15 CONDIVISIONI

Kenidjack Castle, il lato più selvaggio della Cornovaglia

Rovine archeologiche, natura selvaggia e scogliere a picco sul mare: Kenidjack Castle è uno dei posti più suggestivi della Cornovaglia e regala vedute panoramiche indimenticabili. Il luogo sembra condensare l’essenza di questa magica terra, dove il vento sussurra a ogni pietra il suo canto millenario.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Angela Patrono
15 CONDIVISIONI
Kenidjack Castle - Foto di Jim Champion
Kenidjack Castle – Foto di Jim Champion

La Cornovaglia è una terra meravigliosa, pervasa da un alone di mistero, risonante di leggende e puntellata di antichi castelli. Uno dei luoghi più suggestivi è Kenidjack Castle, a breve distanza dalla cittadina di St Just. Si tratta di uno dei cosiddetti "cliff castles", panoramiche fortezze costruite in cima a promontori a scopo difensivo. Kenidjack Castle risale all'Età del Bronzo e regala vedute indimenticabili. In questo luogo selvaggio e panoramico, gli unici suoni che attraversano il nostro udito sono lo sciabordio delle onde che si infrangono sulle scogliere e le acute strida dei gabbiani. Sulla vetta del promontorio è possibile ammirare un meraviglioso panorama che abbraccia l'intera costa, con una veduta mozzafiato di Cape Cornwall. Nelle giornate serene è possibile vedere all'orizzonte le isole di Scilly.

Veduta della Valle di Kenidjack. Sullo sfondo Cape Cornwall - Foto www.geograph.org.uk
Veduta della Valle di Kenidjack. Sullo sfondo Cape Cornwall – Foto www.geograph.org.uk

Il luogo era protetto da una spessa muraglia. La maggior parte del versante sud delle fortificazioni è andata persa a causa dell'erosione, ma gran parte del triplice bastione nord è ancora intatto. Kenidjack doveva essere un importante avamposto commerciale. Nell'area sono state ritrovate alcune testimonianze di estrazione dello stagno risalenti all'Età del Bronzo e all'Età del Ferro: lo stagno era un bene prezioso nell'età del Bronzo, poiché indispensabile per la produzione del bronzo stesso.

Cerchio di cairn - Foto www.geograph.org.uk
Cerchio di cairn – Foto www.geograph.org.uk

Nei pressi delle rovine della miniera di stagno si trovano interessanti resti archeologici con pietre disposte in cerchio, i cosiddetti cairn. Proseguendo verso sud, troviamo Ballowall Barrow, un complesso di tumuli e tombe risalenti al Neolitico e all'Età del Bronzo, esempio unico nel suo genere in Cornovaglia. L'area archeologica si trova a Carn Gloose, una serie di alte scogliere di granito che offrono una vista spettacolare. A breve distanza troviamo St Helen's Oratory, antica chiesa cristiana, e l'ottocentesca miniera di stagno di Cape Cornwall.

15 CONDIVISIONI
In vacanza su un'isola deserta: quanto costa l'esperienza "selvaggia" sempre più richiesta
In vacanza su un'isola deserta: quanto costa l'esperienza "selvaggia" sempre più richiesta
I tatuaggi di Selvaggia Roma
I tatuaggi di Selvaggia Roma
Michelle Hunziker si fa truccare il lato b: è questo il segreto per uno shooting perfetto
Michelle Hunziker si fa truccare il lato b: è questo il segreto per uno shooting perfetto
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni