Rocca Grimalda – Foto Wikipedia
in foto: Rocca Grimalda – Foto Wikipedia

Con il suo imponente castello, Rocca Grimalda svetta su uno sperone roccioso nello splendido paesaggio dell'Alto Monferrato, in provincia di Alessandria. Circondato da splendidi boschi, questo piccolo borgo offre panorami indimenticabili. Punto di forza è il castello medievale appartenuto per secoli alla famiglia Grimaldi. Oggi la sua maestosa torre circolare a cinque piani, edificata tra il XII e XIII secolo, svetta ancora sull'abitato. Compreso inizialmente nel feudo del Marchese del Monferrato, il castello passò nelle mani dei Gavi e da fortezza con funzioni difensive venne trasformato in residenza nobiliare dalla famiglia alessandrina dei Trotti intorno alla metà del ‘400. Successivamente nel 1570 venne acquistato dai Grimaldi, patrizi genovesi, che rimasero proprietari del castello per più di 200 anni. Furono sempre i Grimaldi a completarne la costruzione alla fine del XVIII secolo con la maestosa facciata occidentale.

Rocca Grimalda, Municipio e Castello – Foto Wikipedia
in foto: Rocca Grimalda, Municipio e Castello – Foto Wikipedia

Oggi sono ancora accessibili diverse aree della struttura, come la bellissima cappella commissionata da Giovanni Battista Grimaldi III alla fine del'700 e decorata a trompe l'oeil, con l'aggiunta di stucchi policromi. Il giardino, recentemente restaurato, è suddiviso in tre sezioni: il giardino all'italiana, il boschetto o giardino romantico, e il giardino segreto con erbe aromatiche e officinali. Bosco. Se volete immergervi nel fascino suggestivo del castello, si effettuano visite guidate per gruppi tutto l'anno su prenotazione. Il castello ospita numerosi eventi dedicati alla musica e al teatro, ma offre anche ospitalità in appartamenti di charme e B&B. Il giardino, i saloni e la cappella possono essere affittati per eventi e cerimonie. Inoltre nella cantina del Castello di Rocca Grimalda è possibile degustare il vino biodinamico "Rocca Rondinaria" prodotto dall’azienda di famiglia.

Scorcio di Rocca Grimalda – Foto Wikipedia
in foto: Scorcio di Rocca Grimalda – Foto Wikipedia

Il centro storico di Rocca Grimalda è un piccolo scrigno ricco di affascinanti attrazioni, tra cui numerose chiese degne di nota. La Parrocchiale di San Giacomo Maggiore, il cui nucleo originario risale al XIII secolo, presenta un interno a tre navate con pregevoli quadri sulla vita di San Giovanni Battista. Altre chiese da vedere sono l'Oratorio di San Giovanni Battista e l'Oratorio di Santa Maria delle Grazie, a breve distanza l'una dall'altra. Un altro luogo di culto da visitare è la Chiesa di Santa Limbania, con un abside che presenta affreschi del XVI secolo.

Castello di Rocca Grimalda – Foto Wikimedia Commons
in foto: Castello di Rocca Grimalda – Foto Wikimedia Commons

Rocca Grimalda è un paese che ha conservato numerose tradizioni del passato, giunte intatte sino a noi. Una di queste è la Lachera, tipica danza del periodo carnevalesco, legata ai riti propiziatori di fertilità del mondo contadino. Proprio per la sua stretta connessione con il Carnevale, a Rocca Grimalda si trova il Museo della Maschera, dove sono in mostra maschere italiane e straniere di ogni latitudine, con suddivisione tra maschere antropomorfe e maschere zoomorfe. Tra gli eventi principali, ogni agosto si tiene la sagra della Peirbuieira, dedicata al piatto tipico di Rocca Grimalda, una zuppa con lasagne, fagioli e aglio.