Chi non ha mai sentito parlare di Cat café? I locali dove accarezzare un tenero micio mentre si sorseggia una tazza di tè stanno spopolando anche in Italia: basti pensare che in anni recenti Milano, Torino e Roma hanno visto l'apertura di bar ispirati ai Neko Café giapponesi.

Penguin ni Iru Café, Tokyo
in foto: Penguin ni Iru Café, Tokyo

Tuttavia in patria i Cat Café si ritengono ormai sorpassati. L'ultima tendenza vede l'apertura di locali dove i clienti sono accompagnati ai tavoli da gufi, pinguini o addirittura serpenti. Ecco gli animal-café più stravaganti del continente asiatico.

Bird Café

In Giappone i Bird Café, interamente dedicati agli uccelli, sono tra i locali che vanno per la maggiore. Uno dei più popolari è Tori no Iru Café, a Tokyo, nella zona turistica di Asakusa. Qui è possibile sorseggiare un caffè insieme a gufi, civette e falchi, ma anche pappagalli e uccelli esotici. Il locale ospita circa 60 specie di volatili. Tra gli altri Bird Café, il Fukuro Uno Mise è popolato interamente da gufi, mentre il Falconer's Café è dedicato ai rapaci.

Bengal Cat Café

Non è un Cat Cafè come tutti gli altri: qui i protagonisti sono gli eleganti gatti del Bengala. Sinuosi e dall'aria selvatica, ma dolci e affettuosi come qualsiasi felino domestico, i gatti-leopardo hanno il loro santuario a Quezon City, nelle Filippine: il locale si chiama Bengal Brew. Questi felini curiosi e giocherelloni adorano arrampicarsi sulle numerose mensole messe a loro disposizione.

Fox Café

Tra un caffè e l'altro, i visitatori che entrano nel Little Zoo Café di Bangkok si ritrovano circondati da procioni, ma anche da linci, volpi e fennec, le volpi del deserto. Nel locale è possibile interagire con gli animali, che non sembrano minimamente turbati dalla presenza degli ospiti.

Hedgehog Café

Avete mai pensato di accarezzare un porcospino? Nel distretto di Roppongi, a Tokyo, è possibile lasciarsi conquistare dal fascino "pungente" di questi animaletti, che si riveleranno più teneri e "soft" del previsto. Il locale si chiama Harry e ospita dalle 20 alle 30 specie di ricci.

Bunny Café

I locali dedicati ai conigli sono tra i più popolari in Giappone. Non si può non menzionare Ms. Bunny, nel quartiere di Roppongi, che oltre a ospitare tanti morbidi animaletti vende numerosi gadget a tema. Tuttavia per passare del tempo con i conigli è necessario portare cibo e bevande da casa: il locale non offre la possibilità di consumazione. Tra i Bunny Café più noti c'è il Ra.a.g.f (Rabbit and grow fat), nel quartiere di Harajuku, dove i conigli saltellano liberamente nel locale o riposano tranquilli nelle loro gabbiette. Il Wonderland, a Akibahara, offre un negozio specializzato in conigli, un ristorante con cibo a tema e la possibilità di giocare con i coniglietti. Altri famosi Bunny Café sono il Mimi, l'Ohisama e il Cafe Mignon.

Penguin Café

Forse non vi serviranno il tè come i pinguini-camerieri del celebre film Mary Poppins, ma nel Penguin ni Iru no Bar di Ikebukuro, a Tokyo, a darvi il benvenuto saranno personaggi molto speciali. I pinguini sono protetti da una recinzione di vetro e hanno un'ampia piscina a loro disposizione. Toccarli è vietato, ma basta arrivare al momento giusto, intorno alle 18, per avere la fortuna di nutrirli con pesce fresco. Il bar si trova  soli 8 minuti dalla stazione delquartiere di Ikebukuro, molto frequentato dai giovani. Altri locali simili in Giappone sono il Penguin Bar Fairy nella prefettura di Okinawa e l'Arekey Dinning Bar a Nishinomiya (vicino Kobe), oltre al Bar Little Feat di Kobe.

Reptile Café

Se amate i rettili, non potete perdervi locali come il Reptile Café Again di Osaka, il Café Little Zoo di Chiba o il Reptile Cafe and Bar Arrive di Kobe, dove lucertole, rane e tartarughe giganti saranno le vostre compagne di merenda. Nel Yokohama Subtropical Teahouse Reptile Café si può sorseggiare un tè insieme a tartarughe, gechi leopardo, serpenti e iguane.

Sheep café

Non serve immergersi nell'atmosfera bucolica di un villaggio di campagna per osservare un gregge di pecore belanti. Nel Thanks Nature Café a Seoul, in Corea del Sud, le pecore vagano indisturbate in mezzo alla clientela che può interagire liberamente con loro, arrivando perfino a nutrirle. Il locale si trova nel quartiere Hongdae, molto frequentato da un target giovanile e informale.