Positano è un piccolo borgo di mare che fa sentire tutte delle star. Indossati occhialoni da sole e cappello a falda larga, passeggiare per le stradine di questo luogo magico è sempre un'esperienza sorprendente. Positano è uno dei gioielli della Costiera Amalfitana, è famosa per i suoi alberghi e boutique di charme, ma anche per la sua posizione che sembra aggrappata alla roccia. E' una città che si estende in verticale, tra strade strette, scale tortuose che si arrampicano alla montagna, a picco sullo splendido mare della Costiera. Questo magico borgo è uno dei luoghi più esclusivi dove andare al mare in Campania. Qui si uniscono paesaggi mozzafiato, arte, vita culturale e sapori unici che la rendono la meta preferiti dai turisti modaioli, anche grazie ai negozi di classe ed ai locali più in. Le sue insenature sono occupate da molte spiagge assai frequentate, come la Spiaggia Grande, la più grande per estensione e dotata di un porticciolo. Il mare in questa zona è un vero scrigno di tesori che si infrange sulla dura roccia, ma come abbiamo detto non è l'unica attrazione di Positano. Ci sono dei monumenti degni di nota e la strada dello shopping sempre affollatissima, dove molti negozi offrono ciò che è noto in tutto il mondo come "Moda Positano".

Cosa vedere a Positano
Le spiagge
Come arrivare

Cosa vedere a Positano

La città dove le strade sono sostituite da scale è formata da un susseguirsi di case bianche, archi, cupole e loggiati che si alternano tra le vie intrecciate. Tra un tuffo e l'altro nel magico mare di Positano si possono visitare dei luoghi unici. Uno di questi è il Duomo che si trova proprio sulla spiaggia ed è inconfondibile con la sua cupola verde ed oro. Questo è il cuore della città, dove sorge la Marina Grande, la spiaggia dove i pescatori sono soliti trasportare le loro barche. Sul lato occidentale è un continuo via vai di turisti, infatti, insiste il molo dove attraccano i traghetti. Da Marina Grande si snoda Via Positanesi d’America, una passeggiata pedonale lungo la scogliera, e l’unica strada pianeggiante di Positano, che giunge fino alla spiaggia di Fornillo. Non lontano da Marina Grande si trova la Collegiata di Santa Maria Assunta,  fondata nel Medioevo e decorata con una splendida cupola maiolicata di epoca successiva. All'interno, troverete la famosa tavola della Madonna Nera, un’icona del XIII secolo in stile bizantino. A Positano si possono vedere anche tante altre chiese piccole e meno famose, ma non per questo meno degne di nota. Una è la piccola Chiesa Nuova, arroccata sulla collina, e poi la Chiesa di Santa Caterina, un piccolo capolavoro di architettura in stile neo-gotico, con un elegante campanile. Appena ad ovest di Positano sulla SS 163 si trova il famoso Belvedere dello Schiavone, che offre la miglior vista panoramica sulla Costiera Amalfitana. A 200 metri sul livello del mare, si affaccia sull’arcipelago di Li Galli e Capo Sottile, sopra un boschetto di palme e agrumi, con lo splendido Monte Sant’Angelo a Tre Pizzi a stagliarsi sullo sfondo.

Positano offre anche tante possibilità di escursioni tra la natura e panorami mozzafiato. Un'idea è arrivare a Montepertuso, dove si può ammirare il buco nella montagna della Costiera ed inizia un percorso che a piedi in circa un'ora vi porterà fino a Positano. Una passeggiata un po’ impegnativa è il percorso a Santa Maria di Castello con la sua spettacolare terrazza naturale che domina Positano. Un altro sentiero panoramico è la salita a Nocelle, ad un’altitudine di 443 metri, un paradiso dove le auto non possono circolare.

Le spiagge

[Foto di Benson Kua]

Nonostante le rocce a picco sul mare, Positano offre anche delle bellissime spiagge. Quella centrale è l'arenile di Marina Grande, sovrastata dalla meravigliosa cupola della chiesa di Santa Maria Assunta. Se volete un po' più di tranquillità rispetto alla spiaggia centrale, si può prendere il sentiero sopra la riva che porta nella baia più tranquilla di Fornillo, incorniciata da un profumato giardino di limoni. Qui si trovano tanti lidi attrezzati, bar e ristoranti per ogni tipo di esigenza. Tra le altre spiagge vi sono anche quelle di Arienzo e Fiumicello. La spiaggia di Arienzo è una delle più selvagge ed è raggiungibile tramite una scala con trecento scalini tra splendidi giardini. Ma la vera sorpresa nel bel mezzo del mare, dove spicca uno dei suoi gioielli più belli: l'arcipelago de Li Galli. Sono tre isolotti, considerati il rifugio delle sirene che incantarono Ulisse.

Come arrivare

Nei periodi di minor affollamento l'auto è il mezzo migliore per raggiungere Positano. Ma nei mesi di alta stagione il traffico e gli elevati costi dei parcheggi scoraggiano questa scelta, facendo puntare sull'autobus. La linea sita, infatti, offre un servizio frequente da Napoli, Sorrento, Amalfi, Vietri e Salerno. Da Napoli Positano è distante circa 1 ora e trenta, mentre da Sorrento soli 20 minuti. Nel periodo estivo, inoltre, Positano è servito anche da traghetti ed aliscafi che partono dagli altri porti della costa.

Per chi arriva in aereo, l'aeroporto più vicino è quello di Napoli. Una volta giunti qui, i collegamenti con la costa amalfitana sono molti. Si può scegliere il taxi, dei servizi di navetta o i normali collegamenti con i mezzi pubblici che conducono fino alla stazione di Napoli. Da qui bisogna prendere il Treno della linea Circumvesuviana e scendere alla stazione di Piano e prendere la linea Bus della Sita per Positano.

Se arrivate in auto bisogna seguire l’autostrada A1 in direzione sud ed una volta giunti all’uscita del casello di Napoli, bisogna prendete l’autostrada A3, Salerno-Reggio Calabria, per uscire al casello di Castellamare di Stabia. Proseguite per la SS 163 in direzione Sorrento e qui troverete e indicazioni per Positano. Per chi invece proviene da sud, può imboccare la Costiera Amalfitana da Vietri sul mare e seguendo la costa ed attraversando Cetara, Minori, Atrani Amalfi e Praiano, lungo una strada alquanto stretta e sinuosa fra le più suggestive del mondo, si arriva a Positano.