Ogni viaggio ha un sapore unico e inconfondibile, quello dei cibi e delle bevande locali. Inutile dirlo: anche il palato vuole la sua parte! I musei tematici possono aiutarci a conoscere meglio le prelibatezze del posto e fornire utili dritte agli amanti del cibo. Se volete ravvivare le vostre papille gustative, vi consigliamo un tour in uno di questi originali santuari del cibo sparsi per il mondo. Ecco una selezione di musei da leccarsi i baffi per apprezzare le delizie locali. Con qualche stravaganza.

Guinness Storehouse – Dublino, Irlanda

La fabbrica-museo della birra Guinness è un vero must in ogni viaggio a Dublino che si rispetti. Il tour si sviluppa su sette piani che gravitano attorno a un atrio centrale con la forma di una mega-pinta di Guinness. Attraverso installazioni audiovisive e interattive, nel corso della visita scopriremo tutti i segreti che ruotano intorno alla "scura" più famosa al mondo, dagli ingredienti ai processi di produzione fino ai metodi di spillatura.

All'ultimo piano ci aspetta il Gravity Bar, il bar più alto di Dublino, dove potremo sorseggiare una pinta e goderci una veduta panoramica mozzafiato della città. Non manca lo shop dove acquistare gadget stravaganti con il logo della Guinness e il Brewery Bar, ristorante con succulenti piatti a base di Guinness.

Museo del Currywurst – Berlino, Germania

L'ultima follia dei tedeschi è il museo dedicato al Currywurst, piatto tipico berlinese, una salsiccia di vitello con salsa speziata al ketchup e curry. Fin dall'accoglienza capiamo di essere entrati in un posto davvero originale: ogni particolare dell'arredo, dai divani alle lampade, ricorda il currywurst e le salse che lo accompagnano.

Installazioni interattive, pannelli esplicativi e fotografie ci guidano nel mondo allegro e appetitoso della celebre salsiccia piccante. Giocando con le combinazioni di ingredienti potremo creare la nostra unica e personale versione del piatto. In più con lo Snack Ticket la degustazione è inclusa. Immancabile lo shop di gadget a tema. Chicca finale: non perdete il telefono a forma di bottiglia di ketchup, per ascoltare le più famose canzoni dedicate al currywurst.

The New Scotch Whisky Experience – Edimburgo, Scozia

Il museo del whisky scozzese rivela tutti i segreti della celebre bevanda, dalla distillazione alla degustazione. L'esperienza avviene attraverso un emozionante tour che ripercorre la storia del whisky. A bordo di una botte su rotaia scopriremo l'arte della preparazione del whisky, osserveremo installazioni audiovisive ricche di effetti speciali e ascolteremo divertenti aneddoti raccontati da guide esperte. Successivamente saremo sottoposti a una lezione di degustazione: impareremo a riconoscere le diverse tipologie di whisky e scegliere quello più affine al nostro palato. L'audioguida è presente anche in italiano.

Museo della Liquirizia – Rossano (CS)

Volete fare una scorpacciata di liquirizia? Il Museo della Liquirizia "Giorgio Amarelli" affonda le sue radici in una antica tradizione produttiva che si tramanda da generazioni in Calabria. Situato all'interno di una residenza storica, il museo attira moltissimi turisti che giungono da ogni parte d'Italia per assaporare liquirizia di qualità. Visitando la fabbrica seguiremo tutte le fasi di lavorazione artigianale della liquirizia, visionando perfino antichi strumenti di produzione e reperti dal passato, come le storiche confezioni della prelibata caramella nera. E naturalmente non può mancare la degustazione del prodotto finito. Le varietà di liquirizia sono numerose: radici, gommose, con la menta, con il cioccolato. Si può assaggiare anche il saporito liquore. Il museo offre visite guidate, laboratori didattici e perfino un fornito liquorice shop. L'ingresso è gratuito.

Cupnoodles Museum – Yokohama, Giappone

Allegro, giocoso e interattivo, questo museo nasce in omaggio ai noodles, i famosissimi spaghetti disidratati e precotti. Il progetto è stato lanciato dalla Nissin, colosso dei ramen giapponesi. Il tour permette di vivere un'esperienza multisensoriale e creativa: ambienti ironici e colorati, animazioni video che illustrano le fasi di lavorazione del prodotto e perfino una fabbrica interattiva dove potremo mettere le mani in pasta e creare la nostra gustosa zuppa di noodles con un mix fantasioso di ingredienti.

Kiwi360 – Te Puke, Nuova Zelanda

[Foto di Wikimedia Commons]

Il kiwi è un fenomenale concentrato di vitamine e possiede diverse proprietà benefiche. Allora perché non scoprire i segreti di questo succoso frutto, magari durante un viaggio in Nuova Zelanda? Il Kiwi360 è il luogo giusto per chi vuole dare un sapore esotico alla propria vacanza. Si tratta di un parco tematico dedicato esclusivamente al frutto del kiwi: ogni giorno si susseguono degustazioni, conferenze e persino matrimoni all'ombra del famoso kiwi gigante. Il Kiwi Cart vi trasporterà lungo un percorso di frutteti, dove conoscerete le oltre cinquanta varietà di kiwi coltivate nel territorio. Il fornitissimo shop comprende prodotti di bellezza a base di kiwi, ma anche gioielli e capi di abbigliamento ispirati al gustoso frutto esotico. Tra le prelibatezze da degustare, il succo di kiwi, ma anche il liquore e il vino al kiwi.

Museo del cibo bruciato – Virginia, Stati Uniti

Hai bruciato la frittata? Niente paura: può diventare un'opera d'arte ed essere esposta in un museo. L'Oscar per il museo del cibo più strano va al Burnt Food Museum, il museo del cibo bruciato, fondato dalla musicista di arpa elettrica Deborah Henson-Conant. Sarà proprio Deborah, definita "la Jimi Hendrix dell'arpa", a guidarvi nel tour, raccontandovi la storia unica di ogni "capolavoro" esposto!