Parigi
in foto: Parigi. Foto di Walkerssk

Parigi è una città piuttosto sicura, paragonabili alle nostre Milano e Roma (per quanto oggi il concetto di sicurezza è abbastanza relativo). Durante un viaggio nella capitale francese si può andare alla scoperta della maestosa Notre Dame e Saint Germain, rimanere estasiati dalla vista della Tour Eiffel, oppure lasciarsi incantare dalla cultura con la visita al Louvre e ai tanti musei di arte moderna e contemporanea disseminati per la città. La parte Nord di Parigi, intorno al quartiere del Moulin Rouge, invece, viene spesso sconsigliata ai turisti. Ma vediamo il perchè.

Spesso i turisti vengono messi in allerta per la grande presenza di borseggiatori nella zona Nord di Parigi. In realtà tutto il mondo è paese, e questa zona non è molto diversa da alcuni quartieri che si trovano anche in Italia. Non è una zona da evitare, ma basta girarla con i classici accorgimenti ed attenzione. La cosa che si nota, girando per i centri parigini è la grande presenza di polizia e in città sono istallate più di mille telecamere. Tutto questo può essere associato ai recenti attacchi terroristici, ma anche alla presenza della microcriminalità.

Quali sono i pericoli di Parigi?

Moulin Rouge
in foto: Moulin Rouge. Foto di skeeze

I pericoli di Parigi, non sono molto diversi da quelli che incontriamo nelle nostre città. Alcune zone, come Montmartre sono considerate più pericolose rispetto ad altre, ma non è proprio così. Anche nei luoghi reputati più sicuri, come negli ascensori della Torre Eiffel, nelle code di attesa ai musei, nei grandi magazzini o sui Champs Elysees, si può essere vittima di borseggiatori che approfittano della distrazione dei turisti. Paradossalmente è più probabile essere vittima di microcriminalità in pieno pomeriggio sugli Champs piuttosto di sera in una stradina di Montmartre.

Gli abitanti di Parigi, sconsigliano ai turisti la zona Nord poichè non è tra le più eleganti, quindi soprattutto di sera si rischia di fare brutti incontri. Fino ad una quindicina di anni fa' era una zona davvero da non frequentare, oggi è stata in gran parte ripulita dalla polizia e, come Montmartre, sta diventando un luogo di attrazione turistica. Pigalle è il quartiere a luci rosse di Parigi, quello costellato di sexy-shop, locali hard etc, ed è molto divertente da visitare, ma magari da soli o in tarda notte meglio desistere. Qui si trova il famosissimo Moulin Rouge.

Con questo non si vuol dire che al calar della notta bisogna rifuggiarsi in albergo o in camera, ma semplicemente è consigliato adottare tutte le attenzioni che vengono seguite in qualsiasi altra metropoli. Piccoli suggerimenti sono non ostentare oggetti preziosi o ingenti somme di denaro.

Una delle zone considerate più prericole, precisamente è Saint-Denis, nella periferia a nord-est di Parigi. Si tratta di un quartiere in particolare stato di degrado, dove vivono emigrati e persone in difficoltà economiche. La polizia qui registra un numero elevato di furti, traffico di stupefacenti e violenza. Tra le zone sconsigliate c'è anche Boulevard de la Chapelle, ma in questo caso per via del frenetico mercato che ha luogo qui il mercoledì e il sabato. Nel caos gerale spesso i borseggiatori hanno la meglio.