skywalk nel mondo

Sapete cos'è uno skywalk? È una struttura che si estende oltre un punto panoramico per permettervi di avere una suggestiva visuale dello scenario che vi circonda dandovi l'impressione di essere sospesi nel vuoto. Probabilmente assocerete il nome a quello che è forse lo skywalk più popolare del mondo, quello del Gran Canyon in Arizona: un enorme ferro di cavallo che si sporge oltre la parete rocciosa di 21 metri, ad un'altezza di 1100 metri sopra il fiume Colorado. L'opera è impressionante proprio perché ritiene tutti i principi di un vero skywalk panoramico: un'impalcatura che riesce a proiettarsi oltre la struttura che la sostiene così tanto da sembrare davvero sospesa in aria; e un pavimento in plexiglass che permette di osservare il vuoto sottostante con un effetto vertiginoso e spettacolare non adatto ai deboli di cuore. Emozioni incredibili che si possono provare anche in altre strutture simili in altri paesi, più o meno ben riuscite come questa, ma tutte di sicuro effetto.

Aurland Lookout, Norvegia

Aurland Lookout in Norvegia, foto di Lewis Martin

Europa. Cominciamo dal nord, in Norvegia: sulle montagne di Aurland vi è una struttura, l'Aurland Lookout, che si estende dai boschi sul panorama montagnoso circostante. La sua forma ricurva dà l'impressione di una passerella che precipita nel vuoto, se non fosse per il vetro protettivo che ci protegge e ci ferma di fronte all'impressionante spettacolo. A Cardada, presso Locarno in Svizzera, il Promontorio Paesaggistico è un ponte in ferro e titanio che fuoriesce dai boschi per regalare un'emozionante visuale del Lago Maggiore e delle Centovalli. Sbuca dagli alberi anche il Binocolo di Merano, presso i giardini del Castel Trauttmansdorff: il nome lascia intendere la forma della struttura, che guarda sulle valli altoatesine. Sempre in Italia abbiamo uno skywalk artigianale realizzato in legno che è il ponte delle Cascate del Toce, in Piemonte.

Dachstein Skywalk, Austria

Dachstein Skywalk in Austria, foto di LordShrammi

Austria. In Europa, l'Austria merita un capitolo a parte, poiché se ne possono trovare davvero tanti sulle Alpi. Il Dachstein, sul massiccio omonimo alto 3000 metri e Patrimonio dell'Umanità Unesco: da quello che viene definito il "balcone delle Alpi" si possono vedere anche la Slovenia e la Repubblica Ceca, e nel frattempo dare anche uno sguardo in basso grazie al pavimento di vetro. Altro Patrimonio Unesco è quello del Salzkammergut, un'area turistica dove possiamo trovare lo skywalk del Krippenstein: una struttura a cinque piattaforme ognuna con le sue peculiarità: una con una cornice fotografica per lo scatto perfetto, una con un telescopio, una con il fondo di vetro, una con un buco per guardare sull'orrido, e una (non accessibile) con un trampolino simbolico. Il Top of Tyrol, sul monte Isidor, si proietta per nove metri oltre la parete rocciosa offrendo la vista dei ghiacciai circostanti.  Nella val d’Ötztal, ecco il Top Mountain Star, sul Wurmkogel: una piattaforma circolare di 120 metri con fondo in vetro, che si proietta per 21 metri nel vuoto e dalla quale si gode tutto il Wildspitze, la cima più alta delle Alpi Retiche.

Willis Tower, Chicago

Willis Tower di Chicago, foto di Brian Renken

America. Del Grand Canyon Skywalk in Arizona vi abbiamo già parlato. Spostiamoci nel Wisconsin: la House of Rock è una casa in stile giapponese che si trova nelle foreste di Spring Green. L'Infinity Room è più di uno skywalk, è un'intera stanza lunga 66 metri, con oltre 3000 finestre e posta a 50 metri d'altezza sopra la valle che osserva, senza alcun tipo di protezione: una vera sfida all'ingegneria. Anche se non è uno skywalk vero è proprio segnaliamo gli ascensori esterni della Willis Tower, il grattacielo più alto degli Stati Uniti: realizzati completamente in plexiglass, regalano più di un brivido mentre si sale e si osserva la strada sotto i nostri piedi che si allontana sempre più. In Sudamerica troviamo la piattaforma delle Cascate dell'Iguazù: il gruppo di 275 cascate, meraviglioso patrimonio Unesco, si trova al confine tra Brasile e Argentina, ed è stato recentemente nominato una delle sette meraviglie naturali del mondo. Sul lato brasiliano c'è una bellissima passerella in legno costruita proprio sulle cascate, nonché un'altra piattaforma col fondo di vetro per ammirare i 70 metri di salto.

Grand Canyon Skywalk, Arizona

Grand Canyon Skywalk in Arizona, foto di Goynang

Oceania. Nel nuovo continente le piattaforme panoramiche sono quasi tutte dedicate alle foreste pluviali. L'Illawarra Fly Tree Top Walk si trova nelle Knights Hill, splendido scenario geografico nel Nuovo Galles del Sud. Un altro lo troviamo nel Tamborine National Park, nel Queensland. Il Thaune Airwalk si trova in Tasmania, nella Tahune Forest Reserve: una sopraelevata di oltre 600 metri che ci porta a spasso tra gli alti eucalipti, e termina in un punto panoramico sospeso a 48 metri sui fiumi Picton e Huon. Niente a che vedere con la natura, invece, la Sky Tower di Auckland, in Nuova Zelanda. L'edificio simbolo della città ospita sulla sua sommità una piattaforma panoramica in vetro, lo Skydeck, posta a 220 metri sul panorama urbano sottostante: una visuale da pazzi, se non vi tremano le gambe. Ancora più elevata la piattaforma posta sulla Sydney Tower, che vi permette di osservare la città australiana da 268 metri d'altezza, e verso ogni direzione: lo skywalk dal pavimento di vetro ruota infatti tutto attorno alla sommità della torre.

Asia. Un'esperienza da brivido è quella del Cammino della Fede in Cina. Una lunga passerella che percorre tutto il lato della montagna Tianmen, nella provincia di Hunan. Vi ricordate? Ve ne avevamo già parlato a proposito di una delle funivie più spettacolari del mondo. Sembra che da queste parti abbiano un certo gusto per il brivido, poiché anche qua si sale sulla montagna con una funivia ad alto tasso di infarto; per poi proseguire su questa lunga passerella che si snoda per chilometri e a un certo punto è realizzata tutta in vetro. La parte in cui potrete apprezzare il salto dai 1430 metri che vi separano dal livello del mare dura 60 metri: riuscireste mai a camminare praticamente sull'aria resistendo alla tentazione di aggrapparvi al fianco della montagna?

[In apertura: Illawarra Fly Tree Top Walk in Australia, foto di Yanxin Wang]