazione organizzata dal PUC del comune Beneventano si svolgerà in un grande vigneto, con artisti che incontreranno i produttori, in un tour tra opere d'arte sostenibili immerse nella natura, arricchendola e non deturpandola. Non mancheranno momenti dedicati alla degustazione del buon vino all'interno delle caratteristiche cantine di tufo, accompagnati ai prodotti tipici a chilometro zero. In particolare domenica 7 e lunedì alle 23 si potrà partecipare alla "merenda del Vignaiolo", durante la quale saranno proposte tante cose semplici e genuine da gustare. Infine musica e laboratori allieteranno i giorni dell'evento, durante il quale si potranno anche acquistare delle confezioni speciali con #regalailvino, da riempire con vino, prodotti tipici o artigianato locale. Un ottimo pensiero da portare a casa per i, Natale.

12 – 14 dicembre

[Foto di Matteo]

– Nuova Fiera di Roma – Arti & Mestieri expo 2014 (Roma). Dall'11 al 14 dicembre Roma ospiterà una grande fiera che metterà in mostra l'arte, l'artigianato e l'enogastronomia. Un punto d'incontro tra botteghe e visitatori, con tanti stand nei quali mastri artigiani italiani e stranieri presentano le proprie creazioni, che hanno come comune denominatore l’eccellenza della produzione, cultura e tradizione del Made in Italy. Dall'abbigliamento agli accessori, dall'arredamento ai complementi d'arredo, dall'oggettistica agli articoli da regalo e ancora oreficeria, prodotti eno gastronomici, prodotti naturali e biologici, tutto rigorosamente di produzione artigianale. La fiera di Roma rappresenta una buono opportunità per le piccole imprese di farsi conoscere, ma anche un'occasione da non perdere per acquistare gli ultimi regali, dato che il Natale si avvicina.

– Presepe artistico di Gragnano, (Napoli). In questo periodo cominciano ad essere allestiti alcuni dei presepi più belli d'Italia. Da nord a sud questa tradizione diventa una delle attrazioni più sentite durante le vacanze di Natale. Ogni anno vengono allestiti migliaia di presepi, nelle più svariate forme, nelle grandi città e nei piccoli paesini. Uno di questi viene realizzato nella città campana di Gragnano che richiama tantissimi turisti. Si tratta di un presepe artistico realizzato dagli artigiani locali che viene inaugurato il giorno dell’Immacolata e la notte di Natale. Dopo la celebrazione della Santa Messa, parte la solenne processione che dalla chiesa che porta il Bambino Gesù nella mangiatoia del presepe. La costruzione artistica è curata nei minimi dettagli, dalle botteghe all'ambientazione che sembra proprio ricostruire lo scenario della città in un'ambientazione rurale. La visita del presepe lascia i visitatori a bocca aperta ed è anche una buona occasione per assaggiare uno dei prodotti per cui Gragnano è famoso in tutto il mondo, la pasta.

– Gustando il Natale, San Lorenzo In Campo (Pesaro Urbino). Sempre al Natale è dedicata la festa che si tiene nel borgo di San Lorenzo In Campo dal 14 al 21 dicembre. La città si arricchisce con i mercatini di Natale dove trovare tante bellissime idee per gli ultimi regali di Natale, addobbi speciali e gustare prodotti tipici. La prima settimana della festa che si apre il 14 si terrà a San Vito sul Cesano, che con il suo suggestivo centro storico ospiterà gli stand natalizi. Protagonisti saranno l'afrodisiaca visciolata, i dolci, la bruschetta e i tanti squisiti vini locali di qualità. La domenica successiva del 21 il corteo natalizio si sposterà a San Lorenzo in Campo. Le bancarelle con ogni ben di dio saranno arricchite da tante sorprese, tra cui eventi musicali, e giochi per bambini.

– La ‘ndocciata di Agnone, (Isernia). Uno degli spettacoli con il fuoco più emozionanti del mondo. Dall'8 al 24 dicembre per le strade del paese di Agnone si alterneranno cortei, nei quali sfileranno le diverse contrade infuocate. La bellezza della festa sta proprio in questi cortei nei quali vengono trasportate delle strutture di legno a forma di raggiera che formano una specie di torce, che possono portare da due fino a 20 fuochi. Queste strutture sono alte oltre i tre metri e vengono portate a spalla tra le stradine del borgo mentre ardono.

19 – 21 dicembre

[Foto di Theodore Scott]

 Ciaspolata Notturna in Val Canatra, Castelsantangelo sul Nera (Macerata). Il 20 dicembre in provincia di Macerata potrete vivere un'esperienza unica. Per una notte mettete le ciaspole ai piedi e percorrete un percorso di pura suggestione. Ci si incammina nel bosco, alla luce delle stelle, seguendo il torpore della luna, per poi arrivare al paese del presepe di Castelluccio. Il percorso è adatto a tutta la famiglia, ed è un'esperienza decisamente a buon prezzo, i biglietti costano 15 euro per  gli adulti pagano 15 euro, e 5 euro per i bambini.

