Le piste da sci di Madonna di Campiglio

Ritorniamo a sciare sotto le Dolomiti del Brenta: dopo avervi portato nel comprensorio sciistico di Marilleva ci spostiamo dalla Val di Sole alla Val Rendena e, come vi avevamo già accennato l'altra volta, possiamo farlo sci ai piedi. Una lunga discesa sulla neve che ci porta fino a Madonna di Campiglio, la nostra località sciistica di questa settimana. Come sempre ci dedichiamo a mostrarvi le meraviglie di una destinazione turistica che in inverno è popolarissima e ben frequentata, ma che anche in estate ha il suo bel da fare per tenere a bada le orde di visitatori. Quando si ha a che fare con lo splendido scenario del Trentino, non ci sono stagioni che tengano.

Le funivie e gli impianti
Ieri e oggi
Feste ed eventi sportivi
Estate e inverno

LE FUNIVIE E GLI IMPIANTI

E come vi dicevamo siamo di nuovo sotto le Dolomiti, questo monumentale gruppo montuoso che stravolge per la sua bellezza, tanto da essere stato riconosciuto come Patrimonio dell'Umanità Unesco. Cambia però la valle, la Val Rendena per l'appunto, che si distingue per lo sviluppo dei suoi impianti sciistici all'avanguardia: le funivie del Pinzolo. Pinzolo è il comune principale del quale Madonna di Campiglio è in realtà solo una frazione. Il nuovissimo sistema di funivie è stato costruito negli ultimi mesi del 2011 proprio per collegare il centro agli impianti di Madonna di Campiglio e Folgarida-Marilleva, venendosi così a inserire nella Skiarea Campiglio Val Rendena Val di Sole : un immenso complesso di 150 km di piste, 95 in tutto, tra i più celebrati d'Italia, come vi mostriamo nel video in fondo all'articolo.

Foto di Roberto Valentini
in foto: Foto di Roberto Valentini

Il fiore all'occhiello dei modernissimi impianti è la telecabina panoramica Pinzolo-Campiglio Express che, collegando i due centri, offre una stupenda vista delle Dolomiti del Brenta, in un arco di tempo di 16 minuti. Il nuovo sistema di funivie si integra perfettamente con quello già presente delle Funivie Madonna di Campiglio: impianti presenti alla porta degli hotel del paese, che permettono spostamenti facili e veloci da una località all'altra. Il comfort perfetto per una settimana bianca.

IERI E OGGI

All'interno di questo panorama vacanziero, Madonna di Campiglio si inserisce come una località prestigiosa e rinomata: le vie del paese sono costellate da negozi grandi firme, ristoranti di lusso e locali alla voga. La vita turistica del paese è totalmente immersa nello sport di giorno, e nella mondanità la sera. Dopo aver passato la giornata a sfrecciare su chilometri di piste, ci si rilassa con un bell'apres-ski nei bar degli alberghi o del paese. Una località così frequentata non può non offrire una vasta gamma di divertimenti notturni, e i locali e le discoteche si sprecano.

Foto di Il Della
in foto: Foto di Il Della

È un bel paradosso se si pensa che le origini di Madonna di Campiglio risalgono alla fondazione di un piccolo monastero, nel 1190, come rifugio per i viandanti. In seguito il monastero crebbe enormemente, prima che venisse soppresso tre secoli dopo. Fu alla fine dell'800 che la località venne riconsiderata e, dopo i primi investimenti da parte di Giovanni Battista Righi, un'imprenditore del luogo, cominciò a diventare una stazione alpina. Divenne soprattutto popolare tra i membri dell'aristocrazia asburgica, tanto che persino la Principessa Sissi vi soggiornò qui un paio di volte. Fu solo negli anni '50 del Novecento che l'industria turistica mise le sue radici e cominciò a trasformare la località nella stazione invernale che conosciamo oggi.

FESTE ED EVENTI SPORTIVI

Naturalmente Madonna di Campiglio è celebre tra gli sportivi per essere un luogo dove praticare ogni tipo di sport invernale. Si distinguono due snowpark tra i migliori d'Europa: l'Ursus Snowpark, presso la zona del Grostè; e il Brentapark nella Brusa di Grual. Entrambi sono attrezzatissimi per i professionisti della neve, ma prevedono anche aree di allenamento per i principianti. Tra gli amanti dello sci è celebre la pista del 3Tre con il suo Canalone Miramonti, che potete vedere nella foto d'apertura: tra l'altro la pista è stata numerose volte sede della Coppa del Mondo di Sci Alpino, che vi tornerà dopo anni di assenza il 18 dicembre 2012.

Foto di Adriano Ongari
in foto: Foto di Adriano Ongari

Ma Madonna di Campiglio ospita eventi che vanno anche al di là degli sport invernali. Il Carnevale Asburgico rievoca i fasti del periodo della principessa Sissi e gli altri nobili d'Austria, con balli, ricevimenti, cene di gala e sfilate in abiti d'epoca: questo, oltre al tradizionale programma di festeggiamenti per il periodo di Carnevale. A gennaio si tiene uno degli eventi più attesi della stagione: WROOOM è la settimana in cui i piloti Formula1 della scuderia Ferrari, e quelli del MotoGP della Ducati si incontrano per sciare, ma anche per partecipare a eventi dimostrativi quali il lancio di nuove vetture della FIAT, con dimostrazioni su spettacolari circuiti innevati. Altri eventi sono invece strettamente legati alle competizioni sportive, come la Winter Marathon di gennaio e il Trofeo SuperGrostè di aprile.

ESTATE E INVERNO

Come vi accennavamo in apertura, Madonna di Campiglio ha un notevole afflusso turistico anche in estate. La Val Rendena è uno spettacolare crocevia di sentieri e percorsi escursionistici per gli amanti del trekking; inoltre le funivie rimangono aperte proprio per  permettere agli escursionisti di raggiungere rifugi a quote elevate e da lì partire per le loro passeggiate. Il nordic walking è molto praticato da queste parti, ma naturalmente il sistema montuoso attira soprattutto gli appassionati dell'arrampicata. Anche chi non ha dimestichezza con l'alpinismo, potrà provare le emozioni di addentrarsi nel sistema dolomitico grazie al sistema di strade ferrate: le guide alpine organizzano escursioni con attrezzature facili da usare per tutti. Chi vuole immergersi nella natura può praticare la pesca ad alta quota o la raccolta funghi, regolamentate. Chi è invece dotato di spirito d'avventura può lanciarsi col parapendio dal Doss del Sabion a 2100 metri di altezza: l'impresa è possibile per tutti, poiché è organizzata da istruttori qualificati con parapendii biposto.

Foto di Adam Sporka
in foto: Foto di Adam Sporka

Non bisogna per forza salire ad alte quote per dedicarsi ad attività sportive: Madonna di Campiglio è fornita di strutture sportive per tutti i gusti, dai campi dai tennis alla piscina. Inoltre dispone di un Palaghiaccio a Pinzolo, dove poter praticare gli sport invernali anche d'estate, dal pattinaggio, all'hockey al curling. In ultimo non possiamo non menzionare i due grandi campi da golf , che si trovano uno al Campo Carlo Magno, l'altro sui prati del parco fluviale che collega Strembo e Caderzone a Bocenago. Come potete vedere, c'è un motivo per cui Madonna di Campiglio è considerata meta di prestigio tutto l'anno per le vacanze in montagna.

http://www.youtube.com/watch?v=M44BavRdhF8

[In apertura: foto di Luca Cappuccini]