Parador de Cardona – Foto Wikimedia Commons
in foto: Parador de Cardona – Foto Wikimedia Commons

Halloween è alle porte. Se volete qualche dritta per la notte più spaventosa dell'anno, potete optare per un soggiorno in un hotel occupato da inquilini spettrali. Oggetti che si muovono da soli, strani scricchiolii, lampadari oscillanti, camere delle torture: se un tour dei cimiteri più inquietanti non vi basta, ecco gli alberghi in giro per il mondo per fare il pieno di brividi.

The Stanley, Estes Park – Colorado, USA

Stanley Hotel – Foto di Wally Gobetz
in foto: Stanley Hotel – Foto di Wally Gobetz

Un hotel celebre in tutto il mondo per aver ispirato Shining, uno dei libri (e film) più spaventosi di tutti i tempi. L'autore Stephen King ha infatti concepito la sua creatura letteraria proprio durante il soggiorno nella camera 217 dell'hotel, che si trova all'interno del Rocky Mountains National Park. Secondo alcune testimonianze nella stanza 418 gli spiriti di alcuni bambini disturbano il sonno degli ospiti. Il proprietario Lord Dunraven dovrebbe invece infestare la stanza 407.

Queen Mary Hotel – California, USA

Queen Mary Hotel – Foto Wikimedia Commons
in foto: Queen Mary Hotel – Foto Wikimedia Commons

La famosa imbarcazione usata durante la Seconda Guerra Mondiale è conosciuta anche come "The Grey Ghost", il fantasma grigio. Perennemente ormeggiata nel porto di Long Beach, oggi è stata convertita in hotel e numerosi ospiti assicurano di aver visto fantasmi aggirarsi per la nave. Del resto la Queen Mary è stata lo scenario di molte tragedie: nella sala macchine avvenne la morte di un giovane marinaio durante un'esercitazione antincendio, mentre in cucina si dice che il cuoco sia stato bruciato vivo. Altri avvistamenti particolari sono quelli di una donna che ballerebbe da sola nel salone di prima classe e una signora con un costume anni Trenta che prenderebbe il sole in piscina.

Parador de Cardona – Spagna

Parador de Cardona – Foto Wikimedia Commons
in foto: Parador de Cardona – Foto Wikimedia Commons

Questo bellissimo castello del IX secolo, affacciato sulla campagna catalana, fa da sfondo a una tragica storia d'amore. La giovane Adales, figlia del visconte Raimond Folch, si era innamorata di un musulmano. Suo padre, che disapprovava l'unione, la costrinse alla reclusione. Oggi il fantasma della povera Adales si aggira ancora tra le mura del maniero, precisamente nella camera 712.

Chillingham Castle – Northumberland, Inghilterra

Chillingham Castle – Foto di Drew’s Photo Shoots
in foto: Chillingham Castle – Foto di Drew’s Photo Shoots

Questo edificio del XII secolo vanta una stanza delle torture dove sono esposti strumenti da fare accapponare la pelle. L'albergo ospita anche una camera da letto stregata, la famigerata Pink Room.

The Mermaid Inn – East Sussex, Inghilterra

The Mermaid Inn – Foto Wikimedia Commons
in foto: The Mermaid Inn – Foto Wikimedia Commons

Questo albergo dall'aspetto medievale presenta un'atmosfera avvolta dal mistero. Si dice che ogni stanza sia infestata da un fantasma diverso. La più terrificante è la gelida Kingsmill Room, dove una sedia a dondolo oscilla da sola per tutta la notte, tormentando il sonno degli ospiti. Si parla anche di spiriti che attraversano le pareti, vestiti ritrovati bagnati fradici e oggetti che si muovono da soli.

Fairmont Chateau Laurier – Ottawa, Canada

Fairmont Chateau Laurier – Foto Wikimedia Commons
in foto: Fairmont Chateau Laurier – Foto Wikimedia Commons

L'aspetto di questo hotel è incantevole: un bellissimo castello rinascimentale con elementi neogotici. Il proprietario, Charles Melville Hayes, si recò a Londra per acquistare alcuni mobili per l'albergo e nel viaggio di ritorno salpò per il Canada a bordo di un transatlantico. Il nome dell'imbarcazione? Titanic. Oggi il suo fantasma si aggira per le camere, godendosi l'hotel che da vivo non era riuscito a vedere ultimato.

Deetjen's Big Sur Inn – California, USA

Deetjen’s Big Sur Inn – Foto Wikimedia Commons
in foto: Deetjen’s Big Sur Inn – Foto Wikimedia Commons

Un hotel dall'atmosfera romantica, con chalet in legno e luci soffuse. Tuttavia l'apparenza inganna: tra le sue mura rassicuranti si aggira il fantasma del suo fondatore Helmuth Deetjen, chiamato affettuosamente “Grandpa Deetjen.” Deetjen costruì la struttura nel 1930 insieme a sua moglie Helen Haight, ma in ogni caso non sembra essere uno spettro particolarmente minaccioso. Passi felpati e porte che si chiudono da sole sono il biglietto da visita dell'hotel.

Akasaka Weekly Mansion – Tokyo, Giappone

Akasaka Weekly Mansion – Foto di Neil Moakley
in foto: Akasaka Weekly Mansion – Foto di Neil Moakley

Gli ospiti dell'hotel raccontano storie da far venire la pelle d'oca. Come quella del fantasma che ha trascinato per i capelli una donna in tutta la stanza. O ancora, luci che si spengono e si accendono da sole e strane sagome che emergono dai condizionatori.

Dragsholm Slot – Sealand, Danimarca

Dragsholm Slot – Foto Wikimedia Commons
in foto: Dragsholm Slot – Foto Wikimedia Commons

Negli anni Trenta, durante i lavori di ristrutturazione di questo ex castello, venne ritrovato uno scheletro che indossava un vestito bianco. Si trattava probabilmente della figlia di un nobiluomo. Oggi la "dama bianca" si aggira per le stanze della struttura in cerca di pace.