– Fiera del ceppo, Lucignano  (Arezzo). Ritorna il 18 ed il 19 dicembre la Fiera del Ceppo nel piccolo borgo molto caratteristico di Lucignano. Durante la festa si celebrano i prodotti tipici del territorio, come il cappone, il tartufo, il pecorino, salumi, miele, olio di oliva extravergine, tisane, spezie e dolci natalizi. Tutto questo ben di dio si consuma attorno al ceppo, un grosso tronco di legno che viene messo a bruciare nel cammino durante la veglia natalizia. Nei giorni della festa non mancheranno tanti intrattenimenti, come concerti, mercatini natalizi, il villaggio di Babbo Natale dotato di un trenino che percorre il tragitto all'interno delle mura medievali.

– Big Deal, Roma. Se cercate delle occasioni speciali per il vostro Natale questo è il luogo perfetto. Dalla fine di novembre al 21 dicembre il Big Deal ospiterà mercatini di ogni genere, dalla frutta, all'abbigliamento, artigianato, usato e tante altre cose. Lungo gli incantevoli scorci della capitale saranno allestite bancarelle dove contrattare è la parola d'ordine. La particolarità del mercatino è che, oltre ad esserci degli stand con venditori professionisti, chiunque può vendere i propri oggetti semplicemente aprendo il bagagliaio della propria auto. Quindi raccogliete tutte le cose che non usate più e partite per il Big Deal, di sicuro troverete qualcuno interessato agli oggetti che non usate più.

– Wow Spazio Fumetto, Cinisello Balsamo (Milano). Per gli appassionati di fumetti nel mese di dicembre ci sarà una rassegna interamente dedicata a loro. In particolare saranno celebrate le avventure di Tex Willer. Il giovane Ranger sempre impegnato a combattere contro le ingiustizie, è protagonista è protagonista di una grande mostra  che parte il 4 ottobre fino al 18 gennaio. Saranno esposte oltre 200 tavole originali, le preziose copertine, disegni, schizzi, lettere, fotografie e i primi numeri della serie, un vero tesoro per i collezionisti.

– Botteghe artigiane in piazza, Milano. In via Spallanzani a Milano, torna anche quest'anno il tradizionale appuntamento con le bancarelle che mettono in mostra oggetti dell'artigianato. In particolare il 19 ed il 20 dicembre la fiera si prolungherà anche in corso Buenos Aires, una delle zone più centrali di Milano. La manifestazione presenta una quarantina di gazebo ricchi di merci create dalle abili mani di maestri artigiani, che realizzeranno anche delle opere dal vivo. Una sezione è riservata alle produzioni alimentari, per gustare i sapori di una volta.

– Villaggio di Natale con il Mercatino Francese, Milano. In questo week end in piazza Gae Aulenti sarà addobbato un mercatino natalizio del tutto particolare, con profumi e sapori provenienti d'Oltralpe. Si tratta del villaggio di Natale Francese dedicato all’enogastronomia ed all'artigianato transalpini. Si potranno gustare dolci tradizionali, ottanta tipi di formaggi accompagnati dal raffinato vino di cui è famosa la Francia. Il profumo delle baguette calde invaderà le zone centrali di Milano trasportando in un'atmosfera magica nella quale brindare con ostriche e champagne.

26 – 28 dicembre

[Foto di Eleonora Gianinetto]

– Presepe vivente, Fragagnano (Taranto). Dal 26 al 28 dicembre in provincia di Taranto viene allestito un presepe con delle caratteristiche uniche. E' uno dei più famosi presepi viventi italiani e la sua particolarità sta nel fatto che viene allestito all'interno delle grotte di tufo bianco di Fragagnano. Una location straordinaria che rende questa esperienza ancora più suggestiva. Durante al visita, oltre a saziare lo sguardo, i visitatori potranno anche assaporare dei prodotti casarecci tipici della zona, come il pane con formaggio, pettole calde, legumi, pesce e ricotta e tanto altro.

– Presepe nel pozzo a Orvieto, (Terni). Altro presepe molto particolare che si può visitare dal 23 all'11 gennaio è ad Orvieto. Ogni anno l'allestimento di questo celebre presepe si rinnova. L'ambientazione è costituita dalle cantine etrusche e medievali del Pozzo della Cava, ricche di ritrovamenti archeologici, tra cui i resti di due fornaci di ceramica del Rinascimento, con numerosi scarti di lavorazione in terracotta e maiolica e alcuni utensili di oltre cinque secoli fa.I personaggi che popolano le varie scene sono a grandezza naturale e mossi da congegni meccanici.

– Natale a Jenne (Roma). In questo grazioso borgo di Roma le feste del Natale sembrano non finire mai. Dalla sera del 24 dicembre al 6 gennaio le strade molto caratteristiche di Jenne si trasformano in un enorme presepe, con manichini vestiti alla perfezione con abiti d'epoca e scene di vita quotidiana ricostruite con l’aiuto di oggetti e strumenti di lavoro tipici della più genuina tradizione contadina. Le celebrazioni continuano con la festa di Sant’Antonio Abate durante la quale va in scena la Sagra della Polenta e del Fallone.

– Cantine aperte, Frosinone. Il 27 dicembre nel Lazio si potrà brindare a volontà. Tantissime enoteche parteciperanno a questa iniziativa ed apriranno le loro porte a visitatori ed amanti delle bollicine. La serata sarà l'occasione per riscoprire le antiche trazioni e gli antichi sapori, e per ammirare tanti spettacoli folkloristici.

[Foto principale di Rubber]