Nizza
in foto: Nizza. Foto di vl04

Pensate che la Costa Azzurra sia una meta da scegliere solo in estate? Vi sbagliate, tra le città della Costa della Francia, Nizza, ha un clima piacevole tutto l'anno, anche in inverno. Nella bella città francese, il maestrale soffia via le nuvole, regalando un cielo limpido e luminoso, con temperature che anche in inverno non scendono quasi mai sotto i 20 °C. Oltre a questo Nizza offre tante cose da fare ed attrazioni da ammirare, come la Baia deli Angeli, la Promenade des Anglais e tante meraviglie d'arte. Nizza è una città che durante la sua storia ha vissuto molti episodi tragici, l'ultimo dei quali è stato l'attentato terroristico del 2016, quando un camion ha investito la folla durante la celebrazione della festa nazionale francese. Nonostante questo la città ha sempre saputo rialzarsi continuando ad incentivare il turismo internazionale, sua grande risorsa.

Visitare Nizza nel periodo invernale è anche un'opportunità per partecipare ad uno dei Carnevali più grandi e famosi del mondo. Il Carnevale di Nizza, quest'anno invaderà la città con i suoi mille colori dal 17 Febbraio al 2 Marzo.

Cosa vedere a Nizza

promenade des anglais
in foto: promenade des anglais. Foto di Kristoffer Trolle

Nizza è una delle città più importanti della Costa Azzurra e la sua bellezza ha sempre fatto da richiamo per grandi artisti. In particolare Matisse e Chagall, ai quali sono dedicati due musei con le loro opere più importanti. Il museo di Henri Matisse è il più visitato della città e si trova nella Ville des Arènes nel quartiere Cimiez. Il Museo nazionale del messaggio biblico di Marc Chagall, invece, si trova in villa ristrutturata di Nizza sempre nel quartiere di Cimiez. Questo museo raccoglie dipinti raffiguranti i temi dell’Antico testamento ed altre opere dell'artista.

Il Centro di Nizza è segnato dalla Promenade des Anglais, una passeggiata di sette chilometri in riva al mare, che congiunge il porto con l'aeroporto della città. Su questo tragitto si respira tutta la bellezza di Nizza, tra hotel di lusso e le famose sedie blu disseminate lungo il percorso. Su questo lungomare si scorgono significative testimonianze della Belle Epoque, tra cui Villa Massena con il suo meraviglioso giardino, diventata la sede del museo della storia locale. La passeggiata è anche il teatro del famoso Carnevale, che ogni anno colora la città con la battaglia dei fiori.

Nizza, come abbiamo detto in precedenza, non è solo una località balneare, ma è custode di arte e architetture che mostrano la sua storia millenaria. Il centro storico di Nizza è un susseguirsi di stradine caratteristiche su cui si affacciano piccoli negozi e ristoranti. I monumenti sono un tributo al barocco, come la Cattedrale di Santa Reparata, sede del vescovado cittadino. Poco distante dalla Cattedrale sorge il Palazzo Lascaris, un'importante testimonianza di architettura civile barocca. Oltre alla bellezza del palazzo, all'interno si può visitare una raccolta di strumenti musicali e la farmacia di Victor Hugo. La piazza più celebre di Nizza è la Place Massena, dove sorge la Fontana del sole con la statua di Apollo. A rendere la piazza ancor più suggestiva è la Conversazione, un gruppo di sette opere d'arte firmate Jaume Plensa e dedicate ai sette continenti che di notte s'illuminano. La Place Massena è circondata dalla Promenade du Paillon, un parco pubblico di 12 ettari inaugurato nel 2013.

place massena
in foto: Place Massena. Foto di Paola Gospodnetich

Una delle attrazioni da non perdere a Nizza è il suo Castello. La salita al castello può risultare abbastanza faticosa, infatti, prevede vari scalini, ma se volete risparmiarvela esiste anche un ascensore che vi porterà fino in cima. Dell'antico castello ad oggi è rimasto ben poco, ma la zona è stata valorizzata con delle aree verdi.

Nizza è sede della prima Cattedrale russo ortodossa d'Europa. Questa costruzione fu fatta erigere per volontà della vedova dello Zar Nicola I, poichè la corte russa amava trascorrere del tempo in Costa Azzurra approfittanto del clima piacevole tutto l'anno. Per questo fu edificata la Cattedrale di San Nicola, che nelle forme ricorda quella di San Basilio a Mosca. Con la dissoluzione dell'URSS e la nascita della Federazione Russa la Francia nel 2009 ha restituito la Cattedrale di Nizza alla Federazione Russa.

Oltre ai musei dedicati a Matisse e Changal, a Nizza si trovano altre aree espositive interessanti come il Museo archeologico di Nizza, Cimiez e il sito Terra Amata, che raccoglie i reperti dell'antico paleolitico. Infine, il Museo di arte moderna e contemporanea, opera degli architetti Yves Bayard ed Henri Vida. E' una struttura formata da quattro torri in marmo grigio unite da passerelle trasparenti.

Il Carnevale di Nizza

Carnevale di Nizza
in foto: Carnevale di Nizza. Foto di Shearings Holidays

Nizza ospita uno dei Carnevali più belli del mondo. Per tre settimane migliaia di luci rendono la città ancor più suggestiva, mentre per le strade sfilano carri e cortei mascherati. Mentre in altre parti del mondo si lanciano arance e mele, qui dai carri gli spettatori saranno ricoperti da petali. I fiori sono l’elemento principale di questo Carnevale, soprattutto in occasione della grande battaglia dei fiori. In particolare durante la festa 20 carri variopinti ed illuminati sfileranno sulla Promenade des Anglais, affiancati dai mascheroni, bande musicali ed artisti di strada.