Se avete già assaggiato con noi i divertimenti e la frenesia di Tenerife, è il momento di spostarsi su un'altra isola delle Canarie altrettanto dinamica, anche se meno assediata dal turismo: Gran Canaria. Contrariamente a quanto il nome potrebbe far pensare non è la maggiore dell'arcipelago, di cui anzi è la terza per dimensione. Ma la sua città principale Las Palmas de Gran Canaria, che assieme a Santa Cruz de Tenerife condivide il titolo di capitale amministrativa, è considerata dai più una delle più belle del mondo dove vivere, grazie al suo clima temperato tutto l'anno. L'isola di Gran Canaria rappresenta l'essenza delle migliori caratteristiche naturali dell'arcipelago: non solo le temperature tropicali da eterna primavera qui oscillano poco durante l'anno, ma si può assistere a numerose varietà di paesaggi continentali diversi, dalle dune di un deserto africano alle foreste alpine. Per questo l'isola si è guadagnata l'appellativo di "continente in miniatura".

Divertimento a Gran Canaria

Maspalomas

Le spiagge di Gran Canaria lambiscono un mare la cui temperatura si muove tutto l'anno tra i 18 e i 27 gradi, rendendo l'isola appetibile al pari di una stazione termale. E infatti sono numerosi i centri benessere sviluppatisi sul posto, che sfruttano l'idroterapia e i bagni a base di fanghi e alghe. Ma al di là di tutto è la movida dei lidi che attira il turista, e si concentra in due zone principali. La prima è la famosa spiaggia di Maspalomas, che guarda al continente africano e ne imita l'aspetto con le sue dune desertiche formatesi nel corso di secoli. La seconda è Playa del Inglés, celebre perché qui si raduna la comunità omosessuale vacanziera, proveniente soprattutto da Inghilterra e Germania. Oltre che per i numerosi locali gay friendly, la cittadella è celebre per essere un noto centro commerciale ricco di vita, che ruota tutto attorno allo Yumbo Centrum. Altra spiaggia notevolmente affollata è quella di Las Canteras. Questi lidi si trovano nella parte orientale dell'isola, quella più turistica. Ma molti preferiscono orientarsi verso il sud, dove il clima è più secco, le acque più pure e calde, e le spiagge sono comunque dotate di servizi eccellenti. Non mancano comunque le spiagge per nudisti: anche qui come in tutta la Spagna il naturismo è accettato senza problemi.

Gran Canaria, Las Palmas

Las Palmas de Gran Canaria

Il divertimento a Gran Canaria si concentra infatti per lo più nelle attività acquatiche, in quanto sull'isola si praticano tutti gli sport possibili tra kitesurfing, bodyboard, immersioni e principalmente vela. In particolar modo la spiaggia di Porto Izquierdo è considerata una delle migliori al mondo per praticare windsurf. Ma naturalmente non c'è solo il mare. Las Palmas di Gran Canaria è una delle città più grandi della Spagna, ed è viva e animata sia di giorno che di notte. Uno dei posti più belli è l'Auditorium Alfredo Kraus, un edificio che ospita numerosi concerti di musica da camera e filarmonica, e che vale la pena una visita anche solo per la sua architettura modernista. La vita notturna si concentra principalmente nel Parco Santa Catalina, un luogo che di sera è l'emblema della nightlife spagnola, ma è ricco di attività culturali anche di giorno. Tra l'altro qui si tiene il famoso Carnevale di Gran Canaria, che rivaleggia con quello di Tenerife per spettacolarità ed è tra i più belli al mondo.

Gran Canaria, El Roque Nublo

El Roque Nublo

Le escursioni a Gran Canaria sono un'altra delle attività che richiamano la maggior parte dei turisti, che non sono solo giovani a caccia di discoteche. Le più belle sono quelle praticabili in mare, a caccia dei delfini che popolano la parte sud dell'isola: in barca, catamarano o sottomarino sono numerose le gite organizzate da biologi esperti. Chi invece ha voglia di camminare può scegliere tra vari posti dove andare. Ci sono numerosi boschi e foreste dove perdersi tra la bellezza delle piante locali e ascoltare il canto dei canarini, gli uccelli tipici delle isole: basta seguire i caminos reales, la rete di sentieri che attraversa le zone naturali. Chi non ha tutta questa pazienza può comunque recarsi al Giardino Botanico della capitale. Gli amanti dell'arrampicata su roccia troveranno qui di che divertirsi con massicci come il Roque Nublo e il Tamadaba. Se invece non siete così avventurosi potrete darvi ad uno degli sport più praticati dell'isola, il golf.

Gran Canaria, Caminos Reales

I caminos reales

Per arrivare a Gran Canaria l'accesso più facile è l'aeroporto di Las Palmas, a 18 km dalla capitale. Qui arrivano dall'Italia i voli charter di Air Italy e Blue Panorama (Milano Malpensa), Neos (Milano Malpensa e Verona) e la low cost Ryanair (Bergamo e Pisa). I collegamenti con le altre isole sono assicurati grazie ai traghetti delle compagnie Trasmediterranea Armas e Fred Olsen, e a Puerto de la Luz, nella capitale, approdano navi da crociera da tutto il mondo. La rete stradale è efficiente come il servizio di bus, ma non raggiunge tutti i punti dell'isola: se volete esplorare i sentieri naturali o nuotare in qualche caletta nascosta è molto meglio affittare un auto per gli spostamenti a lungo raggio, e muoversi successivamente a piedi o in bici.

[Tutte le foto sono di Juan Ramon Rodriguez Sosa]