Consentiteci il gioco di parole del titolo: ma chi mai vorrebbe pagare per dormire in una prigione? Eppure sono tantissime le ex carceri che vengono riqualificate in alberghi. Da un lato è una geniale idea imprenditoriale, esattamente come quella di far dormire nel faro la gente in cerca di soluzioni alternative. Dall'altro lato è anche un'ottimo modo per riqualificare una struttura in disuso, piuttosto che abbandonarla. Il problema è che molti decidono di trasformare le prigioni in hotel di lusso, piuttosto che in ostelli: la soluzione di alloggio low cost sarebbe quella più pertinente dato l'elevato numero di "camere" di piccole dimensioni che offre un penitenziario. Eppure chi ha fiutato il business del "brivido di essere trattato come un criminale" ha deciso, giustamente, di marciarci sopra per ottenere qualche soldo in più. Se anche voi siete tra quelli che vogliono poter dire di aver passato una notte in prigione, sappiate che in molti casi il prezzo da pagare è davvero caro: urge controllo preventivo.

Hotel prigione

Malmaison Oxford, foto di Douglas Neiner

PRIGIONI LOW COST

Per non spaventarci subito, diamo prima un occhio a quelle carceri che non hanno dimenticato la loro umile natura e sono state trasformate in ostelli.
L'Hostel Celica di Lubiana (Slovenia) ha 20 celle riconvertite in dormitori da 7 a 12 persone con bagno e doccia, o camere da 2-3 letti con bagno in comune. Tutte le stanze sono state decorate col lavoro di artisti che hanno prodotto pitture e mosaici. I prezzi vanno da un minimo di 19 a un massimo di 32 euro. – Metelkova 8, 1000 Ljubljana, Slovenija. Tel.: +386 1 230 97 00.
The Old Mount Gambier Gaol si trova in Australia, a metà strada tra Melbourne e Adelaide. Offre sia dormitori che camere private, entrambi comunque molto spartane e con servizi in comune. Poco o nulla è stato fatto per ripristinare le vecchie celle, ancora arrugginite e fredde. Però l'ostello organizza regolarmente eventi come jam session o mercati di prodotti locali. I prezzi vanno da un minimo di 26$ per letto, a un massimo di 80$ per stanza doppia. – 25 Margaret Street, Mount Gambier SA 5290, Australia (08) 8723 0032.

Hotel prigione Celica Lubiana

Hostel Celica, foto di Kim S

Diverso è il discorso della Karosta Prison di Liepaja, in Lettonia. Questo, più che un ostello, è un'esperienza. Ex prigione del regime sovietico, è un luogo in cui si possono sperimentare in prima persona le torture inflitte ai prigionieri, più psicologiche che fisiche. Si viene trattati da detenuti dall'inizio alla fine. All'arrivo si viene accolti da un tenente in divisa che abbaia ordini. Si viene poi disposti in fila mentre una guardia urla cosa si può e non si può fare (praticamente niente). Un colpo d'avvertimento in aria viene sparato per dimostrare cosa succede nel tentativo di fuga. Segue esame medico, dopo il quale si viene fotografati e si riceve il proprio passaporto della prigione. Si viene portati in cella, dove è concesso tenere con sé solo uno spazzolino. Il pasto è un pezzo di pane, dei sottaceti e un po' di te. Quando arriva l'ora di dormire, i carcerati devono prendere i loro materassi e lenzuola dal corridoio e farsi il loro letto. Durante la notte le guardie possono divertirsi a svegliare i loro "ospiti". Tutta la pantomima dura fino all'alba, e in ogni caso chi non ce la fa può andarsene quando vuole. Molti non resistono, ma in realtà questo ostello è diventata una vera e propria attrazione turistica di successo, e accoglie molti visitatori. Ed è anche economico: meno di 9€ per una notte. – Invalīdu Iela 4, Karosta, Liepāja, LV-3402, Latvia. Tel.: +371 26369470.

PRIGIONI DI LUSSO

Sembra un paradosso, ma il bello è che ne esistono in realtà, come la Halden Prison a Oslo, in Norvegia. Ma non usciamo fuori argomento e concentriamoci sulle strutture che ci fanno versare lacrime e contanti per una notte al fresco.
L'Alcatraz Hotel di Kaiserslautern, in Germania, si trova ancora sul confine dell'accettabile. Fornisce infatti camere singole con toilette e lavandino, e doccia in comune, e altre con doccia interna; e suites con tutti i comfort. In ogni caso tutte le camere sono dotate di telefono e televisore a schermo piatto. Prezzi dai 49 ai 159 euro. – 67657 Kaiserslautern, Morlauterer Str. 1. Tel.: +49(0)631 41 40 40-0.
Il Liberty Hotel di Boston è ricavato dalla famigerata prigione di Charles Street. Quello che un tempo era un carcere duro, oggi è un bellissimo hotel 4 stelle con salotti in pelle, lampadari di cristallo, e soprattutto una spettacolare vista sulla città. Trattenete il respiro: le camere vanno dai 400$ a notte. – 215 Charles Street, Boston, Massachusetts, 02114, Stati Uniti. Tel.: (617) 224 4000.

Hotel prigione Liberty Boston

Liberty Hotel, foto di P I P

Il Malmaison di Oxford è ricostruito perfettamente all'interno della vecchia prigione, tanto che l'edificio è rimasto pressocchè intatto dall'esterno. Le celle sono però diventate camere di lusso con tv satellitare, schermi LCD e lettori Blue-Ray.L'hotel dispone di bar, ristorante brasserie, e un parcheggio obbligatorio (?). Il tutto alla modica cifra base di 400£ a notte più 20£ al giorno per il parcheggio. – 3 Oxford Castle New Road, Oxford, OX1 1ND. Tel.: 01865 268 400.
L'Hotel Jail di Lucerna, in Svizzera, è ricavato dalla prigione di Löwengraben mantenendo la struttura interna e non solo: persino la biblioteca conserva ancora i vecchi libri che possono essere tranquillamente presi in prestito. Ma il tocco di classe è stato quello di trasformare la stanza del direttore in una suite di lusso. I prezzi vanno da un minimo di 160 a un massimo di 220 franchi svizzeri. – Jailhotel Löwengraben, Löwengraben 18, CH – 6004 Luzern, Schweiz. Te.l: +41 (0) 41 410 78 30.

Il Clarion Collection Hotel Bilan era la vecchia prigione di Värmland, in Svezia. Oggi invece le 68 celle sono dotate di camere con tv via cavo e connessione internet. Una sala relax con sauna e piscina è a disposizione dei clienti, così come l'accogliente sala comune con il camino. Le vecchie celle di isolamento sono ora parte di un museo che può essere visitato. Prezzi da 920 (100€) corone per una singola a 2120 (235€) per una doppia. – Karlbergsgatan 3, 652 24 Karlstad, Svezia.
Il Best Western Premier Hotel Katajanokka, nel distretto omonimo di Helsinki in Finlandia, è tutto il contrario di una prigione: offre numerosi servizi, dalla palestra al servizio in camera, dal noleggio biciclette alla classica sauna finlandese. Che tra l'altro è disponibile anche privatamente nella junior suite. Le camere sono arredate con un design elegante e dotate di tutti i comfort, dalla tv satellitare e televisore flat screen, all'asciugacapelli e il bollitore, e tante altre amenità. Ottimo il ristorante, e l'albergo organizza anche serate a tema. Media base prezzi 150€ a salire. – Merikasarminkatu 1a, 00160 Helsinki. Tel.:09 686 450.

Hotel prigione Långholmen Svezia

Långholmen Hotel, foto di Håkan Dahlström

A metà strada si colloca la prigione dell'isola di Långholmen, in Svezia, che è stata adibita sia a hotel che a ostello. Poco importa quale sistemazione sceglierete, perché vi troverete in un ambiente stupendo. L'isola è una delle più grandi del paese, e oltre a meravigliose escursioni naturalistiche offre la possibilità di praticare attività come arrampicata e kayak. Non solo, ma si organizzano giochi a squadre tra i "detenuti" (spesso durante i viaggi incentive) dove si simulano delle fughe dalla prigione o altro: gli ospiti della struttura indossano l'immancabile pigiama a righe. Il tutto è accompagnato da degustazioni di cibo e di vino preparati dal ristorante dell'albergo. Per finire, la prigione ospita un museo che racconta la sua storia. Prezzi da 270 corone svedesi a notte (circa 30€). – Långholmen Hostel, Långholmsmuren 20, 117 33 Stockholm Tel:+46 (8) 720 85 00. E buona permanenza.