Le vacanze estive in Italia sono un richiamo irresistibile per il popolo britannico. A costo di evocare immagini stereotipate, il binomio mare cristallino-sole abbagliante rende il nostro paese tra le mete più ambite per i sudditi di Elisabetta II. Ma quali sono le spiagge più amate dai turisti d'Oltremanica? Il sito The Guardian ha elencato le località costiere che stuzzicano la fantasia degli inglesi per i loro paesaggi da sogno, consentendo un tuffo nell'Eden più incontaminato.

La Costiera Amalfitana ha di sicuro un posto speciale nel cuore degli inglesi. Soprattutto Positano, tra le dieci migliori mete in Italia secondo Tripadvisor. Qui è possibile godere di scorci mozzafiato seguendo percorsi panoramici come il Sentiero degli Dei, con vista su Capri. Proprio l'isola dai pittoreschi faraglioni è perfetta da circumnavigare in barca secondo The Guardian. Nelle simpatie degli inglesi c'è la splendida Otranto, "la gemma della Puglia", apprezzata per le spiagge sabbiose, il mare trasparente e l'affascinante centro storico. Anche la Liguria riscuote un ottimo consenso da parte dei britannici: le Cinque Terre sono uno spettacolo per gli occhi con suggestive location come Monterosso, Vernazza, Corniglia e Manarola.

Le vedute panoramiche ammaliano anche gli spettatori più disincantati, e The Guardian lo sa bene. Ecco perché nell'elenco è inclusa anche la Riviera del Conero nelle Marche. Località come Numana e Sirolo non mancano di suscitare l'entusiasmo degli inglesi, così come la spiaggia di Mezzavalle di Portonovo. Un altro magnifico paesaggio, questa volta nel Lazio, è quello della Riviera di Ulisse, ammirata per la sua natura mozzafiato. Nel tour tra le bellezze italiane è consigliata anche una visita a Sperlonga, che incanta con il suo promontorio circondato dal mare. Infine, sono le spiagge siciliane a rapire definitivamente il cuore degli inglesi: difficile rimanere impassibili davanti a certi spettacoli selvaggi come Scopello e la riserva naturale dello Zingaro, paradisi di rocce, acqua incontaminata e calette nascoste. In quel momento, lo sappiamo, anche il proverbiale aplomb di Sua Maestà andrebbe a farsi friggere.

[Foto in apertura di Wikipedia]