Flickr
in foto: Flickr

Mamma vado ad Amsterdam a vedere musei! I mal pensanti subito crederanno alla solita storia che in realtà ad Amsterdam si va per la curiosità delle tante attrazioni particolari che offre. In realtà la città olandese possiede una serie di musei che da soli valgono il viaggio. Oltre al celebre Rijksmuseum, la casa di Anna Frank o il Van Gogh Museum, che comunque valgono assolutamente la pena di essere visitati, tuttavia, Amsterdam ospita alcuni dei musei più eccezionali del mondo. Alcuni bizzarri, altri impensabili, alcuni orribili a quelli un po' imbarazzanti. Gatti, tatuaggi, occhiali, una collezione di case galleggianti e di bibbie, queste sono alcuni degli originali musei che fanno di Amsterdam una città affascinante ed eccentrica. Se si cerca qualcosa di diverso dai soliti luoghi provate a visitare una di queste gallerie.

Hash, marihuana & Hemp Museum

Interno del Museo della marihuana di Amsterdam. Foto da Wikipedia
in foto: Interno del Museo della marihuana di Amsterdam. Foto da Wikipedia

Questo museo forse non è troppo strano per una città come Amsterdam. Di sicuro lo è per chi proviene da altri nazioni come l'Italia, dove l'uso delle droghe leggere è visto con molta negatività. Questo museo esplora il rapporto tra droghe e religioni, spiega gli utilizzi alternativi della canapa indiana e illustra la storia dei coffeshop di Amsterdam. All'interno troverete una testimonial, d’eccezione, la regina Vittoria, che secondo i curatori era solita a utilizzare la marijuana come antidolorifico.

Museo delle houseboat (case galleggianti)

Museo delle case galleggianti. Foto da Flickr
in foto: Museo delle case galleggianti. Foto da Flickr

In una città come Amsterdam, che ricorda molto Venezia, con i suoi canali, non mancano delle costruzioni speciali sull'acqua. In una zona della città sono raccolte le case galleggianti o houseboat. Finalmente potrete liberarvi dalle vostre curiosità su queste particolari costruzioni. Come funziona l'acqua corrente, l'elettricità, lo scarico, sono tutte domande a cui troverete risposta nella visita. Il museo è allestito a bordo della Hendrika Maria, un ex nave mercantile trasformata da Vincent van Loon in house boat negli anni Sessanta.

Amsterdam Tattoo Museum

Museo del tatuaggio. Foto di n8
in foto: Museo del tatuaggio. Foto di n8

Una delle ultime new entry tra i musei strambi di Amsterdam è quello dedicato ai tatuaggi. Questo luogo nasce dalla collezione personale di un tatuatore, che espone gli strumenti del mestiere, disegni, foto e filmati anche d'epoca. La persona in questione è Henk Shiffmacher, noto come Hanky Panky, na vera leggenda nel mondo dei tatuaggi. Tra i suoi clienti più famosi ci sono anche tanti vip come Anthony Kiedis dei Red Hot Chili Peppers, Keith Flint dei Prodigy, Kate Moss e in passato anche Kurt Cobain. Ad oggi si contano più di 40.000 oggetti, divisi per origine geografica, e mostra la storia del tatuaggio in diversi paesi e culture. Durante l’anno qui vengono organizzate manifestazioni, eventi culturali, seminari, concerti rock e performance artistiche di vario genere.

House of Bols

Museo dedicato alla nota marca di liquori. Foto di sushiesque
in foto: Museo dedicato alla nota marca di liquori. Foto di sushiesque

Un percorso dalla grande gradazione alcolica. l'House of Bols è dedicato ad una nota marca di gin e liquori olandesi e consente di ripercorrere la storia della più antica distilleria del Paese e di mettere alla prova le vostre capacità cercando di riconoscere, per esempio, solo con l’olfatto, la frutta e le spezie utilizzate per preparare i vari cocktail.

Il Museo delle Borse e Borsette

Museo dedicato al noto accessorio femminile. Foto da Flickr
in foto: Museo dedicato al noto accessorio femminile. Foto da Flickr

Ebbene si esiste davvero! Un museo che farà felici tutte le donne. Il Museo delle borse e dei borsellini di Amsterdam illustra la storia delle borse da donna in occidente, dal tardo Medioevo fino al giorno d’oggi. I pezzi esposti nel museo provengono in gran parte dalla collezione di Hendrikje Ivo, con una collezione di circa 4.000 pezzi. E' il più grande nel suo genere.

Katten Kabinet (museo dei gatti)

Museo dedicato ai gatti. Foto di shadowgate
in foto: Museo dedicato ai gatti. Foto di shadowgate

Il gatto è un animale che o lo si ama o lo si odia. E pare che ad Amsterdam sia adorato, tanto da dedicargli un museo. Nella città olandese in ogni casa e negozio c'è un micio raggomitolato in un angolo o che ti viene incontro in cerca di coccole e camminando per strada si intravedono dalle finestre i micioni affacciati a curiosare. E' ovvio che tra le cose da vedere ad Amsterdam, tra i tanti musei stravaganti, non poteva mancare una collezione dedicata ai gatti, così amati e trattati con riguardo. Il Museo dedicato al gatto J.P. Morgan, un simpatico micione rosso, sorge in una bellissima dimora secentesca, situata al centro della città olandese, e scelta anche per girare alcune scene del celebre film Ocean Twelve. All'interno ci sono tantissime raffigurazioni di felini, sculture, oggetti legati al mondo de gatti e dipinti che portano anche la firma di autori importanti come Pablo Picasso, Rembrandt, Henri de Toulouse-Lautrec e alcuni dollari con la scritta "we trust no dog".  Il Katten Kabinet, è una collezione unica al mondo che non ha nulla da invidiare a quello di Van Gogh, quindi se vi trovate ad Amsterdam un vista è d'obbligo.

Museo della Tortura

Museo delle torture. Foto di Nicolas Moya
in foto: Museo delle torture. Foto di Nicolas Moya

Se vi fa senso anche la sola vista di un ago, allora dovreste girare al largo dal Museo della Tortura, dedicato ai sadici strumenti usati dagli inquisitori. Unghie strappate, pali, gabbie e fruste che laceravano la pelle di poveri malcapitati. Tutti strumenti che si possono vedere i questo macabro museo. E' una vetrina dell'orrore, che mostra che la fantasia crudele dell’uomo non ha limiti. Se è proprio il gusto del macabro ad affascinarvi, Halloween, potrebbe essere l'occasione giusta per visitare questo luoghi spaventoso.

Museo degli occhiali

Museo dedicato agli occhiali. Foto di Alex Gaylon
in foto: Museo dedicato agli occhiali. Foto di Alex Gaylon

Quando si dice un museo da vedere! Qui non è solo in senso figurato. Il Museo degli occhiali nasce dalla passione di un collezionista privato. Oggi occhiali più diversi vengono esposti su due piani di un suggestivo edificio del XVII secolo. Percorrendo la galleria si può rivivere la storia degli occhiali e le mode che si sono susseguite negli ultimi 700 anni. Al piano terra è stato ricreato un negozio degli anni Trenta dove sono in vendita sia montature storiche sia modelli più moderni.

Heineken Experience

Heineken Experience. Foto di vgm8383
in foto: Heineken Experience. Foto di vgm8383

Un museo a tutta birra. Questa è una tappa imperdibile per tutti gli appassionati del luppolo. Nelle stanze di un vecchio stabilimento è stato allestito un museo interattivo che consente di seguire, con simulazioni e video, tutte le tappe della produzione di una lager. Non manca di certo una grande bevuta finale. Infatti, alla fine del percorso si giunge all'area degustazione, dove sembra di trovarsi catapultati all'Heineken Jammin Festival. Qui riceverete in omaggio due birre ed un piccolo bicchiere in regalo da portare a casa assieme al bracciale consegnato all'ingresso.

Sex museum

Museo del sesso. Foto di 7681
in foto: Museo del sesso. Foto di 7681

Nel quartiere a luci rosse di Amsterdam, ci sono cinque piani di esposizioni dedicate al sesso, si tratta di un museo dedicato all'amore carnale, con una collezione di arte erotica che attraversa i secoli dagli antichi maestri agli artisti contemporanei. Nel paese della trasgressione e degli eccessi, non poteva mancare un museo del genere, in cui si esplora il pianeta del sesso con sagacia, ironia e seduzione, ed è aperto fino all'una di notte per arricchire le serate di Amsterdam di un tocco di malizia.

Museo delle cere di Madame Tussauds

Museo delle cere
in foto: Museo delle cere

Se sognate di essere invitati ad una festa del jet set internazionale, potrete realizzare il vostro desiderio ad Amsterdam incontrando tutte le star più famose tutte in una volta. Dove? Al Madame Tussands della città olandese. E' un museo delle cere che sorge al centro della città d Amsterdam. Solo qui potrete abbracciare la Principessa Maxima d’Olanda, ammirare il fisico scultoreo di David Beckham ed entrare nel dipinto della Gioconda dovrete visitare il museo di Amsterdam. All'interno della galleria potrete vantarvi di essere stati a tu per tu con attori di Hollywood come Brad Pitt, Marilyn Monroe, George Clooney, Angelina Jolie, politici come Barak Obama e Nelson Mandela, e non mancano i cantanti internazionali come Michael Jackson, Beyonce, Bono, Bob Marley. Il palazzo dove sono esposte le star è di proprietà dell' azienda inglese Merlin Entertainments, la stessa che possiede anche Gardaland e Legoland.

Amsterdam Dungeon

Myuseo sulla storia macabra di Amsterdam. Foto da Flickr
in foto: Myuseo sulla storia macabra di Amsterdam. Foto da Flickr

Un museo solo per stomaci forti. L'Amsterdam Dungeon mostra il lato più oscuro della città. Al suo interno, un gruppo di attori ripercorre gli anni più bui della storia della città, dalle epidemie di peste alla caccia alle streghe. Inizialmente pensato come un museo di storia macabra, The Amsterdam Dungeon si è evoluto fino a diventare un’esperienza interattiva divertente ed originalissima. Si inizia scendendo con un ascensore medioevale, di cui si sentono ingranaggi e catene e ci si ritrova persi in un labirinto di Amsterdam. Poi si incontrano streghe legate al palo e bruciate vive, luoghi di tortura e grida di innocenti. Le cose inquietanti che accadono in questo percorso sono tantissime.