london-eye-londra

La Lonely Planet si diverte a stilare una classifica di quelle che possono essere cinque mete interessanti per un city break. Ma lo scopo principale è quello di suggerire alle famiglie delle vacanze dover portare i propri bambini e riuscire anche a liberarsene per qualche momento grazie alle attrazioni lì presenti. Vediamo allora quali sono i suggerimenti della guida di viaggi.

Los Angeles è consigliata per due luoghi in particolare: Disneyland e Santa Monica. Il parco di Topolino è il luogo ideale dove far perdere la testa ai propri figli, mentre la spiaggia di Santa Monica è disseminata di giostre e attrazioni: così mentre i bambini si divertono su un carosello, i genitori possono tranquillamente godersi un lungomare tipicamente californiano.

Anche il lungomare di Copenaghen è ricco e animato. Ma la città danese è sede di numerosi musei per bambini, come l’Experimentarium, messo in piedi apposta per stimolare la curiosità dei più giovani per la natura e la tecnologia. Mentre i genitori tirano un po’ il fiato.

Sydney in Australia può incantare con le sue bellezze naturali, ma magari ai bambini non basterà. Ecco che tornano utili attrazioni come il Sydney Aquarium, il Taronga Zoo e il Koala Park Sanctuary, dove i pargoli potranno ammirare gli animali tipici del continente.

Instanbul cattura per il suo fascino mediorientale: la città è costellata di palazzi, musei, bazar. Ma Lonely Planet consiglia un’esperienza memorabile a bordo dei traghetti: Quelli in servizio tra Eminönü e Üsküdar permettono di ammirare la Città Vecchia al tramonto sullo sfondo di un cielo arancione o rosco curo.

E infine come non poteva mancare Londra: la città è ricca di musei di libero accesso, attrazioni ed ha una storia alle spalle che rendono i suoi luoghi ricchi di curiosità e aneddoti, personaggi e storie da raccontare per tenere a bada i propri marmocchi.

Giuseppe A. D’Angelo