Riviera Albanese
in foto: La Riviera albanse. Foto di Pudelek

Da meta poco considerata per le vacanze, l'Albania in poco tempo è diventata una delle località più in voga per l'estate. La natura selvaggia, le spiagge incantevoli e anche il buon cibo, le hanno fatto scalare la classifica delle destinazioni più richieste. I pochi che già conoscevano la costa albanese hanno potuto apprezzare le fantastiche spiagge ancora intatte e selvagge, sperando che il turismo di massa non rovini questo tesoro. La costa dell'Albania è bagnata sia dal mar Adriatico che dallo Ionio. Le spiagge della Costa Adriatica sono sabbiose e con fondali poco profondi, mentre quelle della costa ionica sono il vero paradiso albanese, con spiagge sabbiose che si alternano a rocce e scogliere.

Negli ultimi anni le strutture ricettive insieme agli altri servizi turistici si stanno adeguando agli stadard europei, in modo da offrire ai visitatori una vacanza di relax e divertimento con tutti i comfort necessari. La costa dell'Albania da Valona a Saranda è una delle più spettacolari di tutto il Mediterraneo, con un susseguirsi di baie e di località di mare. Vediamo quali non perdere durante una vacanza al mare in Albania.

Le spiagge della Costa Adriatica

Spiagge di Durazzo
in foto: Durazzo. Foto di Tomasz Lewicki

La parte nord dell'Albania è caratterizzate da spiagge di sabbia fine e un mare dal fondale basso, perfetto per una vacanza in famiglia con i bambini. Questa parte di costa albanese si estende dal Montenegro fino a Valona, punto dove inizia il Mar Ionio.

Una delle spiagge più belle è Velipoja, una zona tranquilla, non presa d'assalto dai turisti. Un litorare di sabbia bianca lungo 14 chilometri che si estende all’estuario del fiume Buna. Questa meta, oltre che per la bellezza caraibica, viene scelta anche per le proprietà della sabbia, composta da iodo, elemento con molte proprietà benefiche. Scendendo lungo la costa si incontra lo spettacolare Kepi i Rodonit (Capo Rodoni), un promontorio caratterizzato da falesie calcaree che si tuffano nel mare per circa 30 metri. E' una delle zone più selvagge dell'Albania, ed ospita le rovine di un porto antico e l’antica fortezza della famiglia Skenderberg. Nelle vicinanze si può raggiungere la splendida baia sabbiosa di Lalëzi.

Le spiagge di Durazzo sono le più frequentate dalle famiglie con bambini, per i fondali bassi e la sabbia sottile. Altre spiagge da non perdere lungo la costa Adriatica sono Shën Gjin, Durrës, Golem, Spillenja, Divjaka e Vlora.

Le spiagge della Costa Ionica

Saranda
in foto: Saranda. Foto di Artur Malinowski

Scendendo verso sud l'Albania si trasforma nei Caraibi. Lungo il litorale Ionico, che si estende da Valona a Saranda, ci sono le spiagge più belle con paesaggi e spettacoli naturali mozzafiato. Si alternano baie incontaminate, spiagge sabbiose e alte rocce e scogliere che si gettano nel mare turchese.

Valona è un lungomare stupendo che fa innamorare chiunque lo abbia visto. E' uno dei porti naturali più famosi della nazione, ai cui estremi si trova l'isola di Sazan, che insieme alla Penisola di Karaburun, è uno dei luoghi più paradisiaci dell'Albania. Nei pressi della città si può raggiungere la spiaggia di Jal, una bellissima spiaggetta isolata e tranquilla.

Pasqyra, o spiaggia degli specchi è una parte di litorale meraviglioso e incantevole che si trova a poca distanza da Saranda. Il fondale è formato da rocce e regala spettacoli incredibili soprattutto per chi ama fare snorkeng. La spiaggia di Pasqyara affaccia su quattro isolette che possono essere facilmente raggiunte a nuoto o a piedi quando c'è la bassa marea.

Sempre a sud troviamo Gjipe, una spiaggia non facile da raggiungere, ma che ripaga di sicuro della fatica. Gjipe è raggiungibile solo a piedi seguendo un percorso di circa 20 minuti. La spiaggia è di sabbia fine e non è mai troppo affollata. Le scogliere intorno sono perfette per coloro che amano l’arrampicata.

Una delle spiagge più famose del sud dell'Albania è Dhërmi. Qui le spiaggie sono formate da ghiaia e circondate da verdi pinete. La spiaggia principale è sempre molto affollata, ma nelle vicinanze ci sono altre spiaggette più piccole e appartate, come quella di Drymardes e Jalë, una piccola spiaggia bagnata da acque turchesi e incastonata tra le rocce. Inoltre, si può visitare la Grotta dei pirati, raggiungibile in barca.

Borsh, è la spiaggia più lunga della costa ionica albanese, è circondata da una natura lussureggiante composta per lo più da ulivi e agrumi che lasciano nell'aria un profumo inebriante.

La parte più a sud della costa albanese ospita Saranda, che si trova a solo 9 chilomteri da Corfù. Questa è la località più vivace della nazione, con ristoranti, locali e discoteche aperte soprattutto nel periodo estivo. Saranda è la meta per eccellenza del turismo estivo albanese, le zone come Lukovë, Borsh e Ksamil, sono meravigliose con spiagge incantevoli ed un mare da sogno. In particolare Ksamil è un manto di sabbia bianca, con una serie di isolotti che spuntano dal mare turchese. Questa zona fa parte del parco Nazionale di Butrinto. Una delle spiagge più conosciute è quella di Bora Bora, anche se in estate è molto affollata. Altra spiaggia da non perdere è Pulebardha, la spiaggia dei Gabbiani Bianchi caratterizzata dai sassi chiari e dal mare multicolore, sul quale volteggiano i gabbiani.