Portoguaro, Veneto
in foto: Portoguaro. Foto di Simone_ph

Situato nella provincia di Venezia, Portoguaro, è un tesoro da scoprire. Il paese è attraversato dal fiume Lemene, che regala scorci che ricordano la vicina Venezia. Portoguaro è anche celebre per la sua tradizione musicale, tra i vari artisti, ha dato i natali a Luigi Russolo, esponente del futurismo musicale ed ha ospitato anche Lorenzo Da Ponte, illustre librettista di Mozart. La musica accompagna i visitatori in ogni angolo della città e viene celebrata con tanti eventi importanti durante l'anno.

Cosa fare a Portoguaro

mulini sul fiume Lemene
in foto: mulini sul fiume Lemene. Foto di Ptakopysk

Portoguaro è conosciuta come la città dei portici, poichè le sue strade principali sono caratterizzate da colonnati. Le strade principali del centro sono Corso Martiri e Via Seminario, lungo le quali si incontrano botteghe tipiche, caffè, osterie e Palazzi signorili di epoca veneziana. I Palazzi di questa città si distinguono da quelli della Serenissima appunto perchè presentano dei portici. La città di Portoguaro oltre ad una piacevole passeggiata offre anche tante attrazioni culturali da ammirare.

Nel centro storico di Portoguaro è rimasta in piedi solo la Torre San Gottardo, una delle 5 che originariamente circondavano la città. Passeggiando sotto i portici si giunge al Duomo di Portoguaro intitolato a Sant'Andrea, patrono dei pescatori e dei mercanti. Accanto alla Chiesa si erge il Campanile pendente un po' come la Torre di Pisa. A pochi passi dal Duomo si entra in Piazza della Repubblica, con l'edifico trecentesco del municipio e il monumento ai Caduti, conosciuto come "il Cavallo". Sempre nella Piazza, si può ammirare il Pozzetto del Pilacorte, la fontana con le gru simbolo della città.

Campanile ed abside visti dal porto fluviale
in foto: Campanile ed abside visti dal porto fluviale. Foto da Wikipedia

Superato il Municipio si giunge in uno degli angoli più pittoreschi di Portoguaro, il piccolo Oratorio della Pescheria e i mulini sul fiume Lemene . Si tratta di due antichi mulini ristrutturati ancora in funzione, dove spesso vengono organizzate delle mostre d'arte. Lungo il fiume si più passeggiare su una gradevole strada pedonale ed lungo ponte di Sant'Andrea che conduce fino al Museo Archelogico Concordiese. Nel museo sono raccolti reperti rinvenuti nella vicina città di Concordia Sagittaria, un importante snodo in epoca romana. Poco distante si trova anche un altro edificio di grande importanza: il Collegio Marconi, oggi sede della scuola media e polo universitario. All'interno si accede al chiostro, situato sotto un imponente porticato dove si trova anche la suggestiva Chiesa dei Santi Luigi e Cristoforo, la più antica della città. La sua edificazione si fa risalire a prima dell'Anno Mille. Altro museo interessante di Portoguaro è quello dedicato alla città, che accompagna i visitatori in un percorso di scoperta della storia dal Medioevo fino ai giorni nostri.

Ritornado su Via del Seminario si raggiunge la Villa Comunale, che si affaccia sulla strada con un portico e un loggione. Dietro questo edificio si estende il Parco della Pace, un angolo verde nel cuore della città.

Da Portoguaro si possono facilmente raggiungere due importanti località balneari, Caorle e Bibione, che soprattutto durante la stagione estiva si riempiono di turisti. Da visitare anche l'antica città della Concordia, da cui provengono le testimonianze custodite nel Museo Archeologico di Portogruaro. Oltre a vari edifici del centro di Concordia, la vera attrazione della cittadina si trova sotto la piazza centrale: gli scavi di una Basilica Apostolorum del IV secolo, assolutamente da visitare